Comune di Pisa

Rete civica pisana

Divorzi

Il divorzio scioglie il matrimonio celebrato in forma civile mentre,  nella forma concordataria, fa cessare i soli effetti civili.
Il divorzio avviene a seguito di sentenza emessa ai sensi della legge 1/12/1970 n. 898, e successive modifiche con legge 6/3/1987 n. 74, o a seguito di sentenza pronunciata all'estero e riconosciuta in Italia ai sensi della legge 218/1995.
Le sentenze relative emesse dai Tribunali italiani, dopo il passaggio in giudicato, saranno annotate sugli atti di matrimonio e di nascita degli sposi. Per quanto riguarda le sentenze pronunciate all'estero e delle quali viene richiesto il riconoscimento dell'efficacia anche nel nostro Paese, le stesse saranno trascritte nei registri di matrimonio, annotate e comunicate all'ufficio anagrafe.
L'annotazione sull'atto di matrimonio è di fondamentale importanza in quanto, a norma dell'art. 10 della legge 898/1970, lo scioglimento e la cessazione degli effetti civili del matrimonio hanno efficacia - a tutti gli effetti civili - dal giorno dell'annotazione della sentenza.
Solitamente, prima della sentenza di scioglimento o cessazione degli effetti civili vengono richieste le annotazioni relative alla separazione personale o al ricorso per il divorzio: vanno regolarmente effettuate a margine dell'atto di matrimonio.                                                                                In ogni caso, il matrimonio che è stato dichiarato sciolto o del quale sono cessati gli effetti civili è un matrimonio che è stato valido fino alla sentenza che ha accertato il venir meno del vincolo; diversa è l'ipotesi del matrimonio dichiarato nullo che viene considerato come mai avvenuto, facendo salvi gli effetti prodotti fino alla sentenza di nullità. Tali effetti si producono solamente nei confronti del coniuge (o di entrambi) in buona fede: in mancanza della buona fede gli effetti si producono solamente nei confronti dei figli, a meno che la nullità deriva da bigamia ed in tal caso saranno considerati naturali riconosciuti.

Ultima modifica: 19/05/2015 17:16