[ Itinerari ]                                                                                                                                                                               [   Home Page  ]

5-E.jpg (4424 byte)

Da questo antico Convento Agostiniano fondato nel XII secolo per volere dell'Arcivescovo Ugo da Fagiano per bonificare la località, si scende verso l'antico borgo di Rezzano dal quale inizia l'ascesa per Montemagno, tipico paese alto-medievale, ove ebbe i natali il Papa Eugenio III. Qui trovasi il raccordo (R) con il percorso 2 B (Le Piastraie). Traversato il paese ci addentriamo nel bosco percorrendo una recente pista forestale che passa vicino a sorgenti altamente mineralizzate e che conduce alla Badia di S. Michele della quale possiamo ammirare le vestigia dell'Abside. Se invece vogliamo andare a nord vi è il raccordo con il percorso 4 D (Ceragiola). Continuando invece il nostro percorso per l'angusto obbligato sentiero che si inerpica, con sicurezza fra rocce millenarie , si giunge ai piedi della rocca della Verruca (antica fortezza pisana più volte teatro di battaglie con i Fiorentini); quindi iniziando la discesa per una comoda pista si possono osservare stupendi panorami delle anse dell'Arno e dopo esserci affacciati sulla piana di Crespignano, ove sorge una villa tipica dei luoghi, si risale a Nicosia.

Percorso 5 E.jpg (14626 byte)