Home Rete Civica Pisana
Rete Civica Pisana

Pisa, lungarni ieri-oggi - realizzazione grafica ufficio rete civica

 WebMail   Eventi Web    Staff Web      Ricerca per Eventi della vita      Mappa del sito                 tasto informazioni  english  francais   deutsch   espanol 
>Aziende ed esternalizzazione > Uffici preposti >pisamo sosta 

GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO

Rep.n.  54430                                                                                 Fasc.n. 72

CONTRATTO DI SERVIZIO PER LA GESTIONE DELLA SOSTA A PAGAMENTO

REPUBBLICA ITALIANA

L'anno DUEMILAQUATTRO (2004) e questo dì 2 (due) del mese di luglio in Pisa, nella Sede Municipale, avanti a me Dr.ssa Angela NOBILE Segretario Generale del Comune di Pisa e, come tale, autorizzata a rogare gli atti nella forma pubblico-amministrativa ai sensi dell'Art. 97 comma 4 lett.c) del  D.Lgs 18 agosto 2000 n.267, sono comparsi e si sono personalmente costituiti:

- Arch.Riccardo Ciuti, nato a Pisa il 12 giugno 1947, domiciliato per la carica in Pisa, che interviene a questo atto non in proprio ma nella sua esclusiva qualità di Dirigente della Direzione Mobilità del Comune di Pisa (codice fiscale 00341620508), per il quale agisce e si impegna ai sensi dell'art. 107, 3° comma del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e dell’art. 7 del Regolamento dei contratti ed in ordine alla delibera della Giunta Comunale n.76 del 28 giugno 2004, immediatamente esecutiva, e della determinazione n.1036 del 30.6.2004, giacenti in atti d’ufficio;

- Dr.Alberto Paolicchi, nato a San Giuliano Terme il 16 aprile 1941, domciliato per la carica ove appresso, il quale mi dichiara di intervenire al presente atto non in proprio ma in rappresentanza della società “PISAMO Azienda per la Mobilità s.p.a.” (più avanti denominata in breve “PISAMO” o “Società”) con sede in Pisa, via Battisti, n.71, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese 01707050504, nella sua qualità di amministratore unico della medesima società, avente i poteri per questo come il medesimo mi dichiara.

I comparenti della cui identità io Segretario Generale sono certo, rinunziando di comune accordo tra loro e con il mio consenso all’assistenza dei testimoni,  mi richiedono di ricevere il presente atto pubblico dal quale risulti quanto segue:

premesso che:

- il Comune di Pisa, con delibera di Consiglio Comunale n. 43 del 25.05.2004, ha stabilito di provvedere alla erogazione dei servizi relativi alla gestione della sosta ed altri servizi connessi con la mobilità urbana per mezzo di società a capitale misto pubblico privato costituita ai sensi dell’art. 113, comma 5, lett. b), del d.lgs. 267/2000, così come modificato dall’art. 35 della l. 448/2001, nonché dall’art. 14 del d.l. 269/2003, convertito con modificazioni nella l. 326/2003 ed infine dall’art. 4, comma 234, della l. 350/2003.

- a tal fine il Comune di Pisa, con la medesima deliberazione del Consiglio Comunale sopra indicata, ha approvato la costituzione della società  “PISAMO – Azienda per la Mobilità” s.p.a., successivamente costituita con atto ai miei rogiti rep. 54416/58 in data 4.06.2004 tra il medesimo Comune di Pisa, che ne detiene una partecipazione pari al 75% del suo capitale sociale, e la Compagnia Pisana Trasporti (C.P.T) s.p.a., che ne detiene una partecipazione pari al 25%;

- C.P.T. s.p.a. è la società a prevalente capitale pubblico partecipata in via maggioritaria dal Comune di Pisa e da altri enti locali della provincia che gestisce, per conto dei Comuni soci, il servizio di trasporto pubblico locale ed altri servizi accessori egualmente connessi con la mobilità urbana;

- il Comune di Pisa, con la precitata deliberazione di Consiglio Comunale, in ottemperanza a quanto prescritto dall’art. 113 d.lgs. 267/2000, ha altresì stabilito di voler procedere, entro il 31.12.2006, alla scelta di un partner privato da selezionarsi mediante procedura di gara ad evidenza pubblica, ferma restando la necessità di provvedere all’immediato affidamento alla società della titolarità del servizio, non appena espletate le incombenze relative alla sua costituzione;

- la Società intende assumere la gestione, sulla base di uno specifico contratto di affitto di ramo d’azienda da stipularsi con C.P.T., di due parcheggi pubblici di proprietà della medesima C.P.T. posti in Pisa, rispettivamente in via C. Battisti ed in via C. Cammeo, oltre al parcheggio sito in Pisa, via Matteotti, prospiciente il Palazzo dei Congressi, gestito dalla CPT ed insistente su area affidata alla medesima CPT in concessione da parte del Ministero dell’Interno, i quali tutti sono da ritenersi complementari – nell’ambito della pianificazione urbana della sosta – con i servizi oggetto del presente affidamento;

- il Comune di Pisa ha stabilito di voler procedere all’affidamento dei singoli servizi alla PISAMO mediante distinti contratti per ognuno dei servizi affidati, in modo da assicurare, per ognuno di essi, una autonoma valutazione dei costi e dei risultati della gestione;

- tra i servizi oggetto di affidamento vi è anche la gestione della sosta su strade ed aree pubbliche e la gestione della sosta dei bus turistici e dei camper negli appositi parcheggi nell’ambito del Comune di Pisa, oltre ai servizi ad essi accessori e complementari; pertanto, sulla base di quanto sopra esposto, il Comune di Pisa intende regolare i rapporti con la Società attraverso il  presente Contratto di Servizio.

Tutto ciò premesso,

SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE

Art. 1) Oggetto del contratto e svolgimento dei servizi.

Il Comune di  Pisa affida alla Società la titolarità e lo svolgimento dei seguenti servizi:

- gestione della sosta a pagamento dei veicoli su strade e piazze pubbliche, all’interno della zona di rilevanza urbanistica delimitata ai sensi dell’art. 7 del vigente Codice della Strada;

- gestione della sosta a pagamento dei bus turistici nel parcheggio scambiatore di via Pietrasantina, oltre alle attività di manutenzione e pulizia delle aree a verde e gestione dei servizi igienici annessi al medesimo parcheggio ed a  quello di via Paparelli;

- servizio di trasporto dei turisti con bus navetta dal parcheggio di via Pietrasantina e l’area cittadina di maggiore interesse turistico;

- realizzazione e manutenzione della segnaletica orizzontale e verticale relativo alle aree di sosta affidate in gestione, compresa la segnaletica di indicazione;

- fornitura, installazione e manutenzione delle apparecchiature per l’esazione della tariffa di sosta;

- commercializzazione ed attuazione di una capillare distribuzione dei titoli di sosta;

riscossione delle tariffe applicate;

- realizzazione di adeguate campagne informative nei confronti dell’utenza attraverso idonei mezzi pubblicitari.

Il dettaglio e le modalità tecniche di svolgimento dei servizi affidati sono contenuti nell’apposito Disciplinare tecnico organizzativo che allego al presente contratto sotto la lettera “A” per farne parte integrante e sostanziale.

Alla Società è inoltre affidata la gestione delle dotazioni necessarie allo svolgimento dei servizi sopra elencati, ivi compresi i parcometri di proprietà comunale meglio indicati nell’allegato Disciplinare che, con il presente atto, sono concessi in uso alla Società per l’intera durata dell’affidamento.

Alla Società è infine affidato il servizio di accertamento delle violazioni del Codice della Strada per ciò che concerne la sosta dei veicoli, mediante l’impiego di “ausiliari del traffico” e del personale di cui all’art. 17, commi 132, 133 L. 127/97, per quanto non riservato dalla legge agli ufficiali e agenti di polizia giudiziaria.

L’erogazione dei servizi dovrà avvenire sulla base delle regole e degli standard di qualità indicati nella apposita Carta dei Servizi e degli specifici Regolamenti di utenza che saranno predisposti dalla Società e sottoposti alla approvazione del Comune e che costituiranno le Condizioni Generali di contratto per la generalità degli utenti a norma dell’art. 1679 c.c. e delle specifiche normative di settore.

La Carta dei Servizi ed i Regolamenti di utenza dovranno essere improntati al rispetto dei principi di efficacia ed efficienza, imparzialità, uniformità e generalità del servizio, parità di trattamento e tutela dei diritti degli utenti e dei consumatori.

Le tariffe relative alla sosta, così come il costo degli abbonamenti, gli orari di applicazione delle tariffe medesime, le agevolazioni nei confronti di particolari categorie di soggetti, sono stabiliti dal Comune, su proposta della Società. Le tariffe iniziali per lo svolgimento del servizio sono riportate nel Disciplinare che allegato sotto la lettera “A.”.

Il Comune potrà, nell’ambito degli eventuali sviluppi futuri della politica del traffico e della mobilità urbana, conferire nuove aree destinate al parcheggio di autoveicoli in gestione alla Società la quale potrà se del caso, e previ specifici accordi, provvedere anche alla loro infrastrutturazione ed allestimento, assumendone la gestione e provvedendo alla riscossione dei relativi proventi.

Art.  2)  Decorrenza e durata del contratto.

Il presente contratto decorre dalla data del 1 luglio 2004 ed avrà durata sino al 31 dicembre 2008.

Le parti tuttavia si impegnano, entro il mese di ottobre di ciascun anno, a rivederne in buona fede termini e condizioni, tenuto conto dei risultati della gestione dei servizi affidati e di ogni altra circostanza che nel frattempo dovesse sopravvenire. Resta altresì ferma la facoltà del Comune di disporre anche unilateralmente quelle modificazioni delle condizioni contrattuali che si rendessero indispensabili per sopravvenute ragioni di pubblico interesse.

Art. 3)  Responsabilità della Società.

La Società è responsabile del buon funzionamento dei servizi secondo le disposizioni del presente contratto e degli allegati che ne costituiscono parte integrante. Si impegna a tenere in perfetta efficienza, per l’intera durata dell’affidamento, tutti gli impianti e le apparecchiature, garantendo il rispetto delle vigenti norme tecniche, di sicurezza, i regolamenti statali e comunali vigenti.

La Società si obbliga a prestare  idonee garanzie assicurative a copertura dei rischi per RC Terzi, furto ed incendio dei mezzi e delle attrezzature.

Si obbliga inoltre ad assicurare il rispetto delle norme di carattere previdenziale ed assistenziale in favore dei lavoratori addetti alla gestione dei servizi, al rispetto ed alla applicazione dei contratti collettivi di categoria e di ogni altra norma posta a tutela della salute, della sicurezza e dei diritti dei lavoratori.

La Società terrà indenne il Comune nonché il personale dipendente di tale ente da ogni e qualsiasi responsabilità connessa con i servizi ad essa affidati. 

Art. 4)  Rapporti economici

La Società dovrà provvedere a riscuotere il corrispettivo dei servizi di parcheggio e di sosta dei veicoli su strade ed aree pubbliche, il corrispettivo per la sosta dei bus turistici e tutti i compensi versati dagli utenti a fronte dell’erogazione dei servizi, nel rispetto delle tariffe stabilite dal Comune sulla base delle vigenti disposizioni di legge e di regolamento.

La Società si obbliga inoltre a corrispondere al Comune un canone che viene stabilito nella misura di:

-          per l’anno 2004 (secondo semestre)  € 1.350.000,00 (unmilione trecentocinquantamila/00) oltre IVA, che verranno corrisposti in unica soluzione entro il 31.12.2004.

-          per l’anno 2005, € 2.700.000,00 (duemilioni settecentomila/00) oltre IVA, che verranno corrisposti in tre rate quadrimestrali di € 900.000,00 (novecento/00) ciascuna, da corrispondersi alle scadenze del 30 aprile, 31 agosto e 31 dicembre di ogni anno;

-          per l’anno 2006 e successivi, € 2.300.000 (duemilionitrecentomila/00) oltre IVA, che verranno corrisposti in tre rate quadrimestrali di € 766.666,67 (settecentosessantaseimila seicentoisessantasei/67) ciascuna oltre IVA, da corrispondersi alle scadenze del 30 aprile, 31 agosto e 31 dicembre di ogni anno, mediante bonifico bancario sul conto corrente di Tesoreria del Comune.

Ferma restando la facoltà di procedere alle modifiche ed agli aggiornamenti periodici delle pattuizioni contrattuali di cui al precedente art. 2, ivi compresa la misura del canone, quest’ultimo è altresì soggetto a revisione in relazione alla variazione temporanea del numero degli stalli destinati alla sosta dei veicoli e alla variazione delle tariffe applicate nei modi stabiliti dal Disciplinare allegato sub “A”.

Art. 5) Interruzioni e sospensioni del servizio.

La Società non risponde delle eventuali interruzioni dei servizi affidati, allorché  siano dovuti a caso fortuito o a forza maggiore.

Al di fuori di queste ipotesi, qualsiasi interruzione e sospensione programmate dei servizi, strettamente e rigorosamente connesse ad esigenze di carattere tecnico ed organizzativo della società e/o comunque derivanti dalle modalità tecniche di svolgimento dei servizi medesimi, dovranno essere previamente comunicate ai competenti uffici del Comune preposti all’esercizio del controllo e dovranno essere altresì rese note agli utenti con le modalità stabilite dalla Carta dei Servizi e dai Regolamenti di utenza.

Art. 6) Vigilanza  e controllo del Comune.

Il Comune controlla il servizio direttamente ovvero tramite organismi di controllo appositamente designati.

Il Comune, o il soggetto a ciò delegato, opera una verifica annuale nella quale saranno presi in esame:

- l’andamento dei costi operativi totali;

- il raggiungimento e il mantenimento degli obiettivi previsti di livello del servizio così come indicati nella Carta dei Servizi;

- la valutazione degli investimenti previsti e la verifica del loro costo;

- la valutazione degli utenti desunta dalle attività di indagine svolte dalla Società e dall’analisi dei reclami registrati.

Il Comune, al fine di assicurare che il servizio venga svolto nel rispetto del presente Contratto, degli allegati tecnici e della Carta dei servizi, e che il prezzo riscosso dagli utenti corrisponda alle tariffe prestabilite, può effettuare in qualsiasi momento visite ed ispezioni nei locali della Società che si obbliga a consentirle, nonché nei luoghi in cui venga svolto il servizio ovvero qualunque attività connessa.

In occasione delle ispezioni di cui sopra possono essere effettuate operazioni conoscitive di carattere tecnico, compresa l’assunzione di copie documentali, ferme restando le limitazioni previste dalla legislazione vigente.

La Società si obbliga a prestare al Comune ogni collaborazione nell’espletamento delle attività di cui sopra.

Art. 7) Comunicazione dati di servizio

La Società si impegna a comunicare al Comune nei successivi 15 gg. dalla data di approvazione del proprio bilancio annuale, i dati tipici della gestione dei servizi affidati con riferimento a:

- il conto economico;

- le componenti di costo di ogni servizio e di ogni singola fase in cui si articolano i servizi;

- il costo del personale, gli indici dei costi finanziari, dei materiali, degli affidamenti a terzi, del controllo di qualità dei servizi;

- gli indici di liquidità;

- una relazione annuale nella quale siano descritti e documentati l’andamento della gestione, i dati relativi agli investimenti, ai tempi di realizzazione ed ai cespiti ammortizzabili nonché gli scostamenti rispetto al budget e le relative motivazioni.

La Società si impegna inoltre a comunicare al Comune, entro il mese di ottobre di ogni anno, il budget elaborato in relazione al futuro esercizio finanziario.

La Società si impegna altresì a  trasmettere in via telematica al Comune di Pisa i dati relativi alle sanzioni per violazioni al Codice della Strada elevate, secondo il tracciato record ed i termini temporali che saranno indicati dal Comune stesso.

Infine, a semplice richiesta del Comune di Pisa, la Società si impegna ad accettare le integrazioni al presente contratto finalizzate al suo adeguamento allo standard informativo al quale il Comune intenderà uniformare i propri contratti stipulati con i gestori dei servizi esternalizzati.

Art. 8) Imposte, tasse ed altri oneri.

Tutte le imposte, tasse, diritti, canoni, di qualsiasi origine e natura, ed ogni altro onere fiscale stabiliti dallo Stato, dalla Regione o dal Comune sono a carico della Società.

Art. 9) Spese contrattuali.

Tutte le spese del presente atto e sue consequenziali, presenti e future, sono a completo carico della Società.

Il presente atto sarà registrato a tassa fissa in quanto le operazioni ivi contemplate sono soggette ad IVA.

Art. 10) Subaffidamento ed appalto di opere e di servizi.

La Società può subaffidare ed appaltare a terzi parte dei servizi oggetto del presente contratto così come  la realizzazione delle opere necessarie al loro svolgimento nel rispetto delle disposizioni nazionali e comunitarie in materia di appalti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Art. 11) Continuità nella gestione del servizio dopo la scadenza.

Il Comune avrà la facoltà di prorogare per un massimo di sei mesi il contratto dopo la scadenza senza che da ciò derivi alcun diritto a indennità aggiuntive da parte della Società, che dovrà garantire la continuità dei servizi, corrispondendo al Comune una quota parte di canone proporzionale alla durata della proroga.

Art. 12) Inadempimenti

Eventuali disservizi saranno prontamente comunicati, anche via fax o mediante posta elettronica, dal Comune alla Società.

Questa dovrà provvedere all’eliminazione dei disservizi nel termine indicato dal Comune o – in difetto di indicazione – entro le successive 48 ore.

Il Comune potrà dichiarare la risoluzione del contratto prima dello scadere del termine di durata  in caso di interruzione del servizio dovuta a dolo o colpa della Società, di ripetute e gravi deficienze e/o inadempienze di quanto disposto con il presente contratto, così come in caso di fallimento della Società o di sottoposizione della stessa ad altra procedura concorsuale.

Prima di dichiarare la risoluzione, il Comune notificherà alla Società apposita diffida, stabilendo un termine entro il quale rimuovere le irregolarità e le inadempienze. Ove la Società rimuova nel termine stabilito le irregolarità o le inadempienze, la risoluzione non avrà luogo.

Perdurando l’inadempienza oltre tale termine il Comune potrà dichiarare la risoluzione del contratto.

E’ fatta salva ogni azione per il risarcimento dei danni derivanti al Comune a causa degli inadempimenti tutti sopra considerati.

Art. 13) Domicilio e comunicazioni.

Per ogni comunicazione attinente l’esecuzione del presente contratto e comunque connessa con l’affidamento dei servizi che ne costituisce oggetto, il domicilio della Società coincide con la sua sede legale.

La Società avrà l’onere di comunicare al Comune ogni variazione di detta sede. In mancanza le comunicazioni si intendono regolarmente fatte alla sede legale della Società risultante al momento della stipula del presente atto.

Art. 14) Foro competente.

Ogni e qualsiasi controversia tra la Società ed il Comune comunque derivanti dalla interpretazione o esecuzione del presente contratto ed anche per quanto non espressamente contemplato, ma afferente comunque allo svolgimento dei servizi affidati con il presente atto, è devoluta al giudice ordinario e sarà competente in via esclusiva il Foro di Pisa.

La parti mi dispensano dalla lettura degli allegati.

E richiesto io Segretario Generale, ho ricevuto il presente atto scritto in parte a mano da persona di mia fiducia e in parte con mezzi meccanici su undici pagine complete e porzione della presente, e che previa lettura datane alle parti, che lo hanno riconosciuto in tutto conforme alla loro volontà, è stato dalle stesse firmato a margine e sottoscritto, unitamente agli allegati a norma di legge, con me Segretario Generale Comunale rogante, come appresso:

                                                                     

 

TOP

Ufficio Aziende ed Esternalizzazioni Se vuoi puoi inviare un messaggio - Responsabile del sito e-mail webmaster
Palazzo Gambacorti. Piano Terzo


23/09/2008