Comune di Pisa

Rete civica pisana

ANFIBI E RETTILI

  scorza_205_02
SETTORE TUTELA ANIMALI
       
SERVIZIOANFIBI E RETTILI NOSTRANI
   
COSAIl servizio prevede la tutela, la protezione e la conservazione degli anfibi e dei rettili che vivono stabilmente nel territorio del Comune, e dei loro habitats naturali. 
CHINel territorio comunale vivono stabilmente le seguenti specie:
Anfibi
Geco - Tarentola mauritanica
Lucertola - Podarcis muralis/sicula
Raganella - Hyla intermedia
Ramarro - Lacerta bilineata
Rana - Rana dalmatina/esculenta/italica
Rospo - Rospo bufo/viridis
Tritone - Triturus carnifex/vulgaris
Rettili
Biacco - Hierophis viridiflavus
Biscia - Natrix natrix/tessellata
Coronella - Coronella austriaca/girondica
Luscengola - Chalcides chalcides
Orbettino - Anguis fragilis
Saettone - Zamenis longissimus
Testuggine - Emys orbicularis
Vipera - Vipera aspis
Sono tutte innocue per l'uomo, tranne la vipera, che tuttavia raramente si configura mortale per l'uomo, pur richiedendo soccorso immediato e provocando effetti anche seri; a rischio sono prevalentemente i soggetti esposti alle reazioni allergiche, quelli emotivi, gli anziani ed i malati affetti da patologie croniche, nonche' i bambini.

Queste specie appartengono alla fauna selvatica "protetta" o "rigorosamente protetta" dalla Convenzione di Berna del 1979 (ratificata dall'Italia con la L.503/81), e in quanto tali patrimonio indisponibile dello Stato e tutelati nell'interesse della comunita' nazionale ed internazionale.

Oltre al divieto di uccidere, ferire, catturare, maltrattare, detenere, trasportare, traslocare e commerciare tali animali (reati sanzionati penalmente ex art.30 L.157/92), la normativa vigente stabilisce che gli esemplari delle suddette specie non debbano essere disturbati, in particolare durante le varie fasi del periodo riproduttivo e durante l'ibernazione, e che i loro siti di rifugio non siano danneggiati, ne' distrutti (art.6 Convenzione di Berna; art.8 D.P.R.357/97).

Interferenze gravi a danno di questa fauna rientrano nella casistica del "danno ambientale" e sono sanzionabili con riferimento alla relativa normativa (Direttiva 2004/35/CE - D.Lgs.152/06).
 
COMEChiunque venga a conoscenza di violazioni alle suddette norme e' invitato a segnalarlo a:

Polizia Provinciale
Piazza Vittorio Emanuele II, 14
56125 Pisa PI
Tel 050929645-220
Fax 050929928-216
polizia.provinciale@provincia.pisa.it

Corpo forestale dello Stato
Lungarno Bruno Buozzi, 11
56124 Pisa PI
Tel 050533454-75
Fax 050524015
cp.pisa@corpoforestale.it

Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A.
Via San Giovanni, 13 - Arena Metato
56010 San Giuliano Terme PI
Tel 3477687762
pisa@anpana.toscana.it

Nei casi in cui questi animali vengano rinvenuti a vagare sul suolo pubblico o area aperta al pubblico, e cio' leda la loro incolumita' oppure turbi l'ordine pubblico, contattare la Polizia Municipale o i Vigili del Fuoco, affinche' provvedano alla cattura e alla reimmissione nel loro habitat naturale.

Le eventuali segnalazioni che dovessero pervenire direttamente alla Direzione Ambiente non saranno considerate.
 
DOVEIl servizio e' attivo su tutto il territorio comunale.  
ENTROIl servizio e' attivo tutto l'anno.  
QUANTOIl servizio e' gratuito.  
PERCHÉConvenzione di Berna - Conservazione della vita selvatica e dell'ambiente naturale in Europa.
L.503/81 - Ratifica ed esecuzione della convenzione relativa alla conservazione della vita selvatica e dell'ambiente naturale in Europa, con allegati, adottata a Berna il 19 settembre 1979.
DPR 357/1997 - Regolamento recante attuazione della direttiva 92/43/CEE relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali, nonche' della flora e della fauna selvatiche.
LR 56/2000 - Norme per la conservazione e la tutela degli habitat naturali e seminaturali, della flora e della fauna selvatiche.
  
INOLTREAtlante degli Anfibi e dei Rettili della Toscana

Le Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A. possono essere contattate anche per il recupero di rettili rinvenuti in aree od edifici privati.
  
Ultima modifica: 30/10/2018 10:50