Comune di Pisa

Rete civica pisana

SMS Centro Espositivo San Michele degli Scalzi

SMS Centro Espositivo San Michele degli Scalzi

SMS Centro Espositivo San Michele degli Scalzi

Lo spazio espositivo di San Michele degli Scalzi  mantiene come  destinazione privilegiata quella di luogo d’incontro delle arti contemporanee,legato prevalentemente ad esposizioni di opere d’arte contemporanea sia in modo permanente che temporaneo.

Il centro espositivo ha ottenuto il finanziamento regionale per il completamento del restauro

Inoltre si è partecipato ai bandi della Regione Toscana sulla cultura contemporanea e si sono ottenuti finanziamenti regionali arrivando con i progetti presentati primi nelle graduatorie .

 Pur in via sperimentale molte iniziative si sono sviluppate all’interno dello spazio, che ospita anche letture, conferenze, convegni, piccoli concerti. Nel 2012 vi è stata esposta una parte della collezione Bassano, spostata dalla non idonea collocazione di Palazzo Mosca e sistemata a Palazzo Lanfranchi.

Una mostra su Fibonacci “Pisa e il Mediterraneo” realizzata con il “Giardino di Archimede” di Firenze si è arricchita con una serie di appuntamenti sulla storia dell’architettura, dell’arte e della matematica.

Il festival estivo di luglio (musica e teatro) organizzato nel chiostro e nello spazio esterno ha visto la partecipazione di un pubblico di tutte le età, a dimostrazione che la città va animata di iniziative anche nei mesi estivi.

In autunno si è realizzata l’esposizione “Oltre le Alpi” con la partecipazione di artisti berlinesi contemporanei e con appuntamenti di musica sperimentale.

Il 15 dicembre 2012 ha visto l’apertura della mostra "Donne Cavalieri incanti follia" in collaborazione con la Scuola Normale Superiore; alla chiusura del 15 febbraio 2013 l’affluenza di visitatori è stata quantificata in circa 3.000. La mostra è stata recensita in termini elogiativi sul domenicale del Sole 24 Ore. Appuntamenti di grande prestigio hanno arricchito l’esposizione. Il teatro dei pupi di Mimmo Cuticchio ha visto il tutto esaurito, il canto dei madrigali è stato di grande suggestione. Nell’ambito della mostra l’artista pisano Ozmo ha dipinto la parete d’accesso al centro con temi legati alla città oltre che al poema cavalleresco.

Nella primavera del 2013 sono previsti altri eventi espositivi: l’istallazione “Il Martin Pescatore” di Alessandro Tofanelli, una retrospettiva dedicata all’artista pisana Milena Moriani, un appuntamento su Kiki Smith in collaborazione con il Comune di Santa Croce, finanziato su un bando della Regione Toscana.

 

 

Ultima modifica: 04/06/2015 14:44