Comune di Pisa

Rete civica pisana

Piano del Traffico

Il presente rapporto, che conclude l’iter di redazione del Piano Generale del Traffico di Pisa, è costituito da due parti fondamentali.

La prima riporta i principali elementi di diagnosi emersi dalle analisi e dalle discussioni condotte nella prima fase del lavoro, formula il quadro degli obiettivi del Piano e ne definisce le strategie di intervento.

Si tratta sostanzialmente del documento già prodotto nel Maggio 2000, riveduto ed integrato sulla base della discussione che ne ha accompagnato la diffusione, e che si è ritenuto essenziale riportare qui integralmente in quanto descrive le finalità cui il Piano deve tendere e le modalità generali attraverso le quali intende arrivarci.

Esso rappresenta cioè il documento fondativo del Piano, documento che è indispensabile tenere presente non solo per comprendere e valutare le proposte di intervento avanzate per il primo periodo attuativo1 più oltre riportate ma, soprattutto, per orientare la successiva progettazione delle parti ancora non sviluppate e per supportare nel tempo la più generale attività di governo della mobilità da parte dell’Amministrazione.

La seconda parte ‘inizia’ dunque a tradurre le strategie del Piano in una serie di proposte di intervento.

Si tratta evidentemente -e non sarebbe potuto essere altrimenti- di proposte tutt’altro che esaustive, che non sviluppano tutti gli argomenti citati nelle strategie, a cominciare dai progetti di riqualificazione e riorganizzazione delle strade e degli spazi pubblici urbani cui tanta importanza è stata attribuita, e che dovranno pertanto essere ripresi all’interno di specifici piani attuativi, cioè i Piani Particolareggiati.

Essa inoltre contiene gli elaborati fondamentali alle scale e nelle forme previste dalla vigente normativa, così da consentire di avviare l’iter formale di approvazione del PGTU.

Ultima modifica: 05/02/2016 10:38