Comune di Pisa

Giugno Pisano, presentato il programma degli eventi

Sindaco Michele Conti: ┬źTradizione importante e leva per la promozione turistica┬╗

Pisa torna alle sue antiche tradizioni, con il programma del Giugno Pisano, che ha come fulcro i festeggiamenti per il Patrono della Città di Pisa, San Ranieri. Momento culminante, come tradizione, la notte della vigilia della festa con la Luminara (16 giugno) e il giorno successivo con il Palio di San Ranieri (17 giugno). A fine mese, come accade ormai da anni, sabato 29 giugno il Gioco del Ponte. Il programma e la campagna di comunicazione sono stati presentati questa mattina dal sindaco di Pisa, Michele Conti, e dall’assessore alle tradizioni storiche, Filippo Bedini. Era presente anche la presidente della Terza commissione consiliare, Maria Punzo.

«Il Giugno Pisano è una tradizione importante della Città – ha detto il Sindaco - ed è nostro dovere rilanciarlo a livello turistico e farlo uscire dall’ambito provinciale in cui è stato finora ristretto, per far conoscere la Luminara e il Gioco del Ponte fuori dai confini territoriali. Come hanno fatto altre città toscane, Pisa deve fare del Giugno Pisano il perno del suo turismo, la leva per far andare il turismo a Pisa oltre la Torre, non farlo fermare in via Santa Maria ma aiutarlo a scoprire i nostri bellissimi Lungarni dove, torno a sottolinearlo, deve essere costruito un percorso che faccia vivere ai turisti la Città vista dal fiume, come succede in molte città europee».

«Per Pisa il Giugno Pisano è il mese più importante dell’anno - ha detto l'assessore Filippo Bedini -, sia per le tradizioni della città, che per l’offerta turistica che da queste può scaturire. L’edizione che presentiamo quest’anno nasce dalla volontà di mantenere i momenti della Regata delle Repubbliche Marinare, della Luminara, del Palio di San Ranieri e del Gioco del Ponte come perni centrali intorno a cui costruire una serie di eventi che valorizzano la storia, la cultura e le tradizioni identitarie di Pisa. La nostra idea è di costruire intorno alle radici pisane il senso dello stare insieme e del vivere la città. Momento centrale del mese sarà, infatti, la presentazione del libro dedicato alla riscoperta dell’identità e delle tradizioni pisane, che speriamo possa entrare nelle case di tutti i pisani, proprio a simboleggiare un senso di appartenenza. L’essenza di questa edizione del Giugno Pisano è quella di ritrovare un senso di appartenenza alle radici per tutti i pisani, e allo stesso tempo diventare al di fuori della città un momento conosciuto, volano per attirare le persone a Pisa e far conoscere la città oltre la Torre».

Il cartellone del Giugno Pisano è arricchito da iniziative organizzate da tante associazioni culturali cittadine che compongono un cartellone unico per permettere di vivere e scoprire la Città in ogni sua sfumatura.

La comunicazione del Giugno Pisano in merito alla comunicazione del Giugno Pisano, è stato attivato un piano di comunicazione integrato e composto da una pluralità di azioni. Verranno attivati gli strumenti e le azioni di comunicazione a disposizione del Comune, con la collaborazione con di aziende partecipate, in particolare Farmacie Comunali e Pisamo. 

CTT Nord, ad esempio, partecipa con l’allestimento di “Mupi pubblicitari dinamici” sulla parte laterale di tre bus, grazie alla collaborazione di QPoutdoor. Inoltre, l’Azienda ha coinvolto gli alunni del Liceo Russoli di Pisa che hanno realizzato alcuni disegni sul tema specifico del “GiugnoPisano”. I sei disegni giudicati più belli da una giuria aziendale decoreranno sei pensiline di attesa della città di Pisa, grazie alla collaborazione di IGPDECAUX. Agli studenti che hanno realizzato i lavori prescelti andrà un abbonamento al bus per un mese. Questi i premiati: Giulia Brandoli (2D Arti Figurative), Aurora Castellani (2D Arti Figurative), Filippo Cosentini (4A Ind. Grafica), Margherita Gori (3B Ind. Grafica), Lulli Lidia (2D Arti Figurative), Scarpellini Giorgio (3B Ind. Grafica).

Novità, poi, è l'attivazione di una campagna “Mobile" sugli autobus urbani ed extraurbani, iniziata il 29 maggio scorso in alcune delle principali città della Toscana, in particolare Firenze, Empoli, Sesto Fiorentino, Bagno a Ripoli, sulla linea Firenze – Siena, e sulle linee urbane di Lucca, Viareggio, Massa e Carrara, e naturalmente Pisa. Sono stati realizzati anche due video-spot promozionali rispettivamente di 30’’ e 60’’ per la pubblicazione sui canali Social e siti internet.

GALLERIA FOTOGRAFICA

Ultima modifica: 03/06/2019 17:45