Annunciazione

Annunciazione

Pittore umbro del XVI secolo
Affresco staccato e riportato su tela; misure 185 x 159 cm

L'affresco decorava l'abside sinistra della chiesa di Santa Maria di Paterno. La scena si svolge in un ambiente nel quale si intravede un pavimento a mattonelle bicolori e sullo sfondo un muro e un baldacchino. Davanti al drappo, la Madonna, in atteggiamento umile e remissivo, appoggia la mano destra su un libro sopra il leggio. A sinistra compare l'angelo annunciante e in alto l'Eterno. Attribuito in un primo momento a Rainaldo da Calvi, e datato 1528, data leggibile su uno dei pilastri, viene in seguito avvicinato a Tommaso di Arcangelo di Bernabeo, al Calcinaio e al Bernabei ma a restauro avvenuto risaltÚ la componente raffaellesca ben individuabile nella figura della Vergine mentre l'angelo annunciante mostrava di discendere da prototipi quattrocenteschi. Tali combinazioni indussero a ricercare l'autore del dipinto in quella schiera di artisti umbri appertenenti a quella generazione che si colloca al passaggio della cultura verrocchiesco-peruginesca e quella raffaellesca. Tra questi un serio candidato potrebbe essere Dono Doni.