Comune di Pisa

Rete civica pisana

ANFIBI E RETTILI

  scorza_205_02
SETTORE TUTELA ANIMALI
       
 ANFIBI E RETTILI NOSTRANI
 Il Comune di Pisa opera per la tutela, la protezione e la conservazione degli anfibi e dei rettili che vivono stabilmente nel territorio del Comune, e dei loro habitats naturali. 
 Nel territorio comunale vivono stabilmente le seguenti specie:
Anfibi
Geco - Tarentola mauritanica
Lucertola - Podarcis muralis/sicula
Raganella - Hyla intermedia
Ramarro - Lacerta bilineata
Rana - Rana dalmatina/esculenta/italica
Rospo - Rospo bufo/viridis
Tritone - Triturus carnifex/vulgaris
Rettili
Biacco - Hierophis viridiflavus
Biscia - Natrix natrix/tessellata
Coronella - Coronella austriaca/girondica
Luscengola - Chalcides chalcides
Orbettino - Anguis fragilis
Saettone - Zamenis longissimus
Testuggine - Emys orbicularis
Vipera - Vipera aspis
Sono tutte innocue per l'uomo, tranne la vipera, che tuttavia raramente si configura mortale per l'uomo, pur richiedendo soccorso immediato e provocando effetti anche seri; a rischio sono prevalentemente i soggetti esposti alle reazioni allergiche, quelli emotivi, gli anziani ed i malati affetti da patologie croniche, nonche' i bambini.

Queste specie appartengono alla fauna selvatica "protetta" o "rigorosamente protetta" dalla Convenzione di Berna del 1979 (ratificata dall'Italia con la L.503/81), e in quanto tali patrimonio indisponibile dello Stato e tutelati nell'interesse della comunita' nazionale ed internazionale.

Oltre al divieto di uccidere, ferire, catturare, maltrattare, detenere, trasportare, traslocare e commerciare tali animali (reati sanzionati penalmente ex art.30 L.157/92), la normativa vigente stabilisce che gli esemplari delle suddette specie non debbano essere disturbati, in particolare durante le varie fasi del periodo riproduttivo e durante l'ibernazione, e che i loro siti di rifugio non siano danneggiati, ne' distrutti (art.6 Convenzione di Berna; art.8 D.P.R.357/97).

Interferenze gravi a danno di questa fauna rientrano nella casistica del "danno ambientale" e sono sanzionabili con riferimento alla relativa normativa (Direttiva 2004/35/CE - D.Lgs.152/06).
 
Segnalazione delle violazioniChiunque venga a conoscenza di violazioni alle suddette norme e' invitato a segnalarlo a:

Polizia Provinciale
Piazza Vittorio Emanuele II, 14
56125 Pisa PI
Tel 050929645-220
Fax 050929928-216
polizia.provinciale@provincia.pisa.it

Corpo forestale dello Stato
Lungarno Bruno Buozzi, 11
56124 Pisa PI
Tel 050533454-75
Fax 050524015
cp.pisa@corpoforestale.it

Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A.
Via San Giovanni, 13 - Arena Metato
56010 San Giuliano Terme PI
Tel 3477687762
pisa@anpana.toscana.it

Nei casi in cui questi animali vengano rinvenuti a vagare sul suolo pubblico o area aperta al pubblico, e cio' leda la loro incolumita' oppure turbi l'ordine pubblico, contattare la Polizia Municipale o i Vigili del Fuoco, affinche' provvedano alla cattura e alla reimmissione nel loro habitat naturale.

Le eventuali segnalazioni che dovessero pervenire direttamente alla Direzione Ambiente non saranno considerate.
 
Normativa di riferimentoConvenzione di Berna - Conservazione della vita selvatica e dell'ambiente naturale in Europa.
L.503/81 - Ratifica ed esecuzione della convenzione relativa alla conservazione della vita selvatica e dell'ambiente naturale in Europa, con allegati, adottata a Berna il 19 settembre 1979.
DPR 357/1997 - Regolamento recante attuazione della direttiva 92/43/CEE relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali, nonche' della flora e della fauna selvatiche.
LR 56/2000 - Norme per la conservazione e la tutela degli habitat naturali e seminaturali, della flora e della fauna selvatiche.
  
INOLTREAtlante degli Anfibi e dei Rettili della Toscana

Le Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A. possono essere contattate anche per il recupero di rettili rinvenuti in aree od edifici privati.
  
Ultima modifica: 29/11/2018 15:06