Rss Feed
Tweeter button
Facebook button
Flickr button
Youtube button

Chi sono


Marco Filippeschi è nato a Luciana, frazione del comune di Fauglia (Pisa), nel 1960.

Sposato con Marzia Raffaelli, è padre di due figlie, Chiara e Marta. Abita a Pisa, nel quartiere di S. Antonio.
E´ diplomato perito, in Fisica Industriale, e ha studiato Storia moderna e contemporanea nel Corso di Laurea della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa.

Eletto come rappresentante degli studenti universitari nel Comitato di gestione del Diritto allo Studio e come componente della segreteria provinciale dal 1980, sarà Segretario provinciale della Fgci dal 1983 al 1985 e membro della Direzione nazionale della stessa organizzazione; nel 1985 entra a far parte dell’organico della Federazione comunista pisana e sviluppa le competenze di organizzatore del partito politico, di progettazione e comunicazione politica.

Dal 1981 al 1986 è stato consigliere comunale del Comune di Fauglia e ha svolto il ruolo di capogruppo consiliare della lista di maggioranza.

Nel 1988 viene eletto segretario cittadino di Pisa ed entra a far parte della segreteria della Federazione. Con la sua segreteria si costituisce l´Unione comunale di Pisa, la prima formatasi in Toscana secondo il nuovo Statuto del partito.
Dal 1990 è stato consigliere comunale di Pisa, eletto due volte da capolista e come consigliere anziano per i mandati 1994-1999 e 1999-2003 e in questa veste ha svolto le funzioni di Presidente del Consiglio Comunale fino all´approvazione dello Statuto comunale.

Nella realtà locale è stato tra i protagonisti della nascita del Partito Democratico della Sinistra, come referente provinciale dei sostenitori della mozione allora presentata da Achille Occhetto. Dopo il Congresso di fondazione del Pds, nel 1991, è stato coordinatore della segreteria della Federazione e responsabile dell´organizzazione e delle autonomie locali. E’ stato promotore a Pisa del Comitato a sostegno dei primi referendum elettorali, prima aggregazione verso i Comitati Prodi e l´Ulivo pisano.

Nel 1992 stato uno dei fondatori dell´associazione “L´Osservatorio”, Comitato pisano per la lotta contro le illegalità e la criminalità organizzata.

Dal maggio 1995 al novembre 2001 è Segretario della Federazione pisana del Pds e dei Democratici di sinistra, ha fatto parte della Direzione regionale del partito e ha coordinato le forze politiche dell´Ulivo della provincia di Pisa. Dal Congresso di Torino è eletto componente della Direzione nazionale dei Ds.

E´ stato eletto deputato dell´Ulivo per la XIV Legislatura nel collegio n. 17 di Pontedera (Val d´Era – Val di Cecina – Colline Pisane), componente della XIV Commissione permanente “Politiche dell’Unione Europea”.

E’ stato eletto deputato per la seconda volta nelle elezioni del 9 e 10 Aprile 2006, per la XV Legislatura, come candidato nella lista dell’Ulivo della circoscrizione regionale toscana. E’ stato confermato come componente della XIV Commissione permanente.

Nel congresso regionale di Livorno del 2001 è stato eletto segretario regionale dei Ds toscani e in questa qualità è stato eletto presidente della Conferenza nazionale dei segretari regionali e delle federazioni metropolitane dei Ds. Nel congresso regionale di Tirrenia del 2005 è stato rieletto alla guida dei Ds toscani e dopo il Congresso nazionale è entrato a far parte della nuova Direzione nazionale del partito.

E’ stato eletto il 17 Luglio 2006 componente della Segreteria Nazionale dei Ds come Responsabile del Dipartimento Politiche Istituzionali e il 14 ottobre 2006 ha lasciato la segreteria dei Ds toscani. Dopo il Congresso nazionale di Firenze, il 15 maggio 2007 è stato eletto componente dell’Esecutivo Nazionale dei Ds e del Comitato Politico nazionale del partito, con la conferma della responsabilità per le Politiche Istituzionali.

E’ stato responsabile nazionale del Partito democratico per le politiche per la Pubblica Amministrazione.

E’ stato eletto Sindaco di Pisa nelle elezioni comunali del 13 e 14 aprile 2008.

E’ stato eletto presidente del Consiglio delle Autonomie Locali della Toscana.

E’ stato eletto presidente dell’Ambito Territoriale Ottimale della Costa toscana per la gestione del ciclo dei rifiuti, composto da 111 comuni.

E’ stato eletto il 18 gennaio 2010, nel XV Congresso nazionale svoltosi a Firenze, Presidente nazionale dell’associazione fra gli enti locali “Legautonomie”.

E’ stato eletto Coordinatore nazionale dei Consigli delle Autonomie Locali il 22 giugno 2011.

E’ stato eletto presidente del Patto di maggioranza fra i soci di natura pubblica della “Società Aeroporto Toscano” S.p.A. e di “Toscana Energia” S.p.A.

E’ stato il primo Presidente della società sportiva A. C. Pisa 1909, nata il 23 luglio 2009.

Per conto dell’Anci nazionale fa parte del Consiglio di Indirizzo e di Sorveglianza della società editoriale e di servizi di comunicazione dell’associazione “ComuniCare” S.r.l.

Fa parte del Consiglio di Amministrazione dell’associazione “Focus Europe. Laboratorio progettuale per l’integrazione europea”.

Rappresenta il Comune di Pisa nei network per le politiche europee a favore delle città “Polis” e “Eurocities”. Ha aderito al “Patto dei Sindaci” (Covenant of Mayors) dell’Unione Europea per l’uso di energie rinnovabili e per l’efficienza energetica.

Con Elio Matassi, Carmelo Meazza e Vannino Chiti dirige la rivista “Inschibboleth” – Idee per un nuovo orizzonte della laicità. Filosofie per una riforma della politica – www.inschibboleth.org. Fa parte del Comitato editoriale e collabora con la rivista nazionale “Gli Argomenti Umani – Sinistra e innovazione” diretta da Andrea Margheri.

Ha visto pubblicati suoi contributi:

  • sul tema dell´alta formazione in AA.VV. Formazione, ricerca, innovazione: investire sul futuro, a cura di Roberto Cerreto, presentazione di Pietro Folena, “Il Ponte – Quaderni”, n. 10, 1999;
    sulla riforma dei partiti politici in AA.VV., Per un nuovo modello di partito. Culture dell´innovazione politica, nuove regole per affrontare bipolarismo e personalizzazione, sperimentazioni di organizzazione della partecipazione e della comunicazione politica, Pisa, Migliorini Editore, 1999;
  • sul rapporto tra giovani e politica, nella rivista “Gli Argomenti Umani – Sinistra e innovazione”, n. 6, giugno 2000 : Non più invisibili. Un patto con i giovani;
  • sulla comunicazione e la partecipazione politica in AA.VV., Per una partecipazione politica più ricca di valori e di culture, più aperta all´innovazione, atti del Corso di formazione politica della Federazione dei Ds di Pisa, Pisa, Migliorini Editore, 2001;
  • sul rapporto partiti-movimenti nella rivista “Italianieuropei”, 3/2003, giugno-luglio 2003: Movimenti e partiti: l’esperienza toscana e in “DOC Toscana”, n. 7, aprile-giugno 2003: Ma i movimenti non si facciano partito;
  • sul governo della Toscana in “Argomenti Umani”n. 6, giugno 2003: Un modello europeo nell’Italia del declino. Proposte per la Toscana, in “Scienze dell’uomo-Quaderni, n. 1, febbraio 2004, atti della Convenzione regionale dei Ds: Innovazione, tutele, qualità. Orgogliosi di vivere in Toscana e in “DOC Toscana”, n. 14, gennaio-marzo 2005: Ds, all’ordine del giorno economia e demografia;
  • · sulle dinamiche elettorali in Toscana in AA.VV. “Il voto in Toscana. Valutazioni e analisi dei risultati delle elezioni europee e amministrative del 2004″, atti del Seminario dei Ds toscani, presentazione di Piero Fassino, Pisa, Pacini Editore, 2004: Il voto in Toscana. Relazione introduttiva al Seminario;
  • sulla crisi della politica, le riforme istituzionali e il futuro dei partiti politici: Vincere la crisi della politica. Cambiamento istituzionale, assetto federalista e modello di partito, in AA.VV., Seminario dei Ds del Nord sulla nuova forma-partito per il Partito democratico, Verona 29 gennaio 2007, atti, Roma, 2007; Liberare le energie delle imprese: la pubblica amministrazione per lo sviluppo, introduzione,in AA.VV, Atti del Convegno nazionale dei Ds, Roma, 1 febbraio 2007; Bipolarismo, in AA.VV., Partito Democratico. Le parole chiave, prefazione di Pietro Scoppola, sintesi di Walter Veltroni, Roma, Editori Riuniti, 2007; Laicità, politica, democrazia, con Carmelo Meazza, nella rivista “InSchibboleth”, n. 1, giugno 2007, www.inschibboleth.org e in “Gli Argomenti Umani”, n. 7-8, luglio-agosto 2007, pp. 50-58;
  • ha curato e presentato la raccolta Governare il Territorio, 2010, da www.governareilterritorio.it, Gruppo Editoriale L’Espresso, 2011; pubblica suoi contributi sul governo locale sulla rivista “Autonomie e Comunità”, mensile dei sindaci e degli enti locali di Legautonomie.

Trasparenza patrimoniale, dati relativi al reddito, alle attività professionali svolte, agli incarichi ricevuti (anche ai sensi del “Codice di responsabilità degli eletti e degli amministratori democratici”):

  • proprietario dal 27 aprile 2006 di una porzione dell’abitazione dove risiede (l’altra è di proprietà di sua moglie), a Pisa, unica proprietà immobiliare assoggettata all’imposizione fiscale, e di una piccola porzione dell’abitazione dove vive sua madre, a Luciana di Fauglia (Pisa), ricevuta per successione;
  • intestate due autovetture: una Renault Laguna 1600 cc immatricolata nell’anno 2000 e una Opel Agila immatricolata nell’anno 2003;
  • reddito imponibile per l’anno 2010 (estratto dalla Dichiarazione dei redditi presentata nell’anno 2011): 117.985,00 euro; imposta lorda sullo stesso reddito 43.904,00 euro;

Trasparenza dell’attività istituzionale e di rappresentanza:

  • oltre alla comunicazione istituzionale del Comune di Pisa, cura il blog www.marcofilippeschi.it e il profilo Facebook dove sono reperibili le informazioni sulle iniziative e le realizzazioni dovute al  mandato di Sindaco e tramite i quali si svolge un dialogo interattivo on line con i cittadini;
  • le attività dell’associazione di rappresentanza degli enti locali Legautonomie sono riscontrabili sul sito web www.legautonomie.it e quelle del Consiglio delle Autonomie Locali della Toscana sul sito www.consiglioautonomie.it;
  • Adottato il 9 marzo del 2012 il “Codice Etico” (Carta di Pisa) per azioni di prevenzione e contrasto della corruzione politica e per la trasparenza dell’amministrazione, elaborato a seguito del Protocollo d’intesa fra: Comune di Pisa e Università degli Studi di Pisa (Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali) firmato il 6 luglio del 2011.
  • iscritto al Partito Democratico;
  • associato a Aido, Amici di Pisa, Airc, Anpi, Arci, Automobile Club Italia, Cineclub Arsenale, Slow Food e Pubblica Assistenza; Associazione Oncologica Pisana, socio onorario dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Pisa.

Resoconti periodici dell’attuazione del Programma di mandato

(selezionare dallo scaffale il fascicolo che si vuole visionare cliccandoci sopra – è possibile anche scaricarne una copia in pdf)


Comments

No Comments

Leave a reply