Comune di Pisa

Rete civica pisana

Tirocini

Il Comune di Pisa favorisce le esperienze di formazione, orientamento e alternanza scuola-lavoro accogliendo i tirocinanti e sviluppando appositi percorsi in accordo con la vigente normativa regionale: Legge Regionale n. 32/2002 e relativo Regolamento attuativo n. 47/2003.

I tirocini non curriculari sono periodi di formazione attivati da un soggetto promotore, di volta in volta la Provincia di Pisa, l’Università o una Agenzia formativa che dopo aver stipulato una convenzione con il Comune di Pisa, assiste e garantisce il tirocinante. La convenzione definisce gli obblighi cui sono tenuti i soggetti coinvolti. A questa è allegato un progetto formativo predisposto dal soggetto promotore e dal tutor comunale, individuato nel dirigente della struttura di destinazione del tirocinante, in cui sono definiti obiettivi, competenze da acquisire, durata e modalità del tirocinio.
Per il tirocinio non curriculare è prevista la corresponsione di una borsa di studio non inferiore ad € 500, o all’importo previsto nel tempo dalla legge.

I tirocini curriculari sono esperienze formative che uno studente può svolgere durante il suo percorso di studio, al fine "di realizzare momenti di alternanza fra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro" (art. 1 D.M. 142/98). L’ente promotore deve essere un’Università o un Ente di formazione abilitato al rilascio di titoli di studio con il quale il Comune di Pisa abbia una convenzione attiva.

Per la gestione dei tirocini rivolgersi all'Ufficio Valutazione e Formazione

(si riceve su appuntamento):

Tel 050 910 240/539  mail personale-formazione@comune.pisa.it

 

 

Ultima modifica: 16/11/2015 12:26