Comune di Pisa

Rete civica pisana

Monitoraggio e cura delle aree ludiche

Il monitoraggio delle attrezzature ludiche e degli elementi di arredo delle aree a verde attrezzato viene svolto prestando la massima attenzione alle norme vigenti in materia e nello specifico:

• NORMA ITALIANA UNI En 1176 - ATTREZZATURE PER AREE GIOCO - Requisiti generali di sicurezza e metodi di prova
• NORMA ITALIANA UNI En 1177 - RIVESTIMENTI DI SUPERFICI DI AREE DA GIOCO AD ASSORBIMENTO DI IMPATTO - Requisiti di sicurezza e metodi di prova –

Tali norme regolano la costruzione, la corretta posa, i requisiti di sicurezza, il corretto utilizzo e i metodi di monitoraggio.
I criteri adottati per determinare gli indici di pericolosità delle attrezzature sono dedotti dalle norme citate e dal buon senso. La lunga e provata esperienza in materia ci consente di individuare con chiarezza e sicurezza quali siano i limiti entro i quali muoversi per definire tali indici.

Per ogni attrezzatura ludica o ginnica l’attività di monitoraggio è da svolgersi secondo le modalità sotto indicate, riferibili a tre fasi distinte:
1. Ispezione visiva ordinaria: da effettuarsi con frequenza settimanale per verificare
rotture o danneggiamenti, derivanti da atti vandalici o dal normale deterioramento
provocato dall'azione degli agenti atmosferici e dall'utilizzo.

2. Ispezione operativa: da effettuarsi con frequenza mensile da maggio e a settembre compresi (5 ispezioni) e il mese di febbraio e novembre di ogni anno, per complessive 7 ispezioni/anno, per verificare più nel dettaglio lo stato delle attrezzature e più precisamente:

• controllo del grado di conservazione della pavimentazione;
• controllo dei livelli delle superfici;
• controllo dello stato delle fondazioni delle attrezzature;
• controllo della stabilità dell’attrezzatura;
• controllo del corretto serraggio degli elementi di fissaggio;
• controllo dello stato della verniciatura e della necessità di trattamento delle superfici;
• controllo dello stato della lubrificazione dei giunti;
• controllo delle parti di maggior uso come sedili, catene reti e scivoli;
• controllo dell’eventuale presenza di parti scheggiate;
• controllo visivo di eventuali parti mancanti o danneggiate e rotture imputabili ad atti
• vandalici o al normale deterioramento provocato dall'azione degli agenti atmosferici e
• dall'utilizzo;
• controllo dei requisiti normativi di sicurezza.

3. Ispezione principale annuale: da effettuarsi nel periodo compreso tra i mesi di marzo e aprile di ogni anno, attraverso la quale si verifica in modo approfondito il livello complessivo di sicurezza delle attrezzature; tutte le attrezzature ludiche e ginniche devono essere sottoposte a controlli approfonditi, in modo da poter rilevare tutti gli eventuali difetti, anche i più nascosti. Questo monitoraggio deve valutare inoltre l'entità degli interventi necessari nel breve e medio termine (intendendo per quest'ultimo un arco temporale pari ad almeno 1 anno) necessari per il mantenimento in buone condizioni della attrezzature, valutando nel contempo l'opportunità tecnica ed economica di procedere con la rimozione ed eventuale sostituzione delle attrezzature rispetto agli interventi previsti.

Ultima modifica: 25/11/2016 16:42