Comune di Pisa

Rete civica pisana

Quartiere Santa Maria

QuartiereSMaria

QuartiereSMaria

 LEGENDA:  

1  Mura --- tracciato non più esistente
2  Cittadella
3  Arsenale Mediceo
4  Piazza del Duomo
5  Via Santa Maria
6  Orto Botanico
7  Domus Galilaeana
8  Chiesa di San Nicola
9  Palazzo Reale
10 Fiume Arno
11 Lungarni Simonelli e Pacinotti
12 Palazzo Agostini Veronesi
13 Palazzo della Sapienza
14 Piazza delle Vettovaglie
15 Piazza dei Cavalieri
16 Chiesa di San Sisto
17 Porta a Lucca
18 Chiesa di San Giuseppe

 

      

Descrizione del percorso:

Cuore della vita religiosa e civile già nel Medioevo, deve il suo nome alla Cattedrale di Pisa, dedicata a Santa Maria Assunta. E' qui che nel 1366 nasce il nucleo originario dell'Università di Pisa, chiamato Studio Pisano, e nel 1810 sorge la Scuola Normale Superiore per volontà di Napoleone I.

Partendo da Piazza dei Miracoli (4)percorrete Via S. Maria (5) dove potrete osservare in successione: Palazzo dello Stellino, sede della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, la cui facciata contiene il busto-ritratto del Granduca Ferdinando I di Pietro Francavilla; la Domus Galileiana (7), Collegio Ricci, sede della Facoltà di Lettere; la Chiesa di San Nicola (8), costruita intorno alla metà del XII secolo, al cui interno si conservano importanti opere del Trecento. La chiesa è collegata da un cavalcavia al Palazzo Reale (9), costruito per volontà del granduca Francesco I dei Medici (1583-1588) su disegno del Buontalenti. Un secondo cavalcavia collega il palazzo, sede del Museo Nazionale di Palazzo Reale, con il Palazzo delle Vedove, edificio medioevale riadattato nel Seicento per ospitare le vedove dei granduchi.

Al termine di via Santa Maria si apre la splendida visuale dei Lungarni che per secoli sono stati il fulcro della città. Qui si può scegliere se andare verso destra per raggiungere la Cittadella (2) e agli Arsenali Medicei (3), o verso sinistra procedendo per i Lungarni Simonelli e Pacinotti (10-11). Lì si trovano il Palazzo alla Giornata, Palazzo Lanfreducci sede del Rettorato dell'Università di Pisa, la Chiesa della Madonna dei Galletti, e il Palazzo Agostini Veronesi (12), esempio di casa-torre in laterizio con decorazione in terracotta risalente al XIV-XV secolo.

Oltrepassato Palazzo Reale, girate a sinistra in piazza Francesco Carrara, e seguite via del Collegio Ricci fino a Piazza Dante. Al termine, svoltando a sinistra in via San Frediano, si incontra la chiesa di San Frediano, edificata tra l’XI ed il XIII secolo in stile romanico-pisano, al cui interno è conservato un pregiato Crocifisso su tavola della seconda metà del XII secolo. Quasi di fronte alla chiesa si apre via Cavalca, lungo la quale sorge la torre dei Caciaioli, o torre del Campano, dalla campana installata nel ‘700 che dava inizio alle lezioni dell’Università. Lo Studio Pisano, antico nucleo dell’attuale Ateneo pisano, era già attivo nel XII secolo, ma solo nel 1543 Cosimo I fece erigere il Palazzo della Sapienza (12), attuale sede della Facoltà di Giurisprudenza.

Proseguendo attraverso Piazza Sant’Omobono si trova il mercato orto-frutticolo e si raggiunge Piazza delle Vettovaglie (13), cinta da un elegante porticato cinquecentesco. Andando avanti in via delle Colonne si arriva a Borgo Stretto. Percorrendo solo per poco le logge del borgo, si gira in Via Ulisse Dini per andare in Piazza dei Cavalieri (14). La piazza che era anticamente detta “delle Sette Vie”, era il centro del potere civile e amministrativo della città medievale e fu ristrutturata dal Vasari nel 1562, su commissione di Cosimo I dei Medici. Uscendo dalla piazza per Piazza Buonamici, si incontra la Chiesa di San Sisto (15), edificata dopo una vittoriosa spedizione marinara nel 1087. Proseguite in Via dei Mille, sempre a dritto oltrepassando Via Santa Maria, per ritrovarvi in Via Ghini all'ingresso dell'Orto Botanico (6) di Pisa.

Ultima modifica: 03/05/2013 14:04