FIABE TOSCANE:  c'era una volta ...

Numerose sono le fiabe della tradizione regionale toscana e, in particolare, pisana, tramandate di generazione in generazione e raccolte, spesso dalla viva voce del popolo, nel corso dei secoli XIX e XX; l'ultima, in ordine di tempo, è la raccolta, con la trascrizione in lingua dai vari dialetti, di Italo Calvino. Dopo averne lette un gran numero i ragazzi ne hanno scelte alcune, che sembravano loro più significative, e le hanno rielaborate, riducendole in sequenze narrative illustrate; altre le hanno trasformate in brevi testi teatrali, pronti per essere rappresentati. Ad una prima analisi in tutte le fiabe sono state individuate le funzioni indicate da Propp: la partenza dell'eroe, l'elemento magico, l'aiutante etc....; ma in ogni fiaba c'è una caratteristica che prevale sulle altre ed è stato possibile così individuare alcune categorie di appartenenza.
 

IL MONDO DELLA MAGIA 
Appartengono a questo gruppo le fiabe nelle quali l'elemento magico è dominante e risolve le situazioni dei protagonisti

       IL REGALO DEL VENTO TRAMONTANO
    I DUE GOBBI

LE IMPRESE MERAVIGLIOSE
Sono fiabe in cui il protagonista si trova coinvolto in imprese che sembrano essere al di sopra delle sue possibilità e ne esce vittorioso o per il suo buon senso , o per le sue virtù, o per la sua fortuna

     L'ORCO 
IL FIORENTINO

L'ASTUZIA DEGLI UMIL
Nelle fiabe di questo gruppo gli umili riescono a migliorare la loro condizione con l'astuzia, la furbizia e l'arguzia di un motto di spirito. 

     BASILICONE
     POCHETTINO
      IL GRULLO

LE FIABE D'AMORE
Le fiabe appartenenti a questa sezione hanno come base una storia di amore contrastata a causa o degli uomini o di incantesimi che devono sciogliersi. 

      LA FIGLIA DEL SOLE
r     RANA, RANA
GLI ANIMALI
 In queste fiabe gli animali interagiscono con gli uomini e ne determinano le azioni. Gli uomini spesso si assoggettano alle loro decisioni e sono solo dei comprimari.
  LA GALLINA SECCA

LE FOLETTE
Appartengono a questa categoria fiabe dedicate ai bambini più piccoli, con uno schema narrativo rigido con parti che si ripetono uguali nel corso della narrazione. 

   LA CAPRA FERRATA   
   PETRUZZO
FIABA-GAME
Dopo aver preso in esame numerose fiabe della tradizione toscana e averne analizzato la  struttura  narrativa, la  funzione dei personaggi e l'ambientazione, i ragazzi (della 1° A) hanno voluto creare una loro fiaba.
      IL CLUB DELLA CANTINA