Comune di Pisa

Rete civica pisana

Organismo di Valutazione

Con delibera di GC n.89 del 14.07.2015, è stato modificato il regolamento in materia di valutazione e premialità approvato con delibera di G.C n. 118 del 20.07.2011 e successivamente modificato con delibera di G.C. n. 120 del 27.7.2011 e con delibera di GC n. 127 del 17.07.2012, agli artt.12 e 13 (riguardanti la composizione, le funzioni e le competenze dell’Organismo Indipendente di Valutazione)

Modifiche artt. 12 e 13 al regolamento approvato con del di G.C  n. 118/2011 come modificato dalle del. di G.C n. 120/2011 e del G.C  n. 127/2012

“L’Organismo Indipendente di Valutazione” assumerà la diversa denominazione: “Organismo di Valutazione” a seguito della  modifica regolamentare che prevede che la presidenza di tale organo venga  assunta dal Segretario Generale dell’Ente.  Pertanto, in tutti gli artt. del regolamento di valutazione, si deve intendere Organismo di Valutazione in luogo di Organismo Indipendente di Valutazione.

Art.12    (modificato)
L’Organismo di Valutazione
1. Per le funzioni previste nel seguente articolo il Comune di Pisa si avvale di un Organismo  di Valutazione composto dal Segretario Generale dell’Ente, in qualità di Presidente, e da un massimo di due componenti esterni scelti in base ad avviso pubblico;
2. I componenti sono nominati dal Sindaco a conclusione di apposita procedura ad evidenza pubblica che prevede l’emanazione di un avviso per la manifestazione di disponibilità a ricoprire l’incarico.
3. L’incarico di componente dell’Organismo di Valutazione ha durata triennale, con decorrenza dalla data di conferimento, salvi eventuali casi di cessazione, ed è rinnovabile.
4. In corrispondenza dell’incarico è previsto un compenso annuo, per i componenti esterni, fissato in relazione alle disponibilità di bilancio. In caso di periodi di incarico inferiori all’anno è calcolato in proporzione.
5. L’Organismo opera collegialmente. I singoli componenti possono agire individualmente per attività istruttorie, monitoraggio e raccolta dati, riferendo successivamente al collegio.
6. Per lo svolgimento della propria attività, l’Organismo potrà avvalersi del supporto di un ufficio individuato dall’ente. Tramite il suddetto ufficio, i componenti dell’Organismo hanno accesso a tutti i dati, informazioni, documenti e report che ritengono utili o necessari per l’espletamento del loro incarico.

Art 13 (modificato)
 L’Organismo di Valutazione, oltre alle funzioni previste dalla legge, svolge specifiche competenze in base alla specifica disciplina dell’ente.
1. In base alle competenze derivanti dalla legge ed adeguate alla situazione dell’ente:
a) monitora il funzionamento complessivo del sistema di misurazione e valutazione della performance e della trasparenza e integrità dei controlli interni, comunicando tempestivamente le criticità riscontrate ai competenti organi interni di governo ed amministrazione;
b) valida la Relazione sulla Performance e ne assicura la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell'amministrazione;
c) garantisce la correttezza dei processi di misurazione e valutazione della performance;
d) garantisce la correttezza dell'utilizzo dei premi nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità;
e) propone al Sindaco la valutazione dei dirigenti;
f) promuove e attesta l'assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza e all'integrità;
g) cura la realizzazione di indagini sul personale dipendente volte a rilevare il livello di benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione
2. In base alle competenze assegnate dalla disciplina dell’ente:
a) supporta gli altri soggetti per la gestione del sistema di misurazione e valutazione, ed in particolare formula direttive, formalizzate dal Segretario Generale, in ordine alla corretta applicazione del sistema di valutazione ed al rispetto dei tempi previsti;
b) valida la pesatura degli obiettivi all’interno degli ambiti di valutazione;
c) svolge le verifiche intermedie e propone, se richieste, eventuali azioni correttive ai dirigenti, nell’ambito del monitoraggio periodico sull’attuazione degli obiettivi assegnati.


Ultima modifica: 20/01/2016 12:29