Comune di Pisa

Rete civica pisana

Revisione liste elettorali

 Tutti gli uffici elettorali hanno

• Liste GENERALI maschili e femminili. Comprendono i nomi degli elettori, contraddistinti da un numero d'ordine progressivo, sono ricompilabili, per alfabeto, con l’autorizzazione della Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo, solo dopo dieci anni dalla loro stampa o comunque quando, per lo stato di conservazione o per il numero delle variazioni apportate, esse siano divenute di difficile consultazione.

• Liste SEZIONALI maschili e femminili. Sono per territorio e comprendono gli elettori che hanno la propria abitazione in quel territorio, sono ricompilabili, per alfabeto, dopo la seconda revisione semestrale.La formazione e l’aggiornamento delle liste elettorali, l’istituzione o l’eliminazione di sezioni elettorali, la scelta del luogo di riunione per gli elettori (sede del seggio) compete all’Ufficiale elettorale Comunale che, in date rigide stabilite dal T.U. 223/67, esegue questi adempimenti.Con revisioni dinamiche, speculari, nei mesi di gennaio e luglio, l’Ufficiale provvede:

• Alla cancellazione d’emigrati, morti, interdetti dai pubblici uffici.

 • All’iscrizione d’immigrati, di residenti all'estero, di cittadini che, a vario titolo acquistano per la prima volta il diritto di voto o lo riacquistano dopo averlo perduto. 

• All’aggiornamento delle variazioni d’indirizzo.Con revisioni semestrali, speculari, nel primo e nel secondo semestre di ogni anno propone alla Commissione Elettorale Circondariale, che può negare il consenso:

• L’iscrizione dei giovani che diventeranno maggiorenni nel semestre successivo a quello in cui è fatta la proposta.

• La cancellazione di elettori, eventualmente eliminati dall’Anagrafe per irreperibilità, e/o di elettori che siano sottoposti a misure di prevenzione. 

• Variazioni territoriali delle sezioni e/o dei luoghi in cui gli elettori si recano a esercitare il diritto di voto. In occasione d’ogni consultazione elettorale, aggiorna le liste in via straordinaria, in date, comunicate dal Ministero dell'Interno a ogni nuova consultazione, la cui cadenza è stabilita per legge.

Ai seggi vanno le liste che sono custodite e aggiornate presso la Commissione Elettorale Circondariale e dalla medesima autenticate.

Ultima modifica: 18/12/2014 15:02