Comune di Pisa

Concorso a premi "Galileo Galilei tra arte e scienza"

 

 

Magnani: “Un primo strumento per rendere omaggio allo scienziato pisano, verso la realizzazione del Museo Galileiano”.

 

Il Comune di Pisa ha pubblicato un bando di concorso a premi dal titolo “Galileo Galilei tra arte e scienza”, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la figura di Galileo Galilei attraverso varie forme di arte. Il bando è rivolto agli artisti di tutte le nazionalità, senza limiti di età, residenti in Italia o all’estero, ed è ammessa anche la partecipazione a gruppi. Al fine di garantire la più ampia partecipazione, non saranno previste limitazioni di tecnica o stile delle opere presentate, ed è consentito ogni linguaggio dell’arte, fra cui pittura, scultura, arti scenografiche, grafica, fotografia, video e altri tipi di performance, purché il lavoro rispetti il tema del concorso, ovvero la figura di Galileo Galilei.

Le opere saranno suddivise in tre categorie: opere principalmente su un piano (categoria 2D, ad es. pittura, disegno, incisione), opere che occupano uno spazio e concepite per essere viste da più lati (categoria 3D, ad es. sculture e installazioni), opere basate sul tempo (categoria 4D, ad es. performance e video). La valutazione dei lavori sarà affidata ad una giuria, che opererà a titolo gratuito, composta da artisti, curatori, critici ed esperti d'arte. Oltre ai premi per le tre categorie, sarà assegnato anche il premio speciale della Giuria e la giuria popolare assegnerà il Premio speciale del Pubblico. Il bando prevedere un monte premi complessivo di 9 mila euro, con un premio minimo di mille euro e un massimo di 5 mila euro. 

“Questo bando – spiega l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani - insieme all’istituzione della Giornata Galileiana, è uno dei primi strumenti pensati dall’Amministrazione Comunale per far tornare la figura del genio pisano al centro dell’attenzione e delle iniziative culturali e turistiche in città. Crediamo che sia doveroso rendere omaggio ad uno dei più grandi scienziati della storia che qui ha avuto i natali e qui ha vissuto e lavorato per una parte della sua vita. Le opere dei soggetti vincitori resteranno di proprietà del Comune, che potrà utilizzarle per esporle alla Cittadella Galileiana, dove in prospettiva nascerà il Museo Galileiano. Sarà un centro espositivo di tipo esperenziale, basato sulla tecnologia, e servirà per dare impulso a tutta l’area degli ex Vecchi Macelli, insieme al Museo degli strumenti per il calcolo e al Museo per gli strumenti di Fisica, come indotto importante per lo sviluppo culturale e turistico della città, soprattutto se pensiamo che il complesso della Cittadella Galileiana si pone lungo la direttrice strategica che va da Piazza dei Miracoli fino al Museo delle anche navi”. 

Le candidature per il premio dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 20 dicembre all’email: concorso.galileo2020@comune.pisa.it con oggetto: “PARTECIPAZIONE PRIMO CONCORSO GALILEO GALILEI - PRIMA EDIZIONE”. Il bando con gli allegati sarà disponibile da venerdì 22 novembre sul sito web del Comune di Pisa, nella sezione "Bandi di gara e altri bandi".

Ultima modifica: 22/11/2019 16:24