Comune di Pisa

Rete civica pisana

Sindaco

Sindaco

Sindaco

Chi è Marco Filippeschi

Marco Filippeschi

È nato a Luciana, frazione del comune di Fauglia (Pisa) nel 1960. Sposato con Marzia Raffaelli, è padre di due figlie, Chiara e Marta. Abita a Pisa, nel quartiere di Sant’Antonio. È diplomato perito, in Fisica industriale, e ha studiato Storia moderna e contemporanea nel corso di laurea della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Pisa[1]. È iscritto all'albo speciale dell'Ordine dei giornalisti del Lazio[2] e dirige la rivista on line dell'associazione Legautonomie Governare il territorio

Prima attività politica

Eletto come rappresentante degli studenti universitari nel Comitato di gestione del Diritto allo Studio e come componente della segreteria provinciale dal 1980, sarà Segretario provinciale della Fgci dal 1983 al 1985 e membro della Direzione nazionale della stessa organizzazione; nel 1985 entra a far parte dell’organico della Federazione comunista pisana e sviluppa le competenze di organizzatore del partito politico, di progettazione e comunicazione politica. Dal 1981 al 1986 è stato consigliere comunale del Comune di Fauglia e ha svolto il ruolo di capogruppo consiliare della lista di maggioranza.

A Pisa

Nel 1988 viene eletto segretario cittadino di Pisa ed entra a far parte della segreteria della Federazione. Con la sua segreteria si costituisce l´Unione comunale di Pisa, la prima formatasi in Toscana secondo il nuovo Statuto del partito. Dal 1990 è stato consigliere comunale di Pisa, eletto due volte da capolista e come consigliere anziano per i mandati 1994 -1999 e 1999-2003 e in questa veste ha svolto le funzioni di Presidente del Consiglio Comunale fino all´approvazione dello Statuto comunale.

Nella realtà locale è stato tra i protagonisti della nascita del Partito Democratico della Sinistra, come referente provinciale dei sostenitori della mozione allora presentata da Achille Occhetto. Dopo il Congresso di fondazione del Pds, nel 1991, è stato coordinatore della segreteria della Federazione e responsabile dell´organizzazione e delle autonomie locali. È stato promotore a Pisa del Comitato a sostegno dei primi referendum elettorali, con Enrico Letta, Federico Gelli e Paolo Lorenzi, prima aggregazione verso i Comitati Prodi e l´Ulivo pisano. 

Nel 1992 è stato uno dei fondatori dell´associazione “L´Osservatorio”, Comitato pisano per la lotta contro le illegalità e la criminalità organizzata. Dal maggio 1995 al novembre 2001 è Segretario della Federazione pisana del Pds e dei Democratici di sinistra, ha fatto parte della Direzione regionale del partito e ha coordinato le forze politiche dell´Ulivo della provincia di Pisa. Dal Congresso di Torino è eletto componente della Direzione nazionale dei Ds.

L'impegno parlamentare e la politica nazionale

È stato eletto deputato dell´Ulivo per la XIV Legislatura nel collegio n. 17 di[3] Pontedera (Val d´Era – Val di Cecina – Colline Pisane), componente della XIV Commissione permanente “Politiche dell’Unione Europea”[4].

È stato eletto deputato per la seconda volta nelle elezioni del 9 e 10 aprile2006, per la XV Legislatura, come candidato nella lista dell’Ulivo della circoscrizione regionale toscana[5]. È stato confermato come componente della XIV Commissione permanente.

Nel congresso regionale di Livorno del 2001 è stato eletto segretario regionale dei Ds toscani e in questa qualità è stato eletto presidente della Conferenza nazionale dei segretari regionali e delle federazioni metropolitane dei Ds.

Nel congresso regionale di Tirrenia del 2005 è stato rieletto alla guida dei Ds toscani e dopo il Congresso nazionale è entrato a far parte della nuova Direzione nazionale del partito.

È stato eletto il 17 luglio 2006 componente della Segreteria Nazionale dei Ds come Responsabile del Dipartimento Politiche Istituzionali[6] e il 14 ottobre 2006 ha lasciato la segreteria dei Ds toscani.

Dopo il Congresso nazionale di Firenze, il 15 maggio 2007 è stato eletto componente dell’Esecutivo Nazionale dei Ds e del Comitato Politico nazionale del partito[7], con la conferma della responsabilità per le Politiche Istituzionali.

È stato responsabile nazionale del Partito democratico per le politiche per la Pubblica Amministrazione.

Sindaco di Pisa

È stato eletto Sindaco di Pisa nelle elezioni comunali del 13 e 14 aprile 2008[8].

È stato eletto presidente[9] del Consiglio delle Autonomie Locali della Toscana.

È stato eletto presidente dell’Ambito Territoriale Ottimale della Costa Toscana per la gestione del ciclo dei rifiuti, composto da 111 comuni e, successivamente, presidente del Consiglio direttivo dello stesso Ambito.

È stato eletto il 18 gennaio 2010, nel XV Congresso nazionale svoltosi a Firenze, Presidente nazionale dell’associazione fra gli enti locali “Legautonomie[10]

È stato eletto Coordinatore nazionale dei Consigli delle Autonomie Locali il 22 giugno 2011[11]

È stato eletto presidente del Patto di maggioranza fra i soci di natura pubblica della “Società Aeroporto Toscano” S.p.A. e di “Toscana Energia”S.p.A. Confermato nell'anno 2013 per un altro triennio

È stato il primo Presidente della società sportiva A. C. Pisa 1909, nata il 23luglio 2009.

Il 14 giugno del 2009 ha ricevuto il premio “Oscar della Politica”, concesso dai Giovani Imprenditori della CNA Toscana quale “Amministratore Innovatore”.[12]  

Il 2 giugno2012 gli è stata conferita dal presidente Giorgio Napolitano l’onorificenza al merito della Repubblica Italiana di “Commendatore”[13]

Il 18 aprile del 2012 è stato nominato dal Comitato Italiano dell’UNICEF “Sindaco difensore dell’infanzia”[14]

È stato eletto Sindaco di Pisa per un secondo mandato il 26 e 27 maggio 2013, al primo turno di voto[15].

Ha promosso il “Patto di Comunità per lo sviluppo e la coesione sociale”, una sperimentazione di un nuovo rapporto fra Comune e aziende private e privato sociale per la programmazione di progetti di utilità pubblica che si rifà all’esperienza di Adriano Olivetti e all’esigenza di affermare un’economia di comunità[16]

Ha ideato e promosso, insieme ai rappresentanti del Cnr e delle università pisane e alla Regione Toscana, l’Internet Festival - Forme di futuro, evento annuale sui temi e le prospettive della rivoluzione digitale[17].

Il 26 settembre 2013 è stato designato dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni-Città-Autonomie Locali quale componente della Cabina di regia per l’attuazione dell’Agenda Digitale Italiana, proposto dall’ANCI quale unico rappresentante dei comuni d’Italia.

L'8 febbraio 2014, nell'assemblea annuale svoltasi nel Palazzo Chigi di Ariccia, è stato eletto vicepresidente dell'associazione nazionale "Città per la Fraternità".

Il 12 ottobre 2014 è stato eletto presidente della Provincia di Pisa[18]

Il 16 dicembre 2014 è stato nominato, su proposta del Presidente dell’Anci Piero Fassino, delegato nazionale dell’associazione dei comuni per l’Innovazione tecnologica e le attività produttive[19]

Il 14 febbraio 2015 è stato rieletto Presidente Nazionale di Legautonomie[20]

ll 20 febbraio 2015, in occasione della Conferenza Internazionale sui modelli sostenibili di gestione delle acque organizzata dalla Diputaciò di Barcellona, è stato eletto Presidente dell’organizzazione internazionale Netwerc H2O[21] 

Fa parte del Consiglio di Amministrazione dell’associazione “Focus Europe. Laboratorio progettuale per l’integrazione europea”.

Rappresenta il Comune di Pisa nei network per le politiche europee a favore delle città “Polis” e “Eurocities”.

Ha aderito al “Patto dei Sindaci” (Covenant of Mayors) dell’Unione Europea per l’uso di energie rinnovabili e per l’efficienza energetica e approvato il SEAP previsto. 

Con Elio Matassi, Carmelo Meazza e Vannino Chiti dirige la rivista “Inschibboleth” – Idee per un nuovo orizzonte della laicità. Filosofie per una riforma della politica.

Con Carmelo Meazza e Vannino Chiti dirige la rivista “Inschibboleth” - Idee per un nuovo orizzonte della laicità. Filosofie per una riforma della politica – www.inschibboleth.org. Rivista ideata e diretta con Elio Matassi.

Ha fatto parte del Comitato editoriale e collabora con la rivista nazionale “Gli Argomenti Umani – Sinistra e innovazione” diretta da Andrea Margheri.

Oltre alla comunicazione istituzionale del Comune di Pisa, cura il blog www.marcofilippeschi.it e il profilo Facebook dove sono reperibili le informazioni sulle iniziative e le realizzazioni dovute al mandato di Sindaco e tramite i quali si svolge un dialogo interattivo on line con i cittadini;

 

 

Ha visto pubblicati suoi contributi:

  • sul tema dell´alta formazione in AA.VV. Formazione, ricerca, innovazione:investire sul futuro, a cura di Roberto Cerreto, presentazione di Pietro Folena, “Il Ponte – Quaderni”, n. 10, 1999; sulla riforma dei partiti politici in AA.VV., “Per un nuovo modello di partito. Culture dell´innovazione politica, nuove regole per affrontare bipolarismo e personalizzazione, sperimentazioni di organizzazione della partecipazione e della comunicazione politica”, Pisa, Migliorini Editore, 1999;
  • sul rapporto tra giovani e politica, nella rivista “Gli Argomenti Umani – Sinistra e innovazione”, n. 6, giugno 2000: “Non più invisibili. Un patto con i giovani”;
  • sulla comunicazione e la partecipazione politica in AA.VV., “Per una partecipazione politica più ricca di valori e di culture, più aperta all´innovazione”, atti del Corso di formazione politica della Federazione dei Dsdi Pisa, Pisa, Migliorini Editore, 2001;
  • sul rapporto partiti-movimenti nella rivista “Italianieuropei”, 3/2003, giugno-luglio 2003: “Movimenti e partiti: l’esperienza toscana” e in “DOC Toscana”, n. 7, aprile-giugno 2003: “Ma i movimenti non si facciano partito”;
  • sul governo della Toscana in “Argomenti Umani” n. 6, giugno 2003: “Un modello europeo nell’Italia del declino. Proposte per la Toscana”, in “Scienze dell’uomo-Quaderni, n. 1, febbraio 2004, atti della Convenzione regionale dei Ds: “Innovazione, tutele, qualità. Orgogliosi di vivere in Toscana” e in “DOC Toscana”, n. 14, gennaio-marzo 2005: “Ds, all’ordine del giorno economia e demografia”;
  • sulle dinamiche elettorali in Toscana in AA.VV. “Il voto in Toscana. Valutazioni e analisi dei risultati delle elezioni europee e amministrative del 2004”, atti del Seminario dei Ds toscani, presentazione di Piero Fassino, Pisa, Pacini Editore, 2004: “Il voto in Toscana. Relazione introduttiva al Seminario”;
  • sulla crisi della politica, le riforme istituzionali e il futuro dei partiti politici: “Vincere la crisi della politica. Cambiamento istituzionale, assetto federalista e modello di partito”, in AA.VV., Seminario dei Ds del Nord sulla nuova forma-partito per il Partito democratico, Verona 29 gennaio 2007, atti, Roma, 2007; “Liberare le energie delle imprese: la pubblica amministrazione per lo sviluppo”, introduzione, in AA.VV, Atti del Convegno nazionale dei Ds, Roma, 1 febbraio 2007; “Bipolarismo”, in AA.VV., “Partito Democratico. Le parole chiave”, prefazione di Pietro Scoppola, sintesi di Walter Veltroni, Roma, Editori Riuniti, 2007; “Laicità, politica, democrazia”, con Carmelo Meazza, nella rivista “InSchibboleth”, n. 1, giugno 2007, www.inschibboleth.org e in “Gli Argomenti Umani”, n. 7-8, luglio-agosto 2007, pp. 50–58.
  • Su “ Federalismi.it – rivista di diritto pubblico italiano, comunitario e comparato” del 10 ottobre 2007, ha pubblicato: “Contabilità nazionale dei partiti politici”. 
  • Su “ Federalismi.it – rivista di diritto pubblico italiano, comunitario e comparato” del 25 maggio 2011, insieme a Germano Scarafiocca, ha pubblicato “Coordinare i CAL delle Regioni: una proposta per il federalismo italiano”. 
  • Ha curato e presentato la raccolta Governare il Territorio, 2010, www.governareilterritorio.it, Gruppo Editoriale L’Espresso, 2011.
  • Pubblica suoi contributi sul governo locale sulla rivista “Autonomie e Comunità”, mensile dei sindaci e degli enti locali di Legautonomie.
  • È direttore della rivista on line “Governare il territorio”.
  • Ha svolto incarichi di docenza E’ stato docente incaricato dalla Scuola Superiore di Studi e Perfezionamento Sant’Anna di Pisa nel “Master in Gestione e Controllo dell’Ambiente: tecnologie e management per il ciclo dei rifiuti” nell’anno 2009 e nel “Master MPA General Management della Pubblica Amministrazione”, dell’Università degli studi di Salerno, nell’anno 2014, sulla promozione delle Smart Cities[20].
  • Ha pubblicato sulla rivista “Federalismi.it– rivista di diritto pubblico italiano, comunitario e comparato” il 4 marzo 2014 “Il rafforzamento dei Consigli delle Autonomie Locali con la riforma costituzionale per l’istituzione del Senato delle Autonomie Locali” [17].
  • Ha pubblicato sulla rivista “ItalianiEuropei”, n. 4/2014, l’articolo “Pisa, l’esperienza innovativa di una città d’arte” [21].

Trasparenza Patrimoniale

Dati relativi al reddito, alle attività professionali svolte, agli incarichi ricevuti (anche ai sensi del “Codice di responsabilità degli eletti e degli amministratori democratici”):

  • proprietario dal 27 aprile 2006 di una porzione dell’abitazione dove risiede (l’altra è di proprietà di sua moglie), a Pisa, unica proprietà immobiliare assoggettata all’imposizione fiscale, e di una piccola porzione dell’abitazione dove vive sua madre, a Luciana di Fauglia (Pisa), ricevuta per successione;
  • intestate due autovetture: una Peugeot 3008 cc 1998 immatricolata nell’anno 2010 e una Fiat Panda cc 1200 immatricolata nell’anno 2014;
  • reddito imponibile per l’anno 2013 (estratto dalla Dichiarazione dei redditi presentata nell’anno 2014 [22]): 158.110,00 euro (di cui 43.526,46 riferiti all’anno precedente), imposta lorda sullo stesso reddito 61.157 euro; 

Trasparenza dell’attività istituzionale e di rappresentanza 

  • oltre alla comunicazione istituzionale del Comune di Pisa, cura il blog www.marcofilippeschi.it e il profilo Facebook dove sono reperibili le informazioni sulle iniziative e le realizzazioni dovute al mandato di Sindaco e tramite i quali si svolge un dialogo interattivo on line con i cittadini;
  • le attività dell’associazione di rappresentanza degli enti locali Legautonomie sono riscontrabili sul sito web www.legautonomie.it e quelle del Consiglio delle Autonomie Locali della Toscana sul sito www.consiglioautonomie.it;
  •  Adottato il 9 marzo del 2012 il “Codice Etico” (Carta di Pisa) per azioni di prevenzione e contrasto della corruzione politica e per la trasparenza dell’amministrazione, elaborato a seguito del Protocollo d’intesa fra: Comune di Pisa e Università degli Studi di Pisa (Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali) firmato il 6 luglio del 2011.

Iscrizione a partiti politici e associazioni

  • iscritto al Partito Democratico; 
  • associato a Aido, Amici di Pisa, Airc, Anpi, Arci, Associazione Oncologica Pisana, Automobile Club Italia, Cineclub Arsenale, Slow Food e Pubblica Assistenza; socio onorario dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Pisa.

Periodicamente pubblica sul sito ufficiale del Comune di Pisa e sul suo Blog (www.marcofilippeschi.it) il Resoconto dello stato di attuazione del Programma di mandato.

Premi e riconoscimenti acquisiti dal Comune di Pisa nel corso dei suoi due mandati di Sindaco

Premio Pimby 2010

I premi Pimby (Please in my backyard) sono i riconoscimenti per le amministrazioni che dicono sì alle infrastrutture sul proprio territorio. Toscana Energia e Comune di Pisa l’hanno ricevuto nel 2010 per il parco fotovoltaico Sol Maggiore lungo il canale dei Navicelli: si tratta di uno dei più grandi dalla regione, con una potenza di 3,7 Mw e una capacità produttiva stimata in oltre 5 milioni di Kw annui, pari al fabbisogno di 3 mila famiglie con un beneficio ambientale di circa 3750 tonnellate annue di Co2 risparmiate.

P.A. Aperta 2010

Premio alle migliori azioni per una pubblica amministrazione aperta e inclusiva. Primo classificato con il Progetto "Il Portale dei servizi al Cittadino" nella categoria "Accessibilità" da HandMatica, manifestazione a favore della cultura dell'inclusione delle categorie deboli o svantaggiate promossa da Fondazione ASPHI Onlus (promuove l’integrazione delle persone disabili nella scuola, nel lavoro e nella società, attraverso l’uso della ICT) con il contributo di FORUM PA

Premio Città amica della bicicletta 2010

Primo classificato categoria città con più di 30mila abitanti. Motivazione: “Il Comune di Pisa ha compreso che una politica a favore della bici ha successo con interventi organici integrati, finalizzati da un lato alla crescita dei percorsi ciclabili, dall’altro alla comunicazione e all’informazione. Inoltre gli ingenti investimenti dedicati alla bicicletta e alla sua valorizzazione dimostrano che anche in epoca di ristrettezze economiche, se esiste la volontà politica, si possono raggiungere grandi risultati a favore della collettività.”

Klimaenergy Award 2010

Primo classificato, categoria dei Comuni italiani compresi fra 20 e 150 mila abitanti. Motivazione: La giuria ha premiato il Comune di Pisa per il suo impegno nella promozione delle energie rinnovabile a partire dal “parco fotovoltaico (il più grande della Toscana) con la riqualificazione dell’area dei Navicelli in Apea (Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata)” e per i progetti di mobilità elettrica che vedono Pisa, insieme a Roma e Milano, all’avanguardia nella sperimentazione della mobilità elettrica urbana. Sulla mobilità sostenibile sono molti i progetti che fanno di Pisa la capitale dell’e-mobility, fra le varie iniziative intraprese si ricordano: il rinnovo graduale del parco mezzi del trasporto pubblico con mezzi a basso impatto ambientale, la diffusione in città di impianti di rifornimento per mezzi elettrici; il progetto per il collegamento elettrico su rotaia (People Mover) dall’Aurelia sud a Pisa-centro e a Pisa-aeroporto; il progetto di bus/tramvia dalla stazione al nuovo ospedale di Cisanello; i progetti di viabilità verso il litorale su sede protetta e mezzi non inquinanti. Pisa è poi un grande laboratorio di sperimentazione per la produzione di energie rinnovabili e si presenta come Comune virtuoso nell’educazione ambientale. Nelle motivazioni del premio ha influito positivamente la decisione del Comune di dotarsi di un Regolamento per l’edilizia sostenibile che condiziona positivamente l’edificabilità verso il risparmio energetico.

Premio E-Gov 2011

Primo classificato per la sezione “Una vita migliore e più semplice per i cittadini e gli utenti dei servizi”, con il progetto: “Pisa per una Città più bella, vivibile e meglio organizzata” (progetto che include Pisa Wifi, la piattaforma web per le segnalazioni e il portale Citel). Motivazione del premio: “la giuria riconosce il valore innovativo del progetto, che muta in modo radicale le modalità di interazione con la PA e l’accesso ai servizi da parte dei cittadini”.

Luminara “Patrimonio dell’Italia” 2011

La Luminara di San Ranieri, unica fra le rievocazioni storiche dei capoluoghi di provincia toscani, ha ricevuto nel 2011 dal Governo Italiano, Ministero del Turismo, il riconoscimento come “Patrimonio dell’Italia”. Motivazione: nei fatti tali manifestazioni si sono candidate ad assumere il ruolo di ambasciatori del nostro Paese nel mondo e godranno di una particolare promozione anche e soprattutto all’estero, proprio in ragione della loro capacità di generare ricadute positive sui flussi turistici nazionali.

Premio “Euromediterraneo 2011”

Ad essere premiata, nello specifico, è la campagna di comunicazione sul PIUSS, i 14 progetti che stanno cambiando l’aspetto della città. Giunto alla decima edizione il Premio Euromediterraneo rappresenta un’iniziativa unica nel panorama italiano, proponendo un benchmarking sulle “buone pratiche” pubblico – privato a livello dell’intera area euro mediterranea. Il comune di Pisa ha ricevuto il riconoscimento “Best practice nella categoria Marketing territoriale”. Promosso da Assafrica & Mediterraneo, l'Associazione specializzata del Sistema Confindustria che rappresenta e supporta le imprese italiane operanti o interessate a svilupparsi nei 70 Paesi del Mediterraneo, Africa e Medio Oriente, in collaborazione con l'Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale

Klymaenergy Award 2013

Pisa si è aggiudica l’edizione 2013 del premio “Klimaenergy Award” nella categoria mobilità. Il premio rappresenta uno dei principali riconoscimenti dati alle amministrazioni impegnate sul tema della sostenibilità ambientale. Pisa si è aggiudicata il premio per una serie di realizzazioni e progetti:

E-mobility

infrastruttura capillare per auto elettriche con 44 punti di ricarica. L’operazione è stata molto apprezzata da Enel che ha deciso di fare di Pisa, la sede per la sperimentazione della nuova tecnologia “Fast Recharge” che consentirà di ricaricare un’auto in 30 minuti.

Bike sharing

200 biciclette, 14 postazioni collocate in altrettanti punti strategici del centro.

Infomobilità

  • 10 rilevatori all’ingresso della città per monitorare il traffico e analizzare quindi le dinamiche della circolazione ed elaborare strategie di mobilità. E 22 pannelli con messaggi per gli automobilisti.
  • Prossimo passo sarà la realizzazione del People Mover: navetta a trazione elettrica, con corse ogni 5-7 minuti, che collega aeroporto-stazione e nuovo parcheggio scambiatore di Pisa Sud. Come ha stimato la Tages, società con esperienza trentennale che opera nel campo della pianificazione e progettazione dei sistemi di mobilità e trasporto, grazie al People Mover le emissioni di C02 diminuiranno di 2,191milioni di kg Co2 nel 2015 fino a 2,867 milioni di kg di Co2 nel 2026.
  • Nel prossimo futuro il car sharing: servizio che permette di prenotare un'automobile, usarla e riconsegnarla in uno dei parcheggi o stazioni che saranno predisposti (già finanziato dalla Regione). E poi il progetto della busvia elettrica in sede protetta che porterà dalla stazione all’Ospedale di Cisanello. “Tutti questi interventi – si legge nelle motivazioni della giuria - non porteranno solamente ad un risparmio sui consumi per la mobilità, ma hanno un risvolto positivo tutto vantaggio dei cittadini: un sistema di mobilità a tutto tondo più efficiente con il miglioramento della qualità dell’aria determinato dalla riduzione di emissioni e l’incentivazione di stili di vita salubri”.

Primo premioa Pisainformaflash.

Al quotidiano online del Comune di Pisa il “Premio Cento” per la Stampa Locale A Pisainformaflash, alla sua prima partecipazione, il primo premio nella sezione online (nella foto la direttrice Carla Musetti riceve il riconoscimento dal professor Francesco Pira). A spiegare le motivazioniGiorgio Tonelli, giornalista Rai: «Un quotidiano innovativo rispetto ai tradizionali giornali istituzionali, aggiornato al minuto. Calato e attento al territorio ma pronto anche a rilevare chi parla di Pisa al di fuori della città»

Premio dell’Associazione “Città per la Fraternità”

Concorso internazionale rivolto agli Enti Locali che diffondono nelle amministrazioni pubbliche la cultura della fraternità per l’assegnazione del VI “Premio Chiara Lubich per la Fraternità”: Menzione d’Onore alla Città di Pisa «per il suo impegno a coniugare attenzione amministrativa e Comunità, con progetti importanti, interagendo con altri attori sociali per perseguire la valorizzazione di beni comuni, la riqualificazione urbana, il miglioramento della vita nei quartieri e il  sostegno alle categorie più svantaggiate». Il Comune di Pisa ha concorso con l’esperienza sperimentale del suo “Patto di Comunità” e è stato premiato il 17 gennaio 2015, a Roma, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio [23].

ATTIVITA’ DI RAPPRESENTANZA DI MARCO FILIPPESCHI PER L’ANCI COME COMPONENTE DELLA CABINA DI REGIA DELL’AGENDA DIGITALE ITALIANA

26 novembre 2014 – Digital Government Summit 2014, The Innovation Group, “Un’agenda digitale per le regioni, le città intelligenti e le grandi aree metropolitane”, intervento nella tavola rotonda www.theinnovationgroup.it/eventi/digital-government-summit-2014/

7 novembre 2014 – “Privacy e trasparenza: per una Pubblica Amministrazione in rete attenta ai diritti”, Milano, intervento nella tavola rotonda promossa da Garante per la protezione dei dati personali nell'ambito dell'Assemblea nazionale dell'Anci

www.anci.it/Contenuti/Allegati/Locandina%20Seminario%20Garante.pdf

24 ottobre 2014 – Intervento a Smart City Exhibition – Bologna http://innovatv.it/protagonisti-sce2014?field_soggetto_name=&page=2

15 ottobre 2014 – Intervento a SIA EXPO 2014, Milano www.siaexpo.eu/#!public-sector/cmb1

9-12 ottobre 2014 – Interventi a IF2014, Pisa, in particolare: inaugurazione di RIOT, apertura del Bootstrap, evento Saperi e Innovazione www.internetfestival.it

22 luglio 2014 – Cittalia ICom, Roundtable “Comuni all’opera”, Roma, intervento www.i-com.it/?s=cittalia

22 luglio 2014 – Roma, Amerigo, convegno “Lo smart City Tour. Strategie e modelli a confronto”, intervento www.associazioneamerigo.it/pub/17/show.jsp?id=244&iso=1&is=17

23 giugno 2014 – Intervento nel seminario organizzato dall'Associazione per la qualità delle politiche pubbliche “Italia Decide” dedicato alla rivoluzione digitale, Roma, Camera dei deputati

www.radioradicale.it/scheda/415117/dalla-societa-industriale-alla-societa-digitale

3 aprile 2014 Salerno - Convegno “Smart Cities: un’opportunità per i cittadini e le amministrazioni locali del Sud” organizzato da Legautonomie e Università di Salerno, intervento http://filippeschi.redirectme.net/blogmf2012/2014/04/03/smart-cities-filippeschiopportunita-per-cittadini-e-enti-locali/)

20 marzo 2014 – Roma, partecipazione a SMAU convegno ANCI sull’Agenda digitale italiana, con Fassino e Profumo, relatore http://filippeschi.redirectme.net/blogmf2012/2014/03/20/dal-palco-alla-realta-dare-concretezza-alla-rivoluzione-digitale-nelle-nostre-citta/)

16 gennaio 2014 – Convegno  “Il Punto sull’Agenda Digitale, la parola ai protagonisti”, organizzato a Roma da Adnkronos Comunicazione in collaborazione con Bt, intervento nella tavola rotonda http://www1.adnkronos.com/IGN/News/Economia/Agenda-digitale-Filippeschi-Comuni-sensibili-ma-mancano-competenze_321115728110.html

3 dicembre 2013 – Intervento nel convegno “L'Italia di Twitter” - Anci Nazionale www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdDett=45129

10 ottobre 2013 – 13 ottobre 2013 InternetFestival 2013 – Intervento all’Evento di chiusura IF - Panel “Smart city, reshaping the city life” – tenuto presso la Scuola Normale Superiore www.internetfestival.it

Note

  1. ^ Cfr. con profilo biografico ufficiale su www.marcofilippeschi.it
  2. ^ http://albo.odg.roma.it/categoria.php
  3. ^ http://wai.camera.it/cartellecomuni/leg14/deputati/composizione/_Deputati2001/nominativo.asp
  4. ^ http://wai.camera.it/organiparlamentarism/242/4420/4614/commissionepermanentexml.asp
  5. ^ http://legxv.camera.it/cartellecomuni/leg15/include/contenitore_dati.asp?tipopagina=&deputato=d300285&source=%2Fdeputatism%2F240%2Fdocumentoxml.asp&position=Deputati%5CLa+Scheda+Personale&Pagina=Deputati%2FComposizione%2FSchedeDeputati%2FSchedeDeputati.asp&nominativo=FILIPPESCHI+Marco&nominativi=300285
  6. ^ http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2006/07/18/ds-filippeschi-nella-segreteria-nazionale.html
  7. ^ http://www.ilgiornale.it/news/interni/chi-279404.html
  8. ^ http://www.repubblica.it/speciale/2008/elezioni/comunali/pisa.html
  9. ^ Consiglio delle Autonomie Locali :: Regione Toscana
  10. ^ Organigramma / Chi siamo / Home - Legautonomie
  11. ^ Costituito coordinamento nazionale dei CAL. Filippeschi eletto coordinatore nazionale - Legautonomie Toscana
  12. ^ Riconoscimento giovani CNA
  13. ^ Il sindaco diventa commendatore - Cronaca - il Tirreno
  14. ^ Sindaco difensore dell'infanzia
  15. ^ Comunali: Filippeschi (centrosinistra) festeggia, rieletto sindaco di Pisa con il 53,52 - Cronaca - il Tirreno
  16. http://www.italianieuropei.it/it/italianieuropei-4-2014/item/3390-pisa-lesperienza-innovativa-di-una-citt%C3%A0-darte.html
  17. http://www.sssup.it/UploadDocs/3956_Newsletter_DAF_I_2009.pdf; http://www.unisa.it/news/index/idStructure/1/id/12759
  18. http://www.federalismi.it/federalismi/ApplMostraDoc.cfm?Artid=24317&content=Il+rafforzamento+dei+Consigli+delle+Autonomie+Locali+con+la+riforma+costituzionale+per+l%27istituzione+del+Senato+delle+autonomie+locali&content_author=Marco+Filippeschi+e+Germano+Scarafiocca#.U4cQy3YqNpk
  1. http://issuu.com/sergiopiane/docs/pcsbrochuredemo2/1
  1. http://www.provincia.pisa.it/interno.php?id=53271&lang=it
  2. http://www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdSez=819426&IdDett=49708
  1. http://www.comune.pisa.it/uploads/2014_08_21_11_31_03.pdf
  2. www.focolare.org/press/news/2015/01/18/premio-chiara-lubich-per-la-fraternita

 

Ultima modifica: 19/05/2016 09:01