Comune di Pisa

FAUNA SELVATICA, RECUPERO E PRIMO SOCCORSO

La fauna selvatica e' patrimonio inalienabile dello Stato. Fanno parte della fauna selvatica le specie di mammiferi e di uccelli dei quali esistono popolazioni viventi stabilmente o temporaneamente in stato di naturale liberta' nel territorio nazionale.

Il Comune di Pisa si è dotato del servizio di recupero dei cuccioli di fauna selvatica e di pronto soccorso animali, in ottemperanza alla normativa regionale che affida ai Comuni l’organizzazione dell’attività di soccorso e del recupero dei pulcini (pullus) e dei cuccioli di fauna selvatica autoctona. Il servizio è stato affidato a seguito di gara ad evidenza pubblica alla Associazione Amici degli Animali a 4 zampe ODV con sede a Pontedera. Si tratta di un servizio complesso, perché molto variabile in base alle stagioni, alle specie animali viventi nel territorio, e ai rapporti da instaurare con i Centri regionali faunistici autorizzati che dovranno occuparsi del reinserimento in natura di alcune specie. L’associazione, che opera da anni nel settore ed è in possesso di ambulanza veterinaria, gestirà un servizio a chiamata con reperibilità h24 a cui potranno rivolgersi principalmente le forze dell’ordine ma anche tutti i residenti di Pisa nel caso di ritrovamenti di cuccioli di uccelli (pulcini o pullus) o di cuccioli di fauna selvatica.

Occorre specificare “cuccioli” perché la normativa individua invece la Regione come responsabile del soccorso e cura della fauna selvatica autoctona omeoterma ADULTA ritrovata in difficolta' o coinvolta in incidenti stradali. Le segnalazioni che riguardano la fauna selvatica adulta possono essere date contattando il numero di reperibilità 371 4620122.

Per quanto concerne il ritrovamento di pullus (pulcini) e CUCCIOLI in difficolta' appartenenti a specie di fauna selvatica autoctona omeoterma, nel caso di ritrovamenti esclusivamente nell'ambito del territorio del Comune di Pisa, è possibile rivolgeri ai seguenti numeri:

SERVIZIO DIURNO PER CUCCIOLI: 338/4218510 oppure 393/2428179

SERVIZIO NOTTURNO PER CUCCIOLI: 342/0427322 oppure 340/9802716

La cittadinanza è invitata ad usare i numeri di telefono solo per gli scopi sopra descritti e negli orari sopra indicati.

Nel caso di animali d'affezione (cani, gatti e furetti) ritrovati su suolo pubblico feriti a causa esclusivamente di incidenti stradali, si veda la pagina "Primo soccorso animali d'affezione".

Si ricorda comunque che allontanare un cucciolo di fauna selvatica o un uccellino dal luogo dov'è stato rinvenuto, non è sempre la scelta giusta e dovrebbe essere consigliabile sempre sentire le indicazioni telefoniche di un esperto.  Come si può leggere dagli autorevoli articoli che seguono, spesso si tratta di svezzamenti a terra o di situazioni in cui comunque la madre sta vigilando sul cucciolo, oppure in cui il cucciolo è rifiutato dalla madre, caso in cui le speranze di sopravvivenza sono pochissime. Quindi, salvo ferite gravi e ben visibili, è sempre consigliabile lasciare il cucciolo dove si è avvistato, o prelevarlo solo DOPO aver ricevuto telefonicamente indicazioni da personale esperto.

SOS animali, piccola guida dell'ENPA nazionale sul soccorso fauna selvatica 

LIFEGATE: se trovi un uccellino caduto dal nido non raccoglierlo 

LIPU: raccogliere cuccioli e uccellini solo se indispensabile

ENPA: FAQ su fauna selvatica


Se invece si rinviene in mare o sulla battigia un animale in difficolta e' opportuno contattare la Capitaneria di Porto anche mediante il numero telefonico 1530, che provvedera' a coinvolgere tutte le unita operative specializzate e dislocate in zona, in particolar modo per l'intervento su cetacei e tartarughe.

Chi invece ritrovasse dei rettili puo' rivolgersi alle guardie ecozoofile dell'associazione NOGRA (tel. 3477687762).

 ANIMALI FERITI O INCIDENTATI: CONSULTA IL SITO DELLA REGIONE PER MAGGIORI INFORMAZIONI: http://www.regione.toscana.it/-/sos-animali-selvatici-feriti-o-in-difficolta

SIETE PROTAGONISTI INVOLONTARI DI UN INCIDENTE CHE HA FERITO UN ANIMALE, O AVETE ASSISTITO AD UN INCIDENTE CHE HA COMPORTATO IL FERIMENTO O LA MORTE DI UN ANIMALE? ECCO COSA FARE:

Consulta la mini-guida con le risposte della LAV e l'ANMVI

Nel caso si assista ad una omissione di soccorso e' opportuno raccogliere quante piu' informazioni possibili (data, orario, targa della vettura o del mezzo/i coinvolti, dinamica, eventuali foto o immagini filmate, ecc.) e comunicarle tempestivamente alle Forze dell'Ordine.

Ultima modifica: 16/02/2021 17:49