Comune di Pisa

Rete civica pisana

SOCCORSO

 soccorsoanimale_272
SETTORE TUTELA ANIMALI
   
SERVIZIOSOCCORSO 
   
COSAIl servizio prevede per i cani e i gatti rinvenuti feriti (o comunque in stato di necessita' ai sensi dell'art.6 del D.M. 09/10/2012, n.217) su suolo pubblico o aree aperte al pubblico la cattura, il trasporto, il ricovero e l'assistenza sanitaria 24 ore su 24 nella forma di primo soccorso presso il canile sanitario municipale.

Per primo soccorso si intende l'insieme degli interventi, manovre o azioni, poste in essere da qualunque operatore non professionale che si trovi a dover affrontare un'emergenza sanitaria, in attesa dell'intervento di personale specializzato.
 
CHIIl servizio e' effettuato dagli operatori del canile municipale. 
COMEL'attivazione del servizio avviene esclusivamente attraverso (art.7 del Regolamento di gestione del canile sanitario):

- Polizia Municipale [pdf]
- Carabinieri
- Polizia di Stato
- Corpo Forestale dello Stato
- Vigili del Fuoco
- Servizio Veterinario USL
- Ufficio Tutela Animali (solo in orario di sportello)

SE TROVO UN ANIMALE PER STRADA COSA FACCIO?

Si ricorda che chi consegna un animale a una struttura pubblica non accompagnato da regolare denuncia ne diventa automaticamente il conduttore/proprietario e sara' tenuto a pagare tutte le spese sanitarie e di mantenimento presso la struttura stessa.
DOVEIl servizio e' attivo su tutto il territorio comunale. 
ENTROIl servizio di soccorso e' prestato, con priorita' di intervento, entro 3 ore dal ricevimento della segnalazione. 
QUANTONel caso che l'animale soccorso appartenga ad un proprietario, questo dovra' corrispondere al Comune le relative spese di soccorso. 
PERCHÉL.281/91 - Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo
L.157/92 - Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio
L.R.3/94 - Recepimento della legge 11 febbraio 1992, n.157 - Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio
L.R.59/09 - Norme per la tutela degli animali
L.120/10 - Disposizioni in materia di sicurezza stradale
D.M.217/2012 - Regolamento di attuazione dell'articolo 177, comma 1, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, come modificato dall'articolo 31, comma 1, della legge 29 luglio 2010, n. 120, in materia di trasporto e soccorso di animali in stato di necessita'
D.G.R.T.148/18 - Gestione del servizio di soccorso della fauna selvatica in difficolta'
Regolamento Comunale Tutela Animali
Capitolato di appalto del servizio di gestione del canile sanitario
Regolamento per la gestione del canile sanitario
 
   
APPROFONDIMENTILa fauna selvatica e' patrimonio inalienabile dello Stato. Fanno parte della fauna selvatica le specie di mammiferi e di uccelli dei quali esistono popolazioni viventi stabilmente o temporaneamente in stato di naturale liberta' nel territorio nazionale. Ai sensi dell'art.38 della L.R.3/94 la competenza relativa alle attivita'  di recupero, soccorso e cura della fauna selvatica autoctona omeoterma ritrovata in difficolta'  o coinvolta in incidenti stradali e' della Regione. L'ufficio regionale distaccato si trova in Via Roma 3, tel. 0508006228.

In caso di ritrovamento di animali feriti o in difficolta' appartenenti alla fauna selvatica autoctona omeotermae' possibile contattare:
  • Legambiente Pisa [pdf] - 3273877775, 3317227273
Vi sara'  indicato come comportarsi con l'animale e dove portarlo.

Per quanto concerne invece il ritrovamento di pullus e cuccioli in difficolta' appartenenti a specie di fauna selvatica autoctona omeoterma, i cittadini sono tenuti a rivolgersi all'Ufficio Tutela Animali del Comune - 050910414/551.

Se invece si rinviene in mare o sulla battigia un animale in difficolta e' opportuno contattare la Capitaneria di Porto che provvedera' a coinvolgere tutte le unita operative specializzate e dislocate in zona, in particolar modo per l'intervento su cetacei e tartarughe.

Chi invece ritrovasse dei rettili puo' rivolgersi alle guardie ecozoofile dell'associazione ANPANA (tel. 3477687762).

Nel caso si assista ad una omissione di soccorso e' opportuno raccogliere quante piu' informazioni possibili (data, orario, targa della vettura o del mezzo/i coinvolti, dinamica, eventuali foto o immagini filmate, ecc.) e comunicarle tempestivamente alle Forze dell'Ordine.
Ultima modifica: 02/10/2018 09:13