Comune di Pisa

Rete civica pisana

Tagliando antifrode

Che cos’è il “tagliando antifrode”?  

“ Ogni scheda è  dotata  di  un  apposito  tagliando  rimovibile, dotato  di  codice  progressivo  alfanumerico  generato   in   serie, denominato "tagliando antifrode”  che è rimosso e  conservato  dagli uffici elettorali prima dell'inserimento della scheda nell'urna” (art.31, comma 6, della legge n.165/2017)

 

In pratica,

-          il Presidente  consegna all’elettore le schede autenticate con la firma di uno scrutatore, munite del bollo della sezione e dotate del tagliando antifrode

-          il codice riportato sul tagliando di ogni scheda consegnata a ciascun elettore viene annotato dal presidente sulla lista sezionale in corrispondenza del nominativo dell’elettore stesso

-          dopo che l’elettore ha votato, restituisce la scheda al presidente del seggio debitamente piegata, ed il presidente provvede a rimuovere dalla scheda l’ appendice con il tagliando

-          l’appendice rimossa è conservata dai componenti dei seggi elettorali  che controllano che il numero del tagliando sia lo stesso di quello annotato prima della consegna della scheda all’elettore

-          solo dopo tale controllo il presidente del seggio inserisce la scheda stessa nell’urna priva di tagliando (art.31, comma 6, e art. 58 del d.P.R. n.361/57, come sostituito dall’art.1, commi 18 e 19, della legge n.165/2017);

 

ATTENZIONE: l’elettore non deve assolutamente inserire autonomamente la  scheda nell’urna ma deve consegnarla al presidente di seggio

Ultima modifica: 28/02/2018 12:28