Comune di Pisa

Rete civica pisana

VIGILANZA SU MALTRATTAMENTI

SETTORE TUTELA ANIMALI 
   
SERVIZIOVIGILANZA SU MALTRATTAMENTI                                            
 
   
COSAIl servizio prevede l'impegno da parte del Comune di Pisa ad esercitare ogni forma di vigilanza sul proprio territorio al fine di prevenire e perseguire i casi di maltrattamento degli animali o comunque di mancato rispetto del loro benessere. 
CHIIl servizio è rivolto a tutti coloro che vogliono portare a conoscenza dell'autorità di polizia giudiziaria un reato di maltrattamento su un animale del quale hanno notizia.  
COMELa denuncia può essere presentata in forma orale o scritta. Nel primo caso l'ufficiale di polizia giudiziaria redige verbale, mentre nel secondo l'atto dovrà essere sottoscritto dal denunciante o da un suo procuratore legale. Per la denuncia da parte dei privati non è previsto un contenuto formale tipico e il denunciante può limitarsi alla semplice esposizione del fatto. È bene ricordare che in caso di non luogo a procedere il denunciato potrebbe intentare richiesta di danni per diffamazione.

Per richieste di intervento urgente contattare per competenza l'unità operativa Controllo del Territorio della Polizia Municipale.

Per casi gravi e complessi è possibile contattare anche il Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli animali (NIRDA) del Corpo Forestale dello Stato.
 

DOVE

isabtriste_720

La denuncia deve essere effettuata esclusivamente presso gli organi di Polizia Giudiziaria:

Comando Polizia Municipale
Ufficio Polizia Giudiziaria
Via Cesare Battisti, 71
56125 Pisa PI
Tel 050910875-811
Fax 050910866
pm.giudiziaria@comune.pisa.it

Comando Provinciale Corpo Forestale dello Stato
Lungarno Bruno Buozzi, 11
56124 Pisa PI
Tel 050533454-75
Fax 050524015
cp.pisa@corpoforestale.it

Comando Stazione Arma dei Carabinieri più vicino

Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A.
Via San Giovanni, 13 - Arena Metato
56010 San Giuliano Terme PI
Tel 3477687762
pisa@anpana.toscana.it

Questura Polizia di Stato
Via Mario Lalli, 3
56127 Pisa PI
Tel 050583511
Fax 050583633
urp.quest.pi@pecps.poliziadistato.it

Ufficio del Pubblico Ministero
Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa
Via Beccaria, 18
56127 Pisa PI
Tel 0509710411
Fax 0509710445
procura.pisa@giustizia.it

Le eventuali denunce che dovessero pervenire direttamente alla Direzione Ambiente non saranno considerate.
  
ENTROLa denuncia di maltrattamento seguirà l'iter e la tempistica degli organi di competenza.  
QUANTOEffettuare una denuncia di maltrattamento su un animale non ha nessun costo.  
PERCHÉConv.CE.13/11/87 - Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia
L.281/91 - Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo.
D.C.P.M.28/02/03 – Recepimento dell'accordo recante disposizioni in materia di benessere degli animali da compagnia pet-therapy.
D.Lgs.116/92 - Attuazione della direttiva n. 86/609/CEE in materia di protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici.
L.189/04 - Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate.
L.189/04 - Aspetti pratici ed applicativi.
D.M.23-03-07 - Individuazione delle modalità di coordinamento delle attività delle Forze di polizia e dei Corpi di polizia municipale e provinciale, allo scopo di prevenire e contrastare gli illeciti penali commessi nei confronti di animali.
L.R.59/09 - Norme per la tutela degli animali.
Regolamento Comunale Tutela Animali
O.M.10-02-12 - Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati.
  
DA SAPEREMaltratta un animale chiunque:
  • provoca una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche ecologiche;
  • somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi;
  • organizza o promuove spettacoli o manifestazioni che comportino sevizie o strazio per gli animali;
  • promuove, organizza o dirige combattimenti o competizioni non autorizzate tra animali che possono metterne in pericolo l'integrità fisica;
  • abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini di cattività;
  • detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze.

È vietato a chiunque maltrattare i gatti che vivono in libertà (art.2 c.7 L.281/91).
 
 
Ultima modifica: 18/10/2018 13:36