Comune di Pisa

NUOVI CONTRIBUTI PER FAMIGLIE CON FIGLI MINORI DISABILI

In data 27 dicembre 2018 è stata approvata la legge regionale n. 73 che, all'articolo n. 5, istituisce per il triennio 2019 - 2021 un contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori di 18 anni disabili.


TIPO DI CONTRIBUTO:

- il contributo  è pari ad euro 700,00 per ogni minore disabile in presenza di un’accertata condizione di handicap grave di cui all’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge- quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate)

- ai fini dell’erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell’anno di riferimento del contributo

- le istanze devono essere presentate, al proprio Comune di residenza, entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo. 

 NOTA: a seguito dell'emergenza COVID-19 è sto PROROGATO AL 31 AGOSTO 2020 il termine di presentazione delle domande precedentemente previsto al 30 giugno. La proroga è stata approvata con la l.r. 28 del 5 maggio 2020 art. 5

- l' istanza può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la patria potestà, indipendentemente dal carico fiscale,  purché il genitore faccia parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo

DURATA DEL CONTRIBUTO

- Il contributo è annuale ed è valido per il triennio 2019 – 2021

REQUISITI:

-  accertata condizione di handicap grave di cui all’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge- quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate)

- sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, a partire dalla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo

-  il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00

- il genitore che presenta la domanda non deve avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'ISTANZA

  • presentazione dell'istanza presso l'URP del comune di Pisa con il modulo cartaceo (corredato di tutti gli allegati) scaricabile dalla sezione download nei seguenti giorni ed orari:

Lunedì - Mercoledì - Venerdì 8.30 - 12.30;

Martedì - Giovedì 8.30 - 12.30 e 15.00 - 17.00

tel 050910237

In alternativa è possibile inviare la richiesta tramite

- indirizzo di posta elettronica certificata a comune.pisa@postacert.toscana.it specificando nell’oggetto ISTANZA CONTRIBUTO L.R. 73/18                         

- raccomandata AR indirizzata a Protocollo generale lungarno Galilei 41, 56100 Pisa

 Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Regione Toscana al seguente link

ATTENZIONE

Pagamento

Per la gestione della fase di pagamento delle domande di contributo fare attenzione a:

  • l'IBAN deve essere assolutamente preciso, completo e non riferibili a libretti postali. Più precisamente, i cittadini dovranno essere informati di eventuali cambiamenti nella denominazione o nell'appartenenza a determinati gruppi bancari della loro filiale. Tali cambiamenti, se avvenuti, portano alla modifica dell'IBAN dei conti correnti. Quando i pagamenti su IBAN non più esistenti non vanno a buon fine, è necessario che la Regione contatti uno ad uno le persone interessate;
  • il recapito dove ricevere comunicazioni in quanto tale indirizzo viene utilizzato dalla Regione Toscana per l'invio degli avvisi di pagamento.
  • inserire il numero di telefono, in modo da facilitare eventuali contatti da parte della Regione Toscana.

Per chi ha richiesto la riscossione in contanti: sono in spedizione le lettere di avviso pagamento, contenente i dati del mandato. I cittadini devono ritirare la quota spettante entro il 20 dicembre presso una qualsiasi filiale del Monte dei Paschi di Siena presentando i dati del mandato. È possibile avere i dati relativi ai mandati anche rivolgendosi direttamente presso uffici regionali (numero verde 800 558 080).

Ultima modifica: 11/09/2020 12:20