Comune di Pisa

Rete civica pisana

Akko

Presentazione della città

     La città di Akko sorge su un promontorio ed è dotata di un porto dalle acque molto profonde nella baia di Haifa, in Galilea, sul Mediterraneo. Akko è menzionata nelle sacre scritture come una città importante della costa nord di Israele. L’abbondanza delle scoperte archeologiche testimonia l’occupazione prolungata e ininterrotta del sito sin dall’epoca delle narrazioni bibliche. Fondata nel 1.500 a.C., la città di Acri fu di volta in volta assira, egiziana, greca e romana e fece parte anche dell’Impero Bizantino prima di essere conquistata nel 638 dalle truppe arabe. La dominazione araba durò fino al 1104, anno in cui la città cade nelle mani dei crociati. Divenne nel XIII secolo la capitale del regno di Gerusalemme e il principale porto in Terra Santa. L’insediamento dell’ordine dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme e la costruzione dell’ospedale danno alla città un nuovo nome: San Giovanni d’Acri. Fino al 1291, la città resterà un grande centro intellettuale, non soltanto cristiano ma anche ebraico. Nel 1291, la città passa in mani mamelucche. Questa data segna la fine del regno di Gerusalemme e della presenza occidentale in Terra Santa. Nel 1517 invece, passa in mani Ottomane. Anche Napoleone Bonaparte passa da Akko nel 1799 e ci rimane bloccato dalle truppe britanniche. Infine, dopo la prima guerra mondiale e nel contesto di smembramento dell’Impero ottomano, la città rientra sotto il mandato britannico. Nel 1947, anno del piano di divisione della Palestina, è previsto che la città di Akko faccia parte dello Stato arabo. Ma quando il piano viene rifiutato dai palestinesi, la città è conquistata dall’esercito israeliano e integrata allo stato di Israele nel 1949. La città conta oggi circa 50.000 abitanti ed è diventata il grande centro israeliano della fabbricazione dell’acciaio. 

     La Città Vecchia di S. Giovanni d'Acri è stata inclusa dall'UNESCO fra i siti definiti "patrimonio mondiale dell'umanità". Tra gli altri luoghi da vedere ad Akko, troviamo: le mura (difesa e roccaforte della città che portano il segno delle nazioni che hanno lasciato dietro di esse le loro impressionanti costruzioni), la Grande Moschea costruita durante la dominazione ottomana, i siti Bahai, il bagno turco, la cittadella ottomana costruita dall'Ordine degli Ospitalieri con le sue famose sale dei Cavalieri e il suo tunnel sotterraneo lungo 350 metri.

     Ogni anno, dei festival di teatro e di circo sono organizzati e animano la città.

 

Sito

 

Attuale Sindaco: Shimon Lankry

 

Gemellaggio con Pisa: Patto di gemellaggio firmato nel 1988. Ma il legame tra Pisa e Akko risale al XII secolo, epoca in cui il porto israeliano costituiva l'approdo principale per i Crociati e i pellegrini diretti in Terra Santa (tra cui San Ranieri e Santa Bona).

 

Progetti tra Pisa e Akko:

  • Nel 2006: "Pisa incontra AKKO", progetto di scambio e cooperazione tra il Comune di Pisa, il Comune di Akko, la Old Acre Development Company e l'Associazione Co.opera e Medina nell'ambito del programma Med Cooperation. Promosso dalle Università di Pisa, Roma 2, Bari e Reggio Calabria che con i loro studi hanno evidenziato quanto la storia di Akko si intrecciasse a quella di molte città italiane ed in particolare a quella di Pisa, antica Repubblica marinara. Il gemellaggio è stato anche sostenuto dalla comunità ebraica pisana. Programma che coinvolge enti locali toscani, israeliani e palestinesi nel tentativo di promuovere il dialogo tra i popoli per la pace. E' finanziato dall'Unione europea. Durante il mese di novembre 2006, cinque studenti pisani di architettura e di conservazione dei beni culturali, accompagnati da tutor e esperti italiani e locali, si sono recati ad Akko svolgendo attività insieme ad altri cinque studenti israeliani. L’idea progettuale è finalizzata al recupero di un antico Palazzo Ottomano situato nel vecchio Quartiere Pisano della città. L’edificio diverrà la sede del Centro Internazionale per la Conservazione del Centro Storico di Akko.
  • Nel 2007: Partecipazione di una delegazione pisana alla Regata per la pace di Akko.
  • Nel 2010: Progetto con la "Terra Santa School" di Akko (la più antica scuola della Terra Santa - risale al 1620). Sono stati attivati diversi progetti culturali con le scuole pisane.
  • Dal 27 ottobre al 3 novembre 2012: Missione di pace in Israele e Palestina a cura del Coordinamento degli Enti Locali per la Pace in Medio Oriente.

 

Altre città gemelle di Akko: Bielsko-Biala (Polonia), Bregenz (Austria), Canton (Ohio), Deerfield Beach (Florida), La Rochelle (Francia), Recklinghausen (Germania) e Nagykanizsa (Ungheria).

Ultima modifica: 22/08/2016 14:24