Comune di Pisa

Rete civica pisana

FORMAZIONE GRADUATORIA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Cosa bisogna fare / Descrizione:

Per attivare il procedimento è necessario presentare domanda di partecipazione in occasione della pubblicazione dei bandi.

A chi rivolgersi per avere informazioni e presentare e seguire la pratica:

Direzione Piano Strutturale di area e pianificazione sovracomunale - Politiche della casa - Via Fermi, 4 - Pisa.

Orario di apertura al pubblico: lunedì - mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12,30; martedì alle ore 15.30 alle ore 17,00

Recapiti telefonici: 05086690 -

Indirizzo e-mail: ufficiocasa@comune.pisa.it

Direzione: Direzione Piano Strutturale di area e pianificazione sovracomunale - Politiche della casa
Chi e il Responsabile:

Dott. Stefano Galli
Recapito telefonico:0508669026
Recapito e-mail: s.galli@comune.pisa.it;
Indirizzo: Via Fermi 4
Orario di ricevimento: su appuntamento

E-MAIL Responsabile: s.galli@comune.pisa.it
Quali Moduli Bisogna Utilizzare:

La modulistica è disponibile in versione cartacea
1.presso l’Ufficio casa nei giorni di apertura al pubblico
2.presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Comune Lungarno Galileo Galilei n. 43 dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 il martedì e il giovedì dalle 15,00 alle 17,00
3.presso le sedi degli Uffici decentrati consultabili all’indirizzo http://www.comune.pisa.it/it/ufficio-scheda/539/Uffici-Decentrati.html
4.presso le sedi dei principali Sindacati degli inquilini.
5.nel sito dell’ Ufficio casa all’indirizzo http://www.comune.pisa.it/it/ufficio/7059/Politiche-della-Casa.html o nella sezione Bandi dall’indirizzo http://www.comune.pisa.it/it/bandi/pageType:altri%2520bandi,id:2739

Cosa bisogna allegare al modulo:

1.Carta d’identità
2.A)Documentazione indispensabile per tutti i richiedenti indistintamente:
Documentazione da cui risulti la presenza nel nucleo familiare:
1. di soggetti affetti da menomazione dovuta a invalidità, sordomutismo o cecità, che comporti una diminuzione permanente della capacità lavorativa non inferiore a due terzi;
2. di figlio disabile a carico.
B).Documentazioni necessarie per il punteggio da assegnare
1. documentazione rilasciata dall’autorità competente, attestante menomazioni di qualsiasi genere che comportino una diminuzione permanente della capacità lavorativa superiore a 2/3 o pari al 100%, relativamente a componenti del nucleo familiare di età compresa fra il 18° e il 65° anno di età alla data di pubblicazione del bando;
2. documentazione rilasciata dall’autorità competente, attestante l’invalidità ai sensi dell’art. 2, comma 2, della L. 30.03.1971 n. 118, di componenti del nucleo familiare che non abbiano compiuto il 18°anno di età alla data di pubblicazione del bando, ovvero l’invalidità, ai sensi del D.Lgs. 23.11.1988 n. 509, di componenti del nucleo familiare che alla stessa data abbiano superato il 65° anno di età;
3. dichiarazione o documentazione di situazione di grave disagio abitativo, esistente da almeno un anno alla data di pubblicazione del bando (salvo i casi previsti dalla Tab. B della L.R. n°96/1996: abbandono di alloggio a seguito di calamità o imminente pericolo, riconosciuto dall’autorità competente, provvedimento esecutivo di sfratto) dovuta a: alloggio impropriamente adibito ad abitazione, alloggio avente barriere architettoniche tali da determinare grave disagio abitativo se in presenza di nucleo familiare con componente handicappato grave non deambulante, alloggio procurato a titolo precario dall’amministrazione comunale o dalla ASL, convivenza in uno stesso alloggio con altro o più nuclei familiari, ciascuno composto da almeno due unità;
4. certificato A.S.L contenente la dettagliata indicazione dei vani utili sotto il profilo igienico-sanitario. Agli effetti della L.R. 96/1996 per vani utili si intendono tutti i vani dell’alloggio, esclusa la cucina, quando la stessa risulta inferiore ai 14 mq. e i servizi così come definiti dal D.M. 5 Luglio 1975.
5.certificato A.S.L. attestante l’assoluta antigienicità dell’alloggio (ritenendosi tale quello sprovvisto di tutti i servizi igienico-sanitari, o di allacciamento a reti o impianti di fornitura di acqua potabile o che sia posto al piano terreno o seminterrato e con umidità permanente causata da capillarità diffusa ineliminabile se non con straordinari interventi manutentori);
6.certificato della A.S.L. attestante l’antigienicità relativa dell’alloggio (ritenendosi tale quello provvisto di servizi consistenti solo in w.c. e lavabo).

In caso di incompleta /mancata presentazione dei documenti
Per i documenti A) La condizione non sarà valutata
Per i documenti B) il punteggio non sarà assegnato
I documenti consegnati dopo la scadenza del bando non saranno presi in considerazione ai fini della valutazione della domanda. Eventuali integrazioni saranno ammesse solo in fase di opposizione alla graduatoria provvisoria.

Cosa rilascia il Comune:

Il Comune approva una graduatoria formulata dalla Commissione comunale di cui alla Delibera G.C.n.133 del 22/10/2008

Chi rilascia-firma documenti - dichiarazioni - autorizzazioni ... :

Dirigente Piano Strutturale di area e pianificazione sovracomunale - Politiche della casa
Arch. Gabriele Berti
Recapito telefonico: 800981212
Recapito e-mail: g.berti@comune.pisa.it
Posta elettronica certificata (unica per tutti gli uffici comunali) comune.pisa@postacert.toscana.it
Orari di ricevimento: su appuntamento.

Entro quanto tempo deve essere rilasciato-approvato il documento:

La graduatoria provvisoria di assegnazione deve essere approvata entro i 60 giorni successivi al termine fissato nel bando per la presentazione delle domande. La graduatoria definitiva di assegnazione deve essere approvata entro 90 giorni dalla decisione della Commissione comunale di cui alla Delibera G.C.n.133 del 22/10/2008 sulle opposizioni presentate verso la graduatoria provvisoria.

Cosa posso fare se il Comune non risponde nei termini:

E’ possibile rivolgersi a
Dirigente Piano Strutturale di area e pianificazione sovracomunale - Politiche della casa
Arch. Gabriele Berti
Recapito telefonico: 800981212
Recapito e-mail: g.berti@comune.pisa.it
Posta elettronica certificata (unica per tutti gli uffici comunali) comune.pisa@postacert.toscana.it
E’ necessario contattare l’Arch. Berti tramite i recapiti soprascritti dando se possibile i riferimenti della domanda ( se possibile numero e data di protocollo)

norme da applicare:

Norme statali:
DPR n.445 del 2.12.2000
http://www.normattiva.it/atto/caricaDettaglioAtto?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2001-02-20&atto.codiceRedazionale=001G0049&currentPage=1

D.lgs. n.196 del 30.06.2003
http://www.normattiva.it/atto/caricaDettaglioAtto?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2003-07-29&atto.codiceRedazionale=003G0218&currentPage=1

Norme Regionali:
Artt. 4-5 L.R. Toscana n.77/1998
http://raccoltanormativa.consiglio.regione.toscana.it/articolo?urndoc=urn:nir:regione.toscana:legge:1998-11-03;77

L.R. Toscana n.96 del 20.12.1996
http://raccoltanormativa.consiglio.regione.toscana.it/articolo?urndoc=urn:nir:regione.toscana:legge:1996-12-20;96

Cosa pagare:

Una marca da bollo di Euro 16,00

Come e dove si paga:

E’ necessario apporre la marca nella pagina iniziale della domanda al momento della presentazione della stessa

Modalita di accesso:

Al momento non è previsto questo servizio on line. E’ possibile iscriversi al servizio SMS sulle pagine Citel del Comune di Pisa www.comune.pisa.it per essere informati tempestivamente sulla pubblicazione del bando, della graduatoria provvisoria, dei termini per presentare opposizione e della graduatoria definitiva.

Ultima modifica: 29/01/2016 11:12