Home Rete Civica Pisana
Rete Civica Pisana

Pisa, lungarni ieri-oggi - realizzazione grafica ufficio rete civica

 WebMail   Eventi Web    Staff Web      Ricerca per Eventi della vita      Mappa del sito                 tasto informazioni  english  francais   deutsch   espanol 
Aziende ed esternalizzazioni  >       
                                                                             
                                 

CONTRATTO DI SERVIZIO PER LA GESTIONE DEL CICLO RIFIUTI. MODIFICHE E INTEGRAZIONI A SEGUITO DELLA CESSIONE DEL CONTRATTO DI SERVIZIO DA GEA S.P.A A GEOFOR S.P.A

 

SCRITTURA PRIVATA

L’anno _________ e questo giorno _______ del mese di _________, in PISA (PI), presso la sede municipale del Comune di PISA in Via

TRA

Arch. Gabriele BERTI nato a ____________ e residente in __________, n° ___ il quale interviene al presente atto nella sua qualità di ___________, settore _________ e rappresentante il Comune di PISA, via ______________, n° ___, (c.f. _______________________)

E TRA

Dott. Giovanni FRUCCI, nato a Caserta, il 30.06.1953, di professione Dirigente di Azienda e residente in Pisa, Corte Sabatino Federighi, n° 6, il quale interviene al presente atto in qualità di Amministratore Delegato e Legale Rappresentante della GEOFOR S.p.A., Comuni Pisani – Impresa Forti S.p.A., con sede in Pontedera (PI), località Gello, Via Scolmatore (P.IVA/C.F. 01153330509).

 

PREMESSO

-          che tra il Comune di Pisa e GEA Servizi per l’Ambiente S.p.A, società di proprietà interamente pubblica, partecipata dal Comune di Pisa al 78%, così trasformata nell’anno 1998, ai sensi dell’art. 17, comma 51, della Legge 15 maggio 1997 n. 127, dal Consorzio GEA – Azienda Servizi per l’Ambiente, che già a sua volta negli anni 1995/1996 aveva assorbito il Consorzio ASAAP- Azienda Servizi Ambientali Area Pisana e l’APSA – Azienda Pisana Servizi Ambiente, azienda speciale del Comune di Pisa, è stato sottoscritto in data 4 agosto 1999 un contratto di servizio per la gestione del ciclo rifiuti della durata cinque anni e quindi valido fino al 3 Agosto 2004.

-          che in data 23.02.2001 è stato stipulato il Contratto di affitto di ramo d’azienda tra GEA Servizi per L’Ambiente S.p.A. e la ECOFOR S.p.A. - Ecologia Comune di Pontedera e Impresa Forti, con l’intento di costituire una società che avesse organizzazione e dimensione tali da operare su tutto il territorio della Provincia di Pisa, mediante procedimento di trasferimento in Ecofor S.p.A., (attraverso una operazione di scissione parziale proporzionale per incorporazione ai sensi degli art 2504 septies e seguenti del C.C.), del ramo di azienda relativo alla raccolta ed allo smaltimento di rifiuti ed attività accessorie di proprietà GEA S.p.A.

-          che in data 15.10.2001 in Pontedera (PI) presso la sede della Società Ecofor S.p.A., l’Assemblea straordinaria della Società di capitali ha deliberato la scissione parziale proporzionale per incorporazione del ramo rifiuti della Società GEA Servizi per L’ambiente S.p.A. nella Società Ecofor - Ecologia Comune di Pontedera - Impresa Forti S.p.A..

-          che nella stessa Assemblea è stato deliberato di modificare la denominazione della Società in GEOFOR S.p.A.,

-          che il D. Lgs 05.02.1997 n° 22 e s.s.m. pone:

* tra le finalità di cui all’art. 2

-          assicurare un’elevata protezione dell’ambiente tenendo conto della specificità dei rifiuti e che i rifiuti siano recuperati e smaltiti senza pericolo per la salute dell’uomo e per l’ambiente;

-          che la gestione dei rifiuti si conformi ai principi di responsabilizzazione e cooperazione di tutti i soggetti coinvolti nella produzione, nell’utilizzo e nel consumo di beni;

-          che per il perseguimento delle finalità i vari soggetti, tra essi gli enti locali, nell’ambito delle rispettiva competenze, additano ogni opportuna azione avvalendosi anche mediante accordi e contratti di programma, di soggetti pubblici e privati qualificati;

* tra gli obiettivi di cui all’art 4, ai fini del recupero dei rifiuti: l’Autorità competenti promuovono e stipulano accordi e contratti di programma con i soggetti economici interessati al fine di favorire il riutilizzo, il riciclaggio ed il recupero dei rifiuti, con particolare riferimento al reimpiego di prodotti ottenuti dalla raccolta differenziata;

* tra gli obiettivi di cui all’art. 5: riduzione dei rifiuti da avviare allo smaltimento finale, potenziando la prevenzione e l'attività di riutilizzo, di riciclo e di recupero;

* tra le specificazioni di cui all’art 10 viene precisato che gli oneri relativi alle attività di smaltimento sono a carico del detentore e/o produttore di rifiuto, che li consegna, fra gli altri, ad un raccoglitore autorizzato; mentre il produttore di rifiuti speciali assolve ai propri obblighi, fra l’altro, conferendo i rifiuti ai soggetti che gestiscono il servizio di raccolta dei rifiuti urbani, con i quali è stata stipulata apposita convenzione;

-          che, ai sensi dell’art 18 del D. Lgs 22/97 spetta allo Stato determinare i criteri qualitativi e quali-quantitativi per l’assimilazione, ai fini della raccolta e lo smaltimento dei rifiuti speciali ai rifiuti urbani;

-          che ai sensi dell’art 21 del D. Lgs 22/97:

·         spetta ai Comuni la gestione dei rifiuti urbani e di quelli assimilati avviati allo smaltimento in regime di privativa;

·         i comuni, per mezzo di regolamenti, disciplinano la gestione dei rifiuti urbani stabilendo fra l’altro:

-          le modalità di conferimento della raccolta differenziata e del trasporto dei rifiuti urbani al fine di garantire una distinta gestione delle diverse frazioni di rifiuti e promuovere il recupero degli stessi;

-          le disposizioni necessarie ad ottimizzare le forme di conferimento, raccolta e trasporto dei rifiuti primari di imballaggio in sinergia con altre frazioni merceologiche;

-          l’assimilazione per quantità e qualità dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti urbani ai fini della raccolta e dello smaltimento, sulla scorta dei criteri fissati dallo Stato come sopra detto;

-          che ai sensi dell’art 24 del D. Lgs. 22/97, in ogni ambito territoriale ottimale, deve essere assicurata una raccolta differenziata dei rifiuti urbani crescente nel tempo secondo scaglioni di percentuali minime sui rifiuti prodotti;

-          che, anche ai fini della gestione dei rifiuti derivanti da imballaggi, così come stabilito dall’art 39 del D. Lgs. 22/97, la Pubblica Amministrazione deve organizzare sistemi adeguati di raccolta differenziata in modo da permettere al consumatore di conferire al servizio pubblico i rifiuti di imballaggio selezionati da altre tipologie di rifiuti, ed altresì la raccolta differenziata deve essere effettuata secondo criteri che privilegiano l’efficacia, l’efficienza e l’economicità del servizio, nonché il coordinamento per la gestione degli altri servizi;

-          che la Regione Toscana, ai sensi della Legge Regionale n° 25 del 18.05.1998:

·         sostiene tutte le iniziative volte alla realizzazione di un sistema di gestione dei rifiuti che promuova la raccolta differenziata, la selezione, il recupero e la produzione di energia;

·         stabilisce che i Comuni provvedano alla gestione di rifiuti urbani e di quelli assimilati avviati allo smaltimento in regime di privativa nelle forme di Cooperazione disciplinate dalla legge in parola;

·         definisce i contenuti e gli obiettivi del Piano Regionale di gestione dei rifiuti, includendo fra questi la razionalizzazione della raccolta, della cernita e dello smaltimento dei rifiuti urbani anche tramite la riorganizzazione dei servizi;

-          che la Regione Toscana, anche ai sensi delle deliberazioni della Giunta Regionale n° 1369/1998 e n° 1442/1999, attribuisce alla raccolta differenziata ed ai relativi obiettivi minimi di riciclaggio, l’esclusivo riferimento ai soli sistemi di raccolta selettiva alla fonte di frazioni/flussi merceologici di RSU, che per condizioni giuridiche ed intrinseche, possono essere finalizzati al recupero ed al riciclaggio quali materie prime, previo eventuali operazioni di trattamento semplificato/manipolazioni per ottenere partite più omogenee, ovvero per conferire loro valore aggiunto apprezzabile sul mercato delle materie prime seconde. Altresì, le raccolta differenziate possono essere effettuate direttamente dal gestore dei servizi di RU nelle forme di cui al D. Lgs 267/2000;

·         che il Comune di Pisa e la GEOFOR S.p.A. hanno ravvisato l’opportunità di andare ad una completa riscrittura del contratto in vigore, sia per formalizzare la novazione soggettiva del gestore, sia per rendere più chiari termini, condizioni e modalità di gestione del servizi, intendendo il Comune di Pisa perseguire gli obiettivi posti dal D. Lgs 22/97, dalla L.R.T. n° 25/1998, dalla D.C.R.T. n° 88/1998 e più sopra richiamati, provvedendo in particolare modo ad incrementare le raccolte differenziate mediante raccolte selettive alla fonte di frazioni e/o flussi merceologici di RSU, nonché di frazioni merceologiche omogenee al fine del recupero e del riciclaggio di materie prime, offrendo la possibilità di istituire un servizio omogeneo sul territorio, evitando servizi effettuati per utenze specifiche con corrispettivo di tariffazione, effettuato dal Gestore dei servizi di RSU, e quindi dalla società GEOFOR S.p.A., mediante rapporto diretto con i Soggetti Produttori/Detentori di tali rifiuti o flussi merceologici e/o frazioni merceologiche omogenee;

·         che il Comune di Pisa intende promuovere tutte le iniziative volte all’attuazione degli obiettivi di cui al punto che precede mediante il perseguimento di azioni congiunte con la società GEOFOR S.p.A., per impiantare idonei, adeguati, servizi, anche in raccordo con i Consorzi Obbligatori Nazionali per il recupero e/o il riciclaggio, i servizi che possono, eventualmente, conglobare la definizione, l’attivazione di piattaforme per il trattamento semplificato/manipolazione di frazioni merceologiche omogenee; ovvero, mediante azioni concordate e/o convenzionate tra: società GEOFOR S.p.A., Soggetto Produttore/Detentore di rifiuti e/o frazioni merceologiche omogenee, Amministrazione Comunale stessa. In ragione dell’attuazione di tali iniziative e/o azioni, l’Amministrazione Comunale medesima, nell’ambito degli strumenti normativi vigenti, si riserva di valutare la possibilità e/o l’opportunità dell’applicazione di tariffe, relative al servizio raccolta – smaltimento rifiuti, in misura differenziata in relazione ai risultati e/o agli effetti scaturenti delle azioni in parola;

-          che con deliberazione della G.M. n° ___ del ______________, è stato approvato lo schema di contratto integrativo, stabilendosi tra l'altro, nel rispetto di quanto previsto dall'art. 35 della legge 28.12.2001 n° 448 legge finanziaria 2002, la scadenza della presente convenzione al 31.12.2006, salvo rinnovo, ed indicandosi quale corrispettivo annuo, per l’anno 2002, per tutti i servizi gestiti, un importo lordo pari a Euro 13.324.588,00..

Tutto ciò premesso, si conviene e si stipula quanto appresso:

Articolo 1

NOVAZIONE SOGGETTIVA

Le parti danno atto che a decorrere dal 1 marzo 2001, il contratto di servizio per la gestione del ciclo rifiuti, di cui alla scrittura privata sottoscritta in data 4.8.1999 dal Comune di Pisa e la GEA Servizi per l’Ambiente S.p.A (Reg. Contratti UOC Supporto U.A.T. n. 2/99 – Fasc. n.1), è stato da quest’ultima ceduto alla società ECOFOR S.p.A, con sede in Scolmatore, località Gello, Pontedera, Società che a decorrere dal 15.10.2001 ha incorporato il ramo rifiuti della citata società GEA Servizi per l’Ambiente, modificando la propria ragione sociale da ECOFOR a GEOFOR S.p.A, la quale pertanto viene riconosciuta dal Comune di Pisa quale nuovo soggetto gestore del contratto per i servizi di seguito meglio specificati.

Articolo 2

STRUTTURA DEL CONTRATTO

Le premesse costituiscono parte integrante del presente contratto di servizio.

Fanno altresì parte integrante del presente contratto gli allegati sotto specificati:

Allegato A - "Schede di definizione tecnica dei servizi resi di cui al successivo art. 3"; con tali schede si tiene conto:

¨       dell'ambito territoriale nel quale viene svolto il servizio;

¨       delle modalità di svolgimento del servizio stesso;

¨       delle azioni del Comune che possono determinare una diminuzione di costo e/o un miglioramento del servizio reso.

Inoltre verranno a far parte integrante dell’Allegato A le planimetrie di dettaglio relative ai servizi di raccolta e spazzamento suddivise per quartieri, alla dislocazione dei contenitori per i rifiuti ed alle frequenze di effettuazione dei servizi.

Allegato B – “Schede P.T.F. (Piano Tecnico Finanziario)”

In esse sono contenute il resoconto di tutte le attività svolte, comprensive di mezzi personale, quantitativi e orari ed il relativo bilancio tecnico-economico

Allegato C – “Planimetria generale del Comune di Pisa”

In essa è riportato il territorio comunale in cui viene espletato il servizio di raccolta e spazzamento;

Allegato D - "Relazione Tecnica"

In essa è contenuta la gestione dei servizi di raccolta e di trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere S. Maria  nel centro storico di Pisa.

Articolo 3

SERVIZI GESTITI

Il presente contratto disciplina i rapporti tra il Comune di Pisa ed il gestore, in merito ai sottoelencati servizi istituzionali di pubblica utilità rivolti alla cittadinanza nel suo complesso ed erogati dall'ente gestore in forma indifferenziata rispetto all'utenza finale.

Fanno parte dei servizi istituzionali, consolidati, continuativi e programmabili:

Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti

§         Rifiuti solidi urbani

§         Raccolta differenziata vetro

§         Raccolta differenziata multimateriale

§         Raccolta differenziata carta e cartoni

§         Rifiuti solidi urbani pericolosi (pile esauste e farmaci scaduti)

Pulizia strade

§         Spazzamento, lavaggio e disinfezione

§         Piano foglie

§         Raccolta e smaltimento siringhe

Servizi Aree Pubbliche Speciali

§         Mercati

Attività educative e formative

§         Educazione ambientale nelle scuole

Piani Speciali

§         Manifestazioni Pubbliche

§         Cancellazione scritte murali

Servizi gratuito e/o a pagamento     

§         Rifiuti ingombranti a domicilio

Servizi Straordinari e a richiesta

§         Sgombero rifiuti abbandonati e macerie da crollo

§         Collaborazione nel controllo di atti incivili

Nel corso della durata del contratto le parti potranno negoziare l'affidamento di ulteriori servizi, attraverso la stipula di appendici al presente accordo, valutando se ed in che misura i nuovi servizi richiedano una specifica definizione di risultati da conseguire ed ulteriori oneri per l'amministrazione comunale, da quantificare sulla base dei prezzi unitari elencati nel P.T.F., approvati dall’Amministrazione.

Articolo 4

OGGETTO DEL CONTRATTO

Ø       1) Ciclo rifiuti:

Punto 1.1 - Raccolta e trasporto di rifiuti urbani e precisamente:

a)       rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali o luoghi adibiti ad uso di civile abitazione;

b)       rifiuti non pericolosi provenienti da locali e luoghi adibiti ad usi diversi da quelli di cui alla lettera a), assimilati ai rifiuti urbani per qualità e quantità ai sensi dell’art. 21, comma 2 lettera g) del D. Lgs. 22/97;

c)       i rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade;

d)       rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade e/o aree pubbliche e/o sulle strade ed aree private, comunque soggette ad uso pubblico, compresa la raccolta delle siringhe;

e)       rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini e parchi;

f)         rifiuti cimiteriali

g)       discariche abusive

h)       movimentazione container e press-container

 Punto 1.2 - Specifica dell’attività

Ogni e qualunque fase relativa alla gestione dei punti di conferimento, della raccolta e trasporto, allo smaltimento o al recupero dei rifiuti urbani elencati al precedente punto.

Il gestore effettua tali fasi, nel rispetto della propria autonomia imprenditoriale, con i sistemi operativi e l’organizzazione più idonea ed efficace ed economica per addivenire agli obiettivi definiti e concordati con il Comune di cui all’Allegato A – Scheda Servizio Raccolta, Trasporto e smaltimento rifiuti – Sub Servizio Rifiuti solidi Urbani.

In questa attività è compresa la gestione ordinaria e straordinaria di tutti i contenitori adibiti alla raccolta, dei punti di ubicazione (realizzazione, pulizia), dei mezzi impiegati, di tutto il personale diretto ed indiretto necessario.

E' compreso in tale attività, e nel prezzo stabilito, anche ogni e qualunque onere per il lavaggio e la disinfezione dei contenitori adibiti al conferimento dei RSU secondo una frequenza media di dodici lavaggi/anno per contenitore.

Punto 1.3 – Modalità di esecuzione delle prestazioni

Nell’esecuzione delle prestazioni affidate il gestore avrà cura di osservare tutti i criteri tecnici ed economici atti ad ottimizzare il servizio.

Fermo restando quanto indicato nel “Piano Provinciale dei Rifiuti” si conviene che:

le frequenze di vuotatura dei contenitori e gli orari di raccolta dovranno rispettare quanto riportato nell’Allegato A – Scheda Servizio Raccolta, Trasporto e smaltimento rifiuti – Sub Servizio Rifiuti solidi Urbani e saranno tali da garantire la piena e costante fruibilità da parte dell’utenza dei punti di conferimento.

Ø       i sistemi di raccolta adottati dal gestore potranno essere tutti quelli tecnologicamente idonei allo scopo e adatti al territorio ed alla tipologia di utenza.

Punto 1.4 – Raccolta differenziata

La raccolta differenziata avverrà secondo quanto indicato nell’Allegato A – Scheda Servizio Raccolta, Trasporto e smaltimento rifiuti – Sub Servizio Raccolta differenziata vetro, Raccolta differenziata multimateriale, raccolta differenziata carta e cartoni e Rifiuti solidi urbani pericolosi (pile esauste e farmaci scaduti).

Per ogni anno di durata del servizio, gli obiettivi concordati sono quelli di portare la percentuale delle raccolte differenziate globali al valore medio finale stabilito dalla Regione Toscana per ogni anno di riferimento.

E’ altresì compreso nella raccolta differenziata il servizio di raccolta degli indumenti usatI;

per la raccolta differenziata degli indumenti usati, la Società affidataria si farà carico di organizzare detto servizio anche utilizzando il sistema proposto dalla San Vincenzo De Paoli, Consiglio Particolare di Pisa, prevedendo la dislocazione in maniera adeguata e decorosa lungo le strade ed in prossimità delle piazzole per la raccolta dei rifiuti o altrimenti vicino a chiese, scuole e/o esercizi commerciali opportuni, di un congruo numero di adeguati contenitori di colorazione tale da distinguerli da quelli delle altre raccolte differenziate, per il conferimento del materiale da parte dell’Utenza. Il recupero sarà destinato a fini di solidarietà sociale e, per esuberi o materiale non idoneo al riutilizzo, alla vendita a ditte specializzate per il riciclaggio della materia prima.

Eventuali altri Soggetti operanti per il recupero dei materiali in questione potranno essere oggetto di considerazione e di valutazione delle loro iniziative preventivamente all’approvazione della loro eventuale operatività sul territorio comunale.

Il servizio in parola, comunque, non dovrà comportare oneri di sorta per il Comune di PISA.

Punto 1.5 – Raccolta degli ingombranti

La raccolta degli ingombranti a domicilio dell'utente sarà svolta secondo le modalità riportate nell’Allegato A – Scheda Servizio gratuito e/o a pagamento – Sub Servizio Rifiuti ingombranti a domicilio, ferme restando le seguenti:

Ø       esercizio di un numero verde, con operatore negli orari di servizio 9.00-13.00 e 14.30-16.30 dal lunedì al venerdì;

Ø       su appuntamento il gestore dovrà effettuare interventi specifici in base alle segnalazioni della popolazione, per verificare la situazione e adottare i provvedimenti conseguenti; di norma entro e non oltre 10 giorni dalla segnalazione.

Ø       per quantitativi eccedenti 200 Kg la prestazione sarà specificatamente onerosa per l'utente, previo accettazione di apposito preventivo, così come stabilito nel vigente regolamento comunale sul servizio di smaltimento dei rifiuti.

Punto 1.6 - Altre iniziative

Il gestore si fa carico, senza alcun onere per il Comune, di campagne di educazione ambientale, rivolte in particolare alle scuole, organizzando quanto indicato nell’Allegato A – Scheda Servizio Attività Educative e Formative – Sub Servizio Educazione ambientale nelle scuole, nonché campagne promozionali rivolte all’utenza sul corretto utilizzo e smaltimento dei rifiuti. Inoltre, periodicamente l’utenza sarà coinvolta ad esprimere il proprio parere sullo svolgimento del servizio di smaltimento dei rifiuti.

In accordo e collaborazione con il Comune, il gestore assicura a favore dell'utenza i seguenti servizi:

Ø       esercizio di un numero verde, con operatore negli orari di servizio 9.00-13.00 e 14.30-16.30 dal lunedì al venerdì, per informazioni ed appuntamenti su tutti i servizi di raccolta differenziata;

Punto 1.7 – Punti di conferimento

Il servizio viene svolto sull’intero territorio del Comune di Pisa secondo le modalità riportate nell’Allegato A – Scheda Servizio Raccolta, Trasporto e smaltimento rifiuti – Sub Servizio Rifiuti solidi Urbani.

L’ubicazione e tipologia dei cassonetti devono essere concordate con il Comune ed ogni variazione dovrà essere riportata sulle specifiche planimetrie di riferimento, al fine di un costante aggiornamento della situazione esistente sul territorio. Una copia aggiornata di dette planimetrie dovrà essere a disposizione del competente Ufficio Ambiente del Comune di Pisa.

Ø       2) Smaltimento – Recupero – Trattamento rifiuti

Il gestore effettuerà lo smaltimento, il deposito, lo stoccaggio, il trasporto e il recupero dei rifiuti in osservanza a quanto previsto dal D.Lgs. n. 22/97, alle leggi regionali e ad alle altre prescrizioni e leggi vigenti in materia.

Al gestore spetta la decisione sull’ottimale destinazione dei rifiuti raccolti sul territorio comunale e gestisce le diverse forme di smaltimento e recupero con l’obiettivo di ottimizzare e massimizzare le forme di recupero e/o riciclaggio ed al minimo impegno delle discariche.

Tale sistema implica la gestione a carico del gestore:

a)       di una piattaforma a piedi di impianto di via di Granuccio per lo smistamento e il recupero delle diverse frazioni merceologiche raccolte in via differenziata: verde e potature, vetro, carta, alluminio, ferro, ingombranti (previa eliminazione del freon dai frigoriferi), plastiche.

b)        strutture denominate isole ecologiche atte al conferimento di qualunque rifiuto urbano, di cui una sita in via Pindemonte

Ø       3) Servizi di igiene ambientale

Punto 3.1 – Pulizia strade, piazze, marciapiedi, portici

Il servizio consiste nelle operazioni di spazzamento, lavaggio e disinfezione, manuale o meccanizzata, delle aree cittadine, comprese le zone di Marina e Tirrenia, meglio individuate ed elencate nell’Allegato A – Scheda Servizio Pulizia strade – Sub Servizio Spazzamento, lavaggio e disinfezione e nelle relative planimetrie.

La frequenza e le modalità di esecuzione del servizio sono riportate nel citato Allegato A – Scheda Servizio Pulizia strade – Sub Servizio Spazzamento, lavaggio e disinfezione.

Nel servizio è compreso anche l’onere per l’asportazione delle foglie nel periodo autunnale (Allegato A – Scheda Servizio Pulizia strade – Sub Servizio Piano foglie), la pulizia delle aree pubbliche interessate da manifestazioni pubbliche, la pulizia dei rifiuti abbandonati nelle aree a verde e nei parchi pubblici, gli incrementi di prestazioni dovuti a particolari ricorrenze e manifestazioni (Allegato A – Scheda Servizio Piani Speciali – Sub Servizio Manifestazioni pubbliche), nonché la raccolta delle siringhe (Allegato A – Scheda Servizio Pulizia strade – Sub Servizio raccolta e smaltimento siringhe).

Punto 3.2 – Pulizia Mercati

Il servizio consiste nelle operazioni di spazzamento, sia meccanizzato che manuale, dei rifiuti prodotti, nonché di lavaggio e disinfezione delle aree di mercati ambulanti e stazionari, meglio individuate ed elencate nell’Allegato A – Scheda Servizio Aree pubbliche speciali – Sub Servizio Mercati e nelle relative planimetrie, per le cui ubicazioni, così come frequenze e orari di apertura, si rinvia al piano comunale per l'esercizio del commercio su aree pubbliche approvato con delibera del consiglio comunale n° 45 del 12.10.2001 esecutiva.

Punto 3.3. – Cancellazione scritte murali

L’eliminazione delle scritte da immobili pubblici avviene, su segnalazione del competente ufficio comunale, con le modalità indicate nell’Allegato A – Scheda Piani Speciali – Sub Servizio Cancellazione scritte murarie.

Trimestralmente gli interventi effettuati dovranno essere comunicati al competente ufficio comunale mediante specifico rapporto.

Ø       4) Interventi straordinari e a richiesta

Il servizio consiste in interventi straordinari di rimozione rifiuti abbandonati su suolo pubblico e/o conseguenti ad agenti atmosferici (rifiuti quali cornicioni, calcinacci, tegole, alberi caduti, ecc. Allegato A – Scheda Servizio Straordinario e a richiesta – Sub Servizio sgombero rifiuti abbandonati e macerie da crollo,. e nel sensibilizzare ed eventualmente multare i cittadini che contravvengono a norme legislative inerenti la lordura delle strade Allegato A – Scheda Servizio Straordinario – Sub Servizio Repressione atti incivili.

Articolo 5

CORRISPETTIVI DEI SERVIZI

Per le prestazioni dei servizi oggetto del presente contratto sono fissati i seguenti corrispettivi

 

Raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani

€ 1.869.863,00

Raccolta ingombranti

€ 203.674,50

Raccolta Carta

€ 409.269,29

Raccolta Vetro/lattine

€ 29.058,64

Raccolta organico

€ 622.235,39

Raccolta Multimateriale

€ 144.895,09

Raccolta R.U.P.

€ 10.312,96

Atrezzature per la raccolta-canone annuo

€ 480.159,62

Lavaggio cassonetti e attrezzature per la raccolta

€ 125.417,29

Trasporto container scarrabili

€ 159.115,98

Pulizia piazzole

€ 401.856,93

Servizio di raccolta, trasporto porta a porta quartiere di S. Maria

€ 816.341,47

Spazzamento, lavaggio, disinfezione aree pubbliche, raccolta siringhe

€ 1.653.137,45

Pulizia Mercati

€ 105.126,56

Cancellazione scritte murarie

€ 32.395,37

Stazione Ecologica

€ 121.023,53

 

Il costo complessivo per l'anno 2002, per i servizi di raccolta e spazzamento, I.V.A. esclusa, è di  € 7.183.883,08, in quanto rispetto al corrispettivo riportato nell'allegato P.T.F., al netto delle spese generali, è stata valutata l'incidenza dell'avvio del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere di S. Maria nel centro storico di Pisa, in epoca successiva all' 01.01.2002. 

 

SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI

 

Tipologia del rifiuto

Prezzo netto

Ecotassa 4%

IVA 10%

Prezzo Totale

Cimiteriali

0.071

0.0052

10 %

0.0839

Legno trattato

0.0439

0

10 %

0.0483

Legno non trattato

0.0439

0

10 %

0.0483

Pile esauste

1.14

0

10 %

1.254

Farmaci scaduti

1.57

0

10 %

0.627

Ingombranti

0.071

0.0052

10 %

0.0839

Verde selezionato

0.0439

0

10 %

0.0483

Verde stradale

0.0439

0

10 %

0.0483

Organico

0.0439

0

10 %

0.0483

R.S.U.

0.071

0.0052

10 %

0.0839

 

Il costo totale per lo smaltimento per l'anno 2002 compreso di I.V.A. è di: 5.422.316,62 €.

I prezzi riportati nel presente contratto sono stati quantificati sulla base del “Piano tecnico finanziario per i servizi di igiene urbana Allegato sotto la lettera B

Articolo 6

NORME GENERALI CHE REGOLANO LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI

Nello svolgimento dei servizi oggetto del presente affidamento, la GEOFOR S.p.A. dovrà attenersi alle norme e prescrizioni contenute nel Regolamento Comunale dei servizi di smaltimento dei rifiuti al tempo vigente che, sottoscrivendo il presente atto convenzionale, dichiara di conoscere e di sottostarvi integralmente; di ogni modifica, od integrazione apportate al Regolamento Comunale dei Servizi di Smaltimento dei Rifiuti, sarà prontamente informata la società GEOFOR S.p.A. per gli obblighi di sua competenza.

Ogni servizio o modifica dello stesso, anche in funzione dell’entrata in vigore di parti modificative del Regolamento Comunale per i servizi di smaltimento dei rifiuti, sarà oggetto di verifica tecnica ed economica prima della sua relativa attuazione.

L’Amministrazione Comunale di PISA si riserva di redigere, per ogni servizio, un Programma attuativo annuale e/o pluriennale anche suddiviso per moduli; tale programma sarà preventivamente concordato con la società GEOFOR S.p.A. che, successivamente alla sua formalizzazione, dovrà scrupolosamente rispettarlo in ogni sua parte secondo le modalità ed i termini ivi previsti.

I criteri posti alla base dello svolgimento dei servizi oggetto della presente convenzione, sono quelli della funzionalità, della qualità, dell’efficienza e della economicità con gli obiettivi di conseguire la massima soddisfazione dell’utenza, il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia della salute: a questi principi la GEOFOR S.p.A. dovrà comunque sempre attenersi, segnalando all’Amministrazione Comunale di PISA tutte le necessità riscontrate in fase di gestione e fornendo tutte le indicazione utili per il conseguimento di tali obiettivi.

Articolo 7

REALIZZAZIONE DI NUOVE PIAZZOLE, DI PIAZZOLE ECOLOGICHE, DI STAZIONI DI TRASFERIMENTO, DI ALTRE INFRASTRUTTURE PER LA RACCOLTA, INTERVENTI DI RIPRISTINO E MANUTENTORI

Sulla base di un programma elaborato dalla Società GEOFOR S.p.A. e valutato dall’Amministrazione Comunale di PISA, la Società medesima dovrà effettuare gli interventi in esso contenuti (es. manutenzione delle piazzole di alloggiamento dei contenitori adibiti alle raccolte, il loro adeguamento dimensionale, la realizzazione di nuove piazzole – di piazzole ecologiche – di altre infrastrutture per la raccolta ecc.) tesi a rendere più agevole, più efficace ed efficiente il servizio di raccolta medesimo. Il Programma attuativo sarà correlato con il P.T.F. annuale, applicando i prezzi previsti nel P.T.F. stesso.

Articolo 8

SERVIZI A RICHIESTA

A richiesta dell’Amministrazione Comunale la società affidataria è tenuta ad effettuare eventuali servizi aggiuntivi di tipo occasionale (in occasione di manifestazioni pubbliche, fiere, sagre, etc. per la bonifica di discariche abusive, etc.) oppure di tipo continuativo, concordando di volta in volta le modalità di esecuzione ed il corrispettivo dato dai prezzi unitari del P.T.F.; in alternativa potrà essere valutata ed eventualmente approvata dall’Amministrazione la temporanea sospensione, anche parziale, degli altri servizi principali oggetto della presente Convenzione.

Articolo 9

AFFIDAMENTO NUOVI SERVIZI E MODIFICAZIONE DI QUELLI GIA’ AFFIDATI – VARIAZIONI

Qualora il Comune di PISA intendesse affidare a GEOFOR S.p.A. ulteriori servizi, la gestione avverrà secondo le modalità, ed in applicazione dei criteri di determinazione del corrispettivo in base ai prezzi unitari (manodopera, mezzi , attrezzature), stabiliti nel P.T.F. e posto alla base del Bilancio di Esercizio dell’anno di competenza. A tal fine il Comune potrà farne richiesta a GEOFOR S.p.A. entro il 30 settembre successivo, onde consentire all’Amministrazione Comunale di deliberare l’affidamento del servizio entro i termini per iscrivere la relativa spesa in bilancio.

Analogamente si dovrà procedere qualora il Comune richieda a GEOFOR S.p.A. la variazione in aumento o in diminuzione dei servizi già affidati.

L’affidamento di nuovi servizi, la modificazione di quelli già affidati dovrà essere il più possibile compatibile funzionalmente con la tipologia della gestione complessiva del servizio in essere.

Articolo 10

AUTOMEZZI E PERSONALE IN SERVIZIO

Per l’espletamento dei servizi oggetto della presente Convenzione, la Società affidataria dovrà disporre di contenitori, automezzi, attrezzature nonché di personale idoneo, in numero tale da garantire i servizi alle condizioni di cui agli articoli che precedono, sulla base di proprie valutazioni di convenienza e di organizzazione dei servizi stessi.

Gli automezzi, le attrezzature ed accessori dovranno essere tenuti in perfetta efficienza, rispondenti alle normative al tempo vigenti in materia di circolazione stradale, antinquinamento (atmosferico, acustico, ecc.), antinfortunistica, nonché rispondenti alle normative connesse ai servizi espletati, regolarmente assicurati per la responsabilità civile.

Tutti i contenitori e gli automezzi dovranno recare un logotipo distintivo della Società GEOFOR S.p.A.

Nei riguardi del personale alle proprie dipendenze la Società è tenuta alla completa osservazione di tutte le disposizioni contenute nella normativa in materia di lavoro, nonché nel C.C.N.L. applicabile al settore di specie, sia per quanto attiene al trattamento giuridico ed economico, sia per quanto concerne il trattamento essenziale assicurativo e previdenziale.

I dipendenti impegnati nell’espletamento di servizi, a cura onere e responsabilità della Società affidataria, dovranno essere sottoposti a tute le misure a cautela per l’igiene, la sicurezza, la protezione, la prevenzione dei rischi e malattie professionali, sul lavoro.

I dipendenti dovranno indossare, durante l’orario di lavoro, una uniforme fornita dalla Società affidataria, mantenuta pulita ed in perfetto ordine, nonché essere dotati dei dispositivi di protezione individuale confacenti ai servizi da svolgere e comunque conformi alle normative di igiene e antinfortunistiche.

Articolo11

PIANO TECNICO FINANZIARIO – CORRISPETTIVO DEI SERVIZI – PAGAMENTI

La GEOFOR S.p.A. è tenuta a presentare, entro il 30 settembre di ogni anno e comunque in tempo utile per la redazione del bilancio Previsionale dell’esercizio relativo all’anno successivo, un Piano Tecnico Finanziario (P.T.F.) comprendente il corrispettivo complessivo del servizio da effettuarsi nell’anno di competenza (risultante del totale degli importi annui dei singoli servizi).

Gli importi annui relativi ai singoli servizi che la GEOFOR dovrà specificare nel P.T.F., saranno la risultante di una progettazione tecnico - economica, redatta autonomamente dalla GEOFOR, in base agli indirizzi che l’Amministrazione Comunale avrà provveduto ad emanare per tempo, e sarà tesa all’ottimizzazione di ogni singolo servizio secondo i parametri che consentiranno il raggiungimento di un elevato standard di qualità e di efficienza nei confronti dell’utenza.

Ai servizi oggetto della presente Convenzione, nella progettazione di cui sopra, la GEOFOR applicherà al monte ore di impiego del personale – degli automezzi e delle attrezzature i costi orari e/o il nolo mensile relativi agli stessi, al fine di quantificare l’importo globale. I costi orari del personale e degli automezzi saranno determinati suddividendo il personale in base ai livelli contrattuali, mentre gli automezzi saranno suddivisi in categorie in base alla fascia di capacità ricettiva dell’attrezzatura di compattazione o della diversa funzionalità della macchina; per ogni categoria di automezzi o di livelli di dipendenti sarà quindi indicato il costo globale correlato al monte ore impegnato nel singolo servizio.

Sui costi orari così determinati sarà infine ricaricata la percentuale dei costi indiretti e dei costi generali d’azienda per la competenza relativa al settore di raccolta.

Analoga procedura dovrà essere adottata dalla GEOFOR S.p.A. per il costo delle attrezzature, rapportato al relativo nolo mensile.

Sul corrispettivo globale di servizi oggetto della presente Convenzione sarà eventualmente ricaricato l’utile d’azienda pari alla percentuale del 5% (cinquepercento), in base alle determinazioni che l’assemblea dei soci della GEOFOR S.p.A. intenderà assumere al riguardo. Anche in questo caso, sarà cura della GEOFOR S.p.A. provvedere a darne adeguata e tempestiva informazione all’Amministrazione Comunale, entro il 30 settembre di ciascun anno, per consentirLe di adottare gli adempimenti economici finanziari di competenza per l’esercizio relativo all’anno successivo.

In caso di variazione, durante la gestione dell’esercizio dell’anno di competenza, in aumento o in diminuzione di ogni servizio, od in caso di aggiunta di ulteriori servizi o modifica di servizi già in essere, il corrispettivo sarà determinato applicando i costi unitari riferiti a quelli indicati nel P.T.F. annuale relativamente al personale - agli automezzi ed alle attrezzature.

I prezzi unitari sopra indicati si intendono escluso I.V.A. e tributi di Legge. Si precisa che sui materiali da raccolta differenziata avviati al riutilizzo o compostaggio non grava il Tributo Speciale (Ecotassa) ex Art. 3 della L. n° 549 del 28.12.95 (L.R. n° 60 del 29.07.96).

Il P.T.F. presentato dalla GEOFOR S.p.A., prima di diventare esecutivo, dovrà ottenere l’approvazione dall’Amministrazione Comunale contestualmente all’adozione del Bilancio Previsionale dell’anno successivo alla data di presentazione del suddetto P.T.F.

L’Amministrazione Comunale ha la facoltà di apportare modifiche od integrazioni al P.T.F. presentato dalla GEOFOR S.p.A., prima di procedere alla sua approvazione. Tali variazioni saranno comunicate alla GEOFOR S.p.A., la quale, nell’accettare, provvederà a trasmettere il nuovo P.T.F: modificato in tempo utile per consentire all’Amministrazione Comunale di adottare il Bilancio Previsionale dell’esercizio finanziario dell’anno di competenza.

Nell’eventualità che non vi sia accordo, con la mancata approvazione del P.T.F. relativo a servizi aventi carattere accessorio rispetto al servizio di raccolta dei RSU, è facoltà di entrambi i contraenti la presente convenzione, previo avviso scritto da inviare entro il 31.12, di ogni esercizio finanziario, di recedere dai servizi medesimi, variando così il complesso delle prestazioni fornite dalla medesima Soc. GEOFOR S.p.A.

Il pagamento dei servizi resi avrà cadenza mensile posticipata ed avverrà in base a fatture emesse dal gestore entro il 10 di ogni mese ed indirizzate al servizio Pianificazione del Territorio – Tutela Ambiente; il responsabile del procedimento è il Dirigente del Servizio Pianificazione del Territorio.

La fattura dovrà contenere:

o        servizio di nettezza urbana, includendo in questa voce raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani e assimilabili, raccolta e trasporto ingombranti, spazzamento, lavaggio e disinfezione strade e portici, raccolta siringhe, cancellazione scritte murarie.

o        raccolta dei rifiuti e della pulizia dei mercati.

o        smaltimento di rifiuti solidi urbani e assimilabili.

La fattura deve essere molto dettagliate e deve contenere tutti i dati per una precisa identificazione dei rifiuti ed una esatta valutazione dei costi.

Il pagamento della fattura avverrà entro 90 giorni dall’emissione della fattura stessa.

In caso di ritardato pagamento per fatti non imputabili al gestore, il Comune sarà tenuto a corrispondere al gestore stesso, interessi convenzionali al tasso legale decorrenti dalla data di scadenza del pagamento e fino al saldo effettivo del prezzo, tali interessi saranno conteggiati e fatturati al Comune su base mensile.

Per i servizi di trattamento, smaltimento in discarica o di termodistruzione, o di riciclaggio dei rifiuti urbani o assimilabili, il corrispettivo annuo è predeterminato dal quantitativo in pesa conferito dal Comune di PISA, nell’anno, secondo il report derivante dall’impianto di pesatura presso gli impianti di smaltimento, e moltiplicati per la tariffa unitaria.

La tariffa al netto di I.V.A. e tributi di Legge, è riportata annualmente nel P.T.F..

Resta salva la facoltà della GEOFOR S.p.A. disporre con deliberazione dell’assemblea su proposta del Consiglio di Amministrazione, di aumenti tariffari a fronte ed in proporzione alla programmazione di investimenti connessi al servizio di trattamento e smaltimento dei rifiuti, con preavviso all’ Amministrazione interessate per i tempestivi adempimenti economici finanziari

Articolo 12

RAPPORTI CON I CONSORZI OBBLIGATORI

L’Amministrazione Comunale delega la Società GEOFOR S.p.A. a fatturare e ad incassare per suo conto i corrispettivi per la raccolta e comunque gli introiti previsti dai singoli Consorzi di Filiera del Consorzio CONAI e Consorzi Obbligatori Nazionali similari.

La Società GEOFOR S.p.A. riverserà al Comune di PISA, i suddetti corrispettivi entro 30 giorni dal ricevimento delle somme. Restano salve condizioni diverse riportate nelle specifica delega.

La Società GEOFOR S.p.A. si obbliga a comunicare sistematicamente al Comune di PISA tutti gli introiti percepiti dai Consorzi di Filiera per i quali ha ottenuto delega.

Articolo 13

REVISIONE DEI PREZZI

Il corrispettivo dei servizi affidati a GEOFOR S.p.A. come risulta dall’Allegato P.T.F., è soggetto a revisione annuale applicando il coefficiente di rivalutazione fissato dall’ISTAT per il costo vita al mese di Luglio di ogni anno.

Tale aggiornamento verrà comunicato da GEOFOR S.p.A. al Comune entro il 30 settembre di ogni anno, onde consentire all’Amministrazione Comunale di deliberare la variazione di spesa e di iscriverne il relativo importo in bilancio.

Articolo 14

DURATA DEL CONTRATTO

La scadenza del contratto viene prorogata al 31.12.2006, precisandosi che la gestione dei servizi affidati, così come ridisciplinati dalla presente convenzione, avrà decorrenza dal 01.01.2002, fatto salvo le modifiche del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere di S. Maria nel centro storico di Pisa, il cui avvio è previsto entro la fine del primo semestre 2002.

Articolo 15

VERIFICHE E CONTROLLI

Il Comune si riserva la più ampia facoltà di procedere, attraverso gli appositi uffici comunali, a controlli e verifiche sul livello del servizio reso alla cittadinanza, sullo stato di applicazione del contratto di servizio e sull’osservanza delle norme stabilite dalla normativa vigente e dal contratto stesso, secondo i tempi e le modalità che riterrà più opportuni, fatto salvo quanto già previsto nelle schede in allegato.

A tal fine il gestore si impegna a fornire tempestivamente, su semplice richiesta del Comune tutti i dati, le notizie, le informazioni e la documentazione che il Comune stesso ritenga opportuno di dover acquisire.

Il gestore dovrà comunque trasmettere al Comune:

o        rapporto mensile analitico sull’intera attività dei ciclo rifiuti, allegando alla fattura mensile, le relative bolle o formulari;

o        rapporto mensile sugli interventi effettuati per la cancellazione delle scritte murarie, da allegare alla relativa fattura.

Nel caso dell’accertamento sia emerso il verificarsi di inadempienze totali o parziali in fase della gestione, o il mancato rispetto di parte o di quanto previsto nei programmi attuativi della Amministrazione Comunale, relativamente ai servizi della presente convenzione, oppure il verificarsi di una gestione dei servizi non corrispondente qualitativamente o quantitativamente ai criteri di efficienza ed efficacia espressi dal presente convenzione e quanto previsti dal P.T.F. approvato dalla Amministrazione Comunale, la GEOFOR è tenuta alla rimozione delle cause che hanno determinato tali carenza o inadempienze entro 24 ore dalla comunicazione di cui sopra. In caso di ulteriore ritardo, a titolo di sanzione, sarà applicata una detrazione in misura del 5% dell’importo del corrispettivo per le prestazioni di servizi in liquidazione corrispondente al mese in cui si è verificata l’inadempienza con riferimento ai servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti; l’ammontare come sopra determinato sarà trattenuto sull’importo a liquidazione del mese successivo ovvero sul saldo annuale.

Le detrazioni per le eventuali mancate prestazioni di servizio o per il loro non corretto svolgimento saranno effettuate a norma dell’art. 19 della presente.

Articolo 16

OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DI GEOFOR S.p.A.

La Società GEOFOR S.p.A. si obbliga a gestire i servizi della presente Convenzione con le modalità disciplinate dalla medesime, e altresì, si obbliga a gestire i servizi affidatagli dal Comune di PISA con cura, efficienza, efficacia, economicità.

La Società GEOFOR S.p.A. si obbliga a rimuovere tutte le cause che possono determinare carenza o inadempienze nella effettuazione dei servizi, entro i termini e per le cause di cui agli articoli che precedono della presente.

La Società affidataria ha l’obbligo di segnalare immediatamente al Comune tutte quelle circostanze e fatti che, rilevati nell’espletamento del suo compito, possono pregiudicare il regolare svolgimento del servizio, in modo che l’Amministrazione possa sollecitamente provvedere a far rimuovere le cause di tali inconvenienti.

La Società GEOFOR S.p.A. risponderà per ogni difetto degli automezzi ed attrezzature impiegati nell’espletamento dei servizi, nonché di eventuali danni a persone o cose, sollevando l’Amministrazione Comunale da ogni e qualsiasi voglia responsabilità al riguardo.

La Società affidataria si obbliga a sollevare il Comune di PISA da qualunque azione intentata da terzi: per mancato adempimento degli obblighi contrattuali o derivanti da negligenza o colpa nell’adempimento dei medesimi.

La presente Convenzione dovrà intendersi risolta di diritto, ai sensi dell’art. 1456 del Cod. Civ., in caso di gravi inadempienze imputabili alla GEOFOR S.p.A., ingiustificate, tali da pregiudicare temporaneamente la qualità dei servizi oppure tali da non consentire la continuità dei medesimi, documentate dall’Amministrazione Comunale secondo le modalità previste dall’art. 16 che precede della presente.

Trattandosi di gestione di servizio pubblico, la società GEOFOR S.p.A. non può per nessun motivo interrompere e/o sospendere anche parzialmente i servizi erogati, ad eccezione di scioperi, cause di forza maggiore, eventi calamitosi o caso fortuito. In caso di inottemperanza sarà applicato quanto previsto nel penultimo capoverso dell’art 16 della presente.

Articolo 17

VIGILANZA SUL SERVIZIO

L’amministrazione Comunale di PISA si impegna a collaborare con la società GEOFOR S.p.A. per l’espletamento della vigilanza sul servizio di raccolta dei rifiuti sul territorio.

Articolo 18

COPERTURA PER RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI

La società GEOFOR S.p.A. è obbligata a stipulare una Polizza Assicurativa per i rischi di esecuzione dei servizi oggetto della presente convenzione; tale Polizza dovrà comprendere una garanzia di responsabilità civile per danni contro terzi per tutta la durata della gestione così come determinata al precedente art. 14 in caso di insufficienza dei massimali posti a garanzia, la medesima GEOFOR S.p.A. dovrà provvedere a proprie spese.

Articolo19

VARIAZIONI CORRISPETTIVI IN ESITO AD ACCERTAMENTI.

Fatto salvo ed alla luce di quanto previsto ai precedenti art. 15 e 16 della presente Convenzione, nel caso siano accertate carenze od inadempienze nella effettuazione dei servizi oggetto della presente Convenzione, l’Amministrazione Comunale applicherà a GEOFOR S.p.A. le conseguenti trattenute dal corrispettivo mensile oggetto del pagamento di cui all’art. 11 della presente Convenzione. L’importo oggetto di trattenuta sarà determinano sulla base della quantificazione dei servizi specificata nella relazione di accertamento di cui al precedente art. 15 e sulla base dei costi unitari contenuti nel P.T.F. dell’anno di competenza.

Articolo 20

RITARDATO PAGAMENTO

In caso di ritardato pagamento, fatto salvo quanto disposto dall’art. 11 che precede, da parte del Comune di PISA oltre 90 giorni dall’emissione della fattura da parte di GEOFOR S.p.A., la Società medesima potrà applicare l’interesse moratorio pari agli interessi legali.

Articolo 21

OBIETTIVI E FINALITÀ

Il Comune di PISA e la Società GEOFOR S.p.A. intendono perseguire gli obiettivi richiamati in premessa della presente con particolare riferimento alla possibilità dell’eventuale attivazione di un sistema di iniziative ed azioni volte alla creazione delle condizioni, delle strutture, dei servizi e di quant’altro necessario per incrementare le raccolte differenziate mediante raccolte selettive alla fonte di frazioni e/o flussi merceologici di RSU nonché di frazioni merceologiche omogenee al fine del recupero e del riciclaggio di materie prime per la riduzione dei rifiuti da smaltire; offrendo la possibilità di un servizio omogeneo sul territorio, evitando servizi effettuati per utenze specifiche con corrispettivo di tariffazione.

Articolo 22

MODALITÀ GENERALI DI SVOLGIMENTO DEI SERVIZI, RAPPORTI CON TERZI

Lo svolgimento del Servizio, nelle eventualità di attuazione degli obiettivi di cui all’articolo che precede, dovrà effettuarsi da parte della società GEOFOR S.p.A. quale soggetto gestore dei servizi di RSU, concessi dal Comune di PISA che li esercita in diritto di privativa, in rapporto diretto, mediante specifiche convenzioni o contratti di programma come qui di seguito indicato, con i Soggetti Produttori – Detentori dei rifiuti o flussi merceologici come già sopra definiti.

Il Comune di PISA e la Società GEOFOR S.p.A., in ragione del conseguimento degli obiettivi sopra richiamati, intendono attivare iniziative e/o azioni che consentano il conferimento, al servizio pubblico di raccolta/smaltimento rifiuti, dei flussi di rifiuti selezionati in origine da altre tipologie o sottoposti a trattamento semplificato / manipolazioni per ottenere partite più omogenee ovvero per conferire loro valore aggiunto apprezzabile sul mercato delle materie prime – seconde.

Le azioni, i servizi, le attività configurate ai punti che precedono dovranno eseguirsi secondo criteri che privilegiano l’efficacia, l’efficienza e l’economicità del servizio nonché il coordinamento con la gestione degli altri flussi di rifiuti e ciò anche tramite la riorganizzazione dei servizi stessi.

La gestione dei servizi in parola e le azioni ad essi complementari si conformano ai principi di responsabilizzazione e cooperazione di tutti i Soggetti coinvolti.

La Società GEOFOR S.p.A., in qualità di Gestore dei servizi di rifiuti urbani, nel rispetto degli obiettivi e delle condizioni richiamate dalla presente, potrà effettuare direttamente i servizi e le azioni come sopra definiti per la riduzione dello smaltimento dei rifiuti

La Società GEOFOR S.p.A. ed il Soggetto Produttore – Detentore dei rifiuti, preventivamente all’attivazione del servizio, dovranno stipulare con il Comune di PISA apposita Convenzione o contratto di programma.

La Convenzione o contratto di programma dovrà contenere le clausole e le condizioni con cui il Soggetto Produttore/Detentore dei rifiuti e/o flussi merceologici provvederà a conferire al Gestore del servizio pubblico di raccolta rifiuti, i rifiuti o flussi merceologici omogenei stessi, nonché gli obblighi, le garanzie per il mantenimento di tali condizioni, la durata minima del servizio richiesto, le spese che rimangono a carico del Soggetto richiedente il servizio. Possono ammettersi forme di cooperazione negli investimenti o comunque per l’effettuazione del servizio, queste debbono risultare dalla convenzione o dal contratto medesimi; qualora necessitino riorganizzazioni complesse dei servizi ovvero investimenti rilevanti il rapporto convenzionato dovrà avere durata e garanzie adeguate almeno per sopperire agli ammortamenti.

Le quantità di rifiuti e/o flussi merceologici come sopra definiti, trattati per mezzo del servizio in questione rientrano nelle quantità generali delle raccolte differenziate comunali, quindi nelle percentuali complessive di rifiuti selezionati – differenziati sul territorio comunale e da computare ai fini, dei dati ufficiali, per il raggiungimento degli obiettivi posti dalla normativa e/o per le verificazioni del caso.

Articolo 23

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

Il presente contratto si può risolvere nei seguenti casi;

         gravi e ripetute violazioni degli obblighi assunti dal gestore, non eliminati a seguito di diffida formale da parte del Comune;

         mancato rispetto, in maniera continuata, degli obiettivi e degli standard contenuti in tale contratto;

         cessione (anche parziale) senza l’autorizzazione del Comune;

         gravi violazioni di disposizioni normative, al rispetto delle quali il gestore è tenuto;

         grave e prolungata inadempienza delle obbligazioni pecuniarie da parte del Comune.

La parte diffidata può presentare controdeduzioni entro trenta giorni dal momento in cui abbia ricevuto la contestazione formale. Qualora la parte inadempiente cessi il proprio comportamento, la controparte può dichiarare la risoluzione del contratto ai sensi del presente articolo, in ossequio alle norme di legge.

Non è causa di disservizio, quindi motivo di rescissione, ciò che è conseguenza a scioperi, calamità naturali, siccità mancanza o deficienza del sito di smaltimento dei rifiuti, atti vandalici di terzi mancanza o deficienza dell’esercizio di controllo e di repressione da parte del comune di comportamenti illeciti da parte di terzi.

Articolo 24

COOPERAZIONE

Il Comune si impegna a collaborare con il gestore per il raggiungimento degli obiettivi di qualità nei servizi e di quantità nella raccolta differenziata, nella comunicazione e informazione all’utenza.

Si impegna inoltre a comunicare al gestore, con congruo anticipo, le date di particolari manifestazioni pubbliche e le variazioni che verranno apportate alla circolazione stradale, ai mercati e a quant’altro interessi luoghi pubblici.

Le parti si impegnano ad effettuare quanto necessario per il passaggio dal sistema tributario a quello tariffario ai sensi del D. Lgs. 5.2.1997 n. 22 , della L.R. n. 25/98 e successive modifiche ed integrazioni.

Articolo 25

CONTROVERSIE

Per le controversie inerenti l’espletamento del servizio affidato o interpretazioni del contratto è competente il Foro di Pisa.

Articolo 26

SPESE

Tutte le spese del presente atto sono a carico di GEOFOR S.p.A. la quale è soggetta alle norme previste dal D.P.R. 26.10.1972 n° 633 concernenti il pagamento dell’IVA.

Articolo 27

REGISTRAZIONE

Il presente contratto redatto in forma di scrittura privata, sarà registrato solo in caso d’uso a richiesta delle parti, ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 13.01.1986, con spese a carico del gestore.

 

 

 

 

PER IL COMUNE                                                         PER GEOFOR

 

 

 

 


 

 

Allegato A -  "Schede di definizione tecnica dei servizi resi”

 

 

Servizio:            Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti

Sub Servizio:            Rifiuti solidi urbani

 

Glossario

Servizio di raccolta di RSU (rifiuti solidi urbani) su piano stradale mediante appositi contenitori, successivo trasporto e scarico nella discarica di ---------

 

Ambito territoriale del servizio:

Strade pubbliche o aperte al pubblico transito del Comune di Pisa compresa la zona in cui è presente il Camp Darby, gli stabilimenti balneari, campeggi e nel centro di Tirrenia, così come stabilito nell’ordinanza comunale n. C/UR 248 del 17.6.2001. Per ogni strada , come indicato nella planimetria allegata, è riportata posizione, tipo e grandezza dei contenitori.

 

Modalità di espletamento del servizio:

La Società affidataria ha l’obbligo di provvedere al ritiro dei rifiuti solidi urbani provenienti dai fabbricati o da altri insediamenti civili compresi nel territorio comunale, disponendo lungo le strade e comunque nell’ambito delle aree di circolazione un congruo numero di cassonetti per il conferimento dei rifiuti da parte dell’utenza, secondo un programma predisposto e presentato dalla Società all’Amministrazione Comunale, la quale nell’approvarlo, solleva la GEOFOR S.p.A. dalle responsabilità derivanti dalla dislocazione dei cassonetti stessi, sia a fronte di provvedimenti della Polizia Municipale, sia nei confronti di terzi.

Detto programma redatto secondo criteri che portano all’ubicazione dei cassonetti nelle posizioni più opportune per il migliore svolgimento del servizio e concordate comunque con i tecnici Comunali, è suscettibile di revisioni, modifiche che potranno essere apportate in qualsiasi momento dall’Amministrazione Comunale e/o dalla società GEOFOR S.p.A. su concorde parere e su esplicita autorizzazione dell’Amministrazione medesima.

In tali posizioni la società affidataria, sulla scorta di studi tecnici di fattibilità e di valutazione tecnico economiche, potrà realizzare, ove lo ritenesse opportune, ed a seguito dell’autorizzazione del Comune, idonee piazzole per la sosta dei contenitori e comunque delle attrezzature per la raccolta dei materiali, in modo da rendere più agevole sia il conferimento da parte dell’utenza, sia il servizio di raccolta.

La raccolta dei rifiuti avverrà, di norma, secondo la frequenza indicata nel PTF, mediante vuotatura dei cassonetti con automezzi compattatori.

È facoltà della società affidataria, stabilire sulla scorta di studi e tenuto conto di armonizzare in genere l’espletamento del servizio con gli altri orari della città, per arrecare il minore disagio possibile alla cittadinanza, gli orari che ritiene più opportuni per lo svolgimento del servizio, purché concordati con l’Amministrazione Comunale, tenuto conto delle necessità, delle abitudini degli utenti e fermo restando le attribuzioni del Sindaco in materia di regolamentazione degli orari dei servizi pubblici; trattandosi di servizio pubblico essenziale, la società GEOFOR S.p.A. dovrà, in ogni caso, garantire la continuità del medesimo, fermo restando cause di forza maggiore, quali agitazioni sindacali durante i quali saranno garantii i servizi minimi indispensabili come da normativa vigente, e calamità naturali

Altresì, dovrà essere sottoposta ad approvazione, da parte della Società affidataria all’Amministrazione, l’articolazione annuale di espletamento dei servizi oggetto di affidamento.

L’automezzo, esaurito il percorso di raccolta o la propria capacità di carico dovrà trasportare i rifiuti agli impianti posti in loc. Gello nel Comune di Pontedera (discarica e/o impianti di trattamento e selezione) e/o presso Impianto di Termovalorizzazione, o comunque presso altro impianto per essere quindi smaltiti nelle forme di legge.

La società affidataria nell’espletare l’ordinario servizio di raccolta dei materiali dovrà assicurare la più completa possibile asportazione dei rifiuti giacenti sul territorio con particolare riferimento a quelli depositati nelle adiacenza dei cassonetti e/o racchiusi in sacchi o altri elementi chiusi.

Nell’analisi tecnica della raccolta RSU, è stato tenuto di conto delle “abitudini” attuali del cittadino, relative al conferimento dei rifiuti all’interno dei cassonetti, ovvero al cospicuo numero di contenitori posizionati sul territorio a favore della minor distanza da percorrere per conferire il rifiuto.

Il punto di posizionamento dei cassonetti statici è definito in sopralluogo congiunto sul territorio, tra la rappresentanza della GEOFOR S.p.A., e quella dell’Amministrazione Comunale.

La società GEOFOR S.p.A. si farà carico, oltre che della fornitura, in conto nolo e coperti da polizza assicurativa per il rischio statico e per danni causati dalla loro movimentazione, dei cassonetti necessari al servizio di raccolta come quantificati nel piano tecnico finanziario, alla loro manutenzione ordinaria e straordinaria, fino alla sostituzione completa del cassonetto, se necessario, o dietro formale richiesta da parte dell’Amministrazione Comunale.

La società GEOFOR S.p.A. dovrà comunque attenersi a quanto prescritto nel Regolamento per lo smaltimento dei rifiuti, segnalando prontamente all’Amministrazione Comunale le inadempienze o i comportamenti non corretti riscontrati durante l’effettuazione del servizio .

La tipologia dei contenitori utilizzati è funzione della conformazione della rete viaria e della densità abitativa del territorio ed annualmente si dispone di:

cassonetti da 3200 litri n°

cassonetti da 2400 litri n°

cassonetti da 2200 litri n°

cassonetti da 2000 litri n°

cassonetti da 1700 litri n°

cassonetti da 1550 litri n°

cassonetti da 1500 litri n°

cassonetti da 1300 litri n°

cassonetti da 1200 litri n°

cassonetti da 1100 litri n°

cassonetti da 1000 litri n°

cassonetti da 770 litri n°

cassonetti da 660 litri n°

bidoncini da 240 lt

bidoncini da 120 lt

Per quanto riguarda i cassonetti questi vengono collocati ad una distanza massima di m 500 dall'uscita dell'utenza su strada pubblica o aperta al pubblico transito

La raccolta viene effettuata generalmente su frequenza giornaliera su tre turni

I° turno                                  ore    6.00-12.00

II° turno                                 ore  13.00-19.00

III° turno                                ore   20.30-2.00

La domenica è riservata ad attività di completamento e l'attività viene svolta in forma ridotta (fino al 50%).

Inoltre sarà effettuata servizio di raccolta su richieste specifiche della pubblica amministrazione.

Per il quartiere di S. Maria, (ma con progetto e previsione di estendere tale servizio nei quartieri “San Martino”, “San Francesco”, “Sant’Antonio” del Centro di Pisa), verrà svolto dalla Geofor un servizio di raccolta differenziata della frazione suddetta, secondo le frequenze e le modalità indicate nella Relazione Tecnica “ Gestione dei Servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere S. Maria del Centro Storico di Pisa” facente parte integrante del PTF.

 

Automezzi per la raccolta rifiuti:

compattatori a 3 assi a carico laterale                                  n° 14

compattatori a 2 assi a carico laterale                                  n° 2

compattatori a 3 assi a carico posteriore                             n° 14

compattatori a 2 assi a carico posteriore                             n° 2

minicompattatori a 2 assi a carico posteriore                             n° 2

lavacassonetti side loader                                                          n° 1

La frequenza media di lavaggio e disinfezione dei cassonetti è di circa 30 giorni.

Le zone del centro storico (per problemi di viabilità) sono servite da bidoncini che vengono quotidianamente svuotati a mano dagli operatori; i rifiuti raccolti in queste zone vengono caricati su autocarri e conferiti presso gli impianti di smaltimento.

Il servizio di smaltimento in discarica consiste nella ricezione dei rifiuti solidi urbani e assimilati e nella loro messa a dimora definitiva nella discarica stessa, tutto conformemente a quanto previsto sia dal D.Lgs. 22/97, dalle leggi regionali e dalle altre prescrizioni vigenti in materia.

Per quanto attiene le documentazioni relative alle pesature dei materiali conferiti allo smaltimento (RSU, Rifiuti Ingombranti, rifiuti derivanti dal Servizio di Spazzamento Stradale, Rifiuti Cimiteriali, Scarti dalla Raccolta Multimateriale, ecc.) devono essere di norma consegnate all’Amministrazione Comunale mensilmente allegate alla fattura del periodo di pertinenza.

La società GEOFOR S.p.A. effettuerà giornalmente, eccetto i festivi, il servizio di smaltimento e/o trasporto allo smaltimento finale dei rifiuti prodotti sul territorio comunale di PISA, conferendo i rifiuti medesimi in discarica sita in località “Gello” di Pontedera e/o presso l’impianto di Termovalorizzazione, e gestiti dalla medesima società GEOFOR S.p.A..

Lo smaltimento dei Rifiuti Cimiteriali potrà essere effettuato direttamente dalla GEOFOR S.p.A., secondo le modalità e tempistiche di volta in volta concordate tra le parti, ed oggetto di approvazione da parte dell’Amministrazione Comunale.

Nel caso, durante il periodo di efficacia della presente Convenzione e conformemente al Piano Provinciale, giungano ad esaurimento gli attuali impianti di smaltimento finale e vengono posti in esercizio nuovi e diversi impianti di smaltimento o trattamento finale dei rifiuti al servizio dell’A.T.O. provinciale pisano (impianti di termoutilizzazione, impianto di compostaggio, altro) i rifiuti dovranno essere conferiti presso tali impianti secondo modalità, tempistiche e costi valutati e concordati tra le parti ed oggetto di apposita regolamentazione ed autorizzazione predisposta dall’Amministrazione Comunale.

Alla Società GEOFOR S.p.A. è data facoltà di attivare, tutti quei sistemi di selezione e/o trattamento dei rifiuti volti a ridurre la volumetria a disposizione in discarica e/o a recuperare materie e risorse per vari utilizzi : i quantitativi e le tipologie di rifiuti recuperati dalle operazioni di selezione e trattamento dovranno essere comunicati mensilmente dalla Geofor S.p.A. all’Amministrazione Comunale di PISA, unitamente alla documentazione relativa alle pesature dei rifiuti conferiti allo smaltimento finale.

Alla società affidataria, previa informativa e concordemente con l’Amministrazione Comunale, è data facoltà di attivare, anche mediante le campagne pubblicitarie od altre forme di sensibilizzazione della opinione pubblica, tutte quelle forme di raccolta differenziata alla fonte che consentano di diminuire i quantitativi di rifiuti da smaltire in discarica o presso altro impianto di smaltimento finale, e trarre eventualmente un utile dalla loro commercializzazione dopo il recupero e/o il riciclo, ciò senza alcun aggravio e/o onere per il Comune di PISA riservandosi quest’ultimo, la possibilità di valutare l’incameramento di eventuali relativi introiti.

 

Azioni del Comune:

Sorveglianza da parte dei Vigili Urbani del rispetto del divieto di sosta ed in prossimità (50 cm per lato) dei cassonetti, o affidamento di tale funzione agli operatori qualificati, mediante apposita ordinanza sindacale.

Il Comune dovrà fornire alla Geofor le planimetrie del territorio comunale in cui la ditta, per ogni strada di ogni circoscrizione, indicherà la posizione ed il tipo di cassonetti; tali planimetrie dovranno essere di tipo "dinamico" nel senso che dovranno essere continuamente aggiornate in funzione sia di nuove normative (codice della strada, ordinanze comunali, ecc) sia di eventuali zone di espansione del territorio comunale, sia di particolari esigenze da parte dell'Amministrazione. A tal scopo l'aggiornamento avverrà a seguito di determine emanate dal Servizio Pianificazione del Territorio U.O.C. Ambiente del Comune di Pisa.

L'aggiornamento delle planimetrie deve essere inviato al Comune. 

 

 

 

 

Servizio                     Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti

Sub Servizio             Raccolta differenziata vetro

 

Glossario

Servizio di raccolta differenziata mediante appositi contenitori di recipienti e rottami di vetro; il materiale raccolto viene trasportato presso impianti di selezione.

 

Ambito territoriale del servizio:

Il servizio è svolto principalmente presso le attività commerciali del Centro Storico del Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio:

Le attività previste dal servizio sono la raccolta, trasporto ed il provvisorio stoccaggio presso la Piattaforma per la raccolta differenziata ubicata in via di Granuccio – loc. Ospedaletto (PI), per essere successivamente avviato ad idonei impianto di smaltimento.

Il servizio è affidato alla Geofor che lo effettua con proprio personale e mezzi tutti i giorni feriali; il servizio non viene sospeso neanche parzialmente in caso di indisponibilità di mezzi e/o attrezzature.

La raccolta è svolta mediante circa n° 50 bidoncino da 240 lt di colore verde posizionate sia su strade che all’interno delle attività commerciali, in cui l'utente può conferire i rifiuti di vetro. Ogni fase di raccolta è seguita da operazioni di pesatura con comunicazione mensile dei quantitativi raccolti.

Per il quartiere di S. Maria, (ma con progetto e previsione di estendere tale servizio nei quartieri “San Martino”, “San Francesco”, “Sant’Antonio” del Centro di Pisa), verrà svolto dalla Geofor un servizio di raccolta differenziata della frazione suddetta, secondo le frequenze e le modalità indicate nella Relazione Tecnica “ Gestione dei Servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere S. Maria del Centro Storico di Pisa” facente parte integrante del PTF.

 

Azioni del Comune:

Promozione da parte del Comune in supporto all'attività dell'azienda smaltitrice, di campagna di educazione ambientale rivolte in particolare al recupero dei rifiuti.

Sorveglianza da parte dei Vigili Urbani del rispetto del divieto di sosta ed in prossimità (50 cm per lato) dei cassonetti, o affidamento di tale funzione agli operatori qualificati, mediante apposita ordinanza sindacale.

 

 

 

 

Servizio              Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti

Sub Servizio             Raccolta differenziata multimateriale

 

Glossario

Servizio di raccolta differenziata mediante appositi contenitori di materiali diversi: CPL (contenitori in plastica per liquidi), vetro e alluminio.

 

Ambito territoriale del servizio:

Il servizio è svolto nell’intero territorio comunale di Pisa:

 

Modalità di espletamento del servizio:

Per la raccolta differenziata multimateriale dei CPL (contenitori in plastica per liquidi), vetro e alluminio, la Società affidataria si farà carico di organizzare detto servizio utilizzando un Soggetto specialistico (REVET di Empoli, o altro soggetto munito di autorizzazione), che disporrà lungo le strade ed in prossimità delle piazzole per la raccolta del rifiuto altrimenti vicino scuole e/o esercizi commerciali opportuni, delle campane da mc 3,3 di colore azzurro per il conferimento del materiale da parte dell’utenza. Le specifiche, come il quantitativo dei contenitori sono riportate nel PTF annuale.

La campana per la raccolta multimateriale sarà posizionata in corrispondenza del cassonetto per la raccolta della carta per creare punti di raccolta ben identificabili e che soddisfino completamente l’esigenza dell’utenza; inoltre le raccolte saranno a cadenza settimanale, in modo tale da garantire sempre la capacità ricettiva di tali contenitori.

La Geofor S.p.A., a seguito di puntuale comunicazione mensile dei quantitativi di CPL raccolti nel territorio comunale da parte del Soggetto specialistico operante sulla frazione plastica inizialmente e per le altre frazioni di vetro e lattine successivamente, con l’entrata in vigore degli accordi attuativi del D. Lgs 22/97, legati all’attività dei vari Consorzi di Filiera, fatturerà detto materiale al CONAI nel rispetto di quanto stabilito all’art 12 della presente.

Per il quartiere di S. Maria, (ma con progetto e previsione di estendere tale servizio nei quartieri “San Martino”, “San Francesco”, “Sant’Antonio” del Centro di Pisa), verrà svolto dalla Geofor un servizio di raccolta differenziata della frazione suddetta, secondo le frequenze e le modalità indicate nella Relazione Tecnica “ Gestione dei Servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere S. Maria del Centro Storico di Pisa” facente parte integrante del PTF.

Tale servizio sarà effettuato presso le utenze commerciali e le utenze domestiche, in ottemperanza a quanto previsto dal Regolamento per lo smaltimento dei rifiuti e nel rispetto delle norme vigenti di settore.

Le modalità di effettuazione del servizio e la frequenza di raccolta sono quelle specificate nel PTF. La Geofor s.p.a. si farà carico della campagna di sensibilizzazione della cittadinanza, da effettuarsi preliminarmente all’inizio del servizio ed in fase di gestione

 

Azioni del Comune:

Promozione da parte del Comune in supporto all'attività dell'azienda smaltitrice, di campagna di educazione ambientale rivolte in particolare al recupero dei rifiuti.

Sorveglianza da parte dei Vigili Urbani del rispetto del divieto di sosta ed in prossimità (50 cm per lato) dei cassonetti, o affidamento di tale funzione agli operatori qualificati, mediante apposita ordinanza sindacale.

 

 

 

 

Servizio              Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti

Sub Servizio            Raccolta differenziata carta e cartoni

 

Glossario

Servizio di raccolta differenziata di materiale cartaceo (giornali, libri, ecc) e cartone (imballaggi, ecc.) provenienti da utenze domestiche e commerciali, eventuale stoccaggio, selezione, ed infine commercializzazione del materiale raccolto

 

Ambito territoriale del servizio:

Il servizio è svolto nell’intero territorio comunale di Pisa:

 

Modalità di espletamento del servizio:

Il servizio si articolerà nella raccolta a domicilio di cartone e nella raccolta della carta mediante i cassonetti dislocati sul territorio comunale, secondo le modalità descritte nel PTF e nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento Comunale per i servizi di smaltimento rifiuti.

Per la raccolta differenziata del materiale cartaceo, la società affidataria disporrà lungo le strade ed in prossimità delle piazzole per la raccolta dei rifiuti i cassonetti della tipologia tale da semplificare al massimo l’operazione di conferimento di materiale cartaceo da parte dell’utente. Il numero di cassonetti e la frequenza sono quelli previsti dal P.T.F.. Saranno attivate forme di raccolte selettive del materiale cartaceo presso le utenze commerciali ed attività industriali secondo il quadro di attivazione previsto dal piano tecnico finanziario approvato dal Comune.

Il materiale raccolto sarà avviato alla piattaforma Geofor S.p.A. e successivamente agli impianti per il recupero ed il riutilizzo nel rispetto della normativa vigente .

La manutenzione e l’eventuale sostituzione parziale o totale dei cassonetti danneggiati così come la loro pulizia saranno effettuate a cura ed onere della Geofor S.p.A..

Il servizio prevede le attività di raccolta, recupero e riutilizzo dei materiali presso la Piattaforma per la selezione della carta di Geofor ed è svolto dalla Geofor.

La raccolta del cartone presso utenze commerciali viene effettuata come da Programma stabilito nel PTF ed allegato alla presente.

Per il quartiere di S. Maria, (ma con progetto e previsione di estendere tale servizio nei quartieri “San Martino”, “San Francesco”, “Sant’Antonio” del Centro di Pisa), verrà svolto dalla Geofor un servizio di raccolta differenziata della frazione suddetta presso le utenze commerciali e domestiche, secondo le frequenze e le modalità indicate nella Relazione Tecnica “ Gestione dei Servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e raccolte differenziate nel quartiere S. Maria del Centro Storico di Pisa” facente parte integrante del PTF. Tale servizio verrà esteso subito anche alle utenze commerciali che insistono sui quartieri San Martino”, “San Francesco”, “Sant’Antonio” del Centro di Pisa, per poi essere successivamente esteso a tutte le utenze del Centro Storico.

I commercianti devono provvedere alla piegatura e alla legatura dei cartoni prodotti e a conferirli presso l'ingresso dell'esercizio, ove gli operatori provvedono a ritirarli dopo la chiusura dei negozi.

La totalità della carta e dei cartoni provenienti dallo svuotamento sia dei cassonetti che dal servizio porta a porta, verrà conferita presso la Piattaforma per la selezione della carta ubicata in Gello di Pontedera (PI).

Ogni raccolta è seguita da operazioni di pesatura con comunicazione alla Geofor del riepilogo mensile dei quantitativi raccolti e commercializzati

 

Azioni del Comune:

Promozione da parte del Comune in supporto all'attività dell'azienda smaltitrice, di campagna di educazione ambientale rivolte in particolare al recupero dei rifiuti.

Sorveglianza da pare dei Vigili Urbani del rispetto del divieto di sosta ed in prossimità (50 cm per lato) dei cassonetti, o affidamento di tale funzione agli operatori qualificati, mediante apposita ordinanza sindacale.

Effettuazione del servizio a domicilio presso le grandi utenze commerciali così come proposto dalla Geofor

Vigilanza sul corretto conferimento negli orari prestabiliti per la raccolta porta a porta nel quartiere S. Maria

 

 

 

 

Servizio            Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti

Sub Servizio             Rifiuti solidi urbani pericolosi (pile esauste e farmaci scaduti)

 

La Società Geofor S.p.A. è tenuta ad effettuare la raccolta ed il trasporto dei R.U.P. così come definiti dalla normativa di settore nel rispetto delle norme vigenti e di quelle contenute nel regolamento Comunale di servizi di smaltimento di rifiuti.

La Società Geofor S.p.A. dovrà provvedere a propria cura ed onere alla manutenzione ordinaria e straordinaria ed alla relativa pulizia di tutti i contenitori dislocati sul territorio comunale nonché ad una loro eventuale integrazione e/o sostituzione.

Detti contenitori verranno svuotati secondo la cadenza programmata nel PTF. Il suddetto materiale sarà depositato presso lo stoccaggio autorizzato della Geofor S.p.A., o conferito presso gli impianti di Gello di Pontedera e/o Pisa o altri impianti autorizzati, ed avviato alla smaltimento finale, addebitandone le spese al Comune di PISA secondo i prezzi riportati nel PTF annuale facente parte essenziale della presente convenzione

 

Pile esauste

Glossario

Servizio di raccolta differenziata mediante appositi contenitori delle pile per piccoli elettrodomestici e successivo smaltimento presso impianti autorizzati.

 

Ambito territoriale del servizio:

Il servizio è svolto nell’intero territorio Comunale di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio:

Le attività previste dal servizio sono la raccolta differenziata delle pile esauste mediante appositi contenitori, il trasporto, lo stoccaggio provvisorio delle pile presso impianti di Geofor autorizzati e delle pile esauste; la raccolta delle pile esauste avviene impiegando contenitori installati presso le scuole elementari e medie,

La distribuzione dei contenitori sul territorio comunale è indicata nella cartografia tecnica allegata:

 

Contenitori pile esauste:

         n° 40

         capacità: 130 lt

         materiale: resine poliolefiniche resistenti ad agenti chimici e agli urti

 

 

Farmaci scaduti

Glossario

Servizio di raccolta differenziata mediante appositi contenitori di farmaxci scaduti e successivo smaltimento presso impianti autorizzati.

 

Ambito territoriale del servizio:

Il servizio è svolto nell’intero territorio Comunale di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio:

Le attività previste dal servizio sono la raccolta differenziata dei farmaci scadut mediante appositi contenitori, posizionati presso le farmacie comunali e nelle sedi di zona aziendali.

I farmaci vengono smaltiti mediante termodistruzione presso l'impianto di incenerimento di Ospedaletto (PI)

 

Contenitori farmaci scaduti

         n° 40

         capacità: 130 lt

         materiale: resine poliolefiniche resistenti ad agenti chimici e agli urti

 

 

Azioni del Comune:

Promozione da parte del Comune in supporto all'attività dell'azienda smaltitrice, di campagna di educazione ambientale rivolte in particolare al recupero di rifiuti pericolosi.

 

 

 

 

 

Servizio              Pulizia strade

Sub Servizio            Spazzamento, lavaggio e disinfezione

 

Glossario

Operazione di pulizia manuale o meccanizzata del suolo pubblico

 

Ambito territoriale del servizio

Il servizio di spazzamento, lavaggio e disinfezione, si svolge sulle strade, piazze; portici e marciapiedi, e le aree complementari intese principalmente come aiuole spartitraffico.

 

Modalità di espletamento del servizio

Prima della descrizione delle modalità di espletamento del servizio, vengono riportate le definizioni delle diverse aree cittadine interessate e la relativa tipologia di servizio svolto in ciascuna di esse.

Strade e piazze: comprendono strade e piazze classificabili come comunali all'interno del perimetro del comune, incluse le cunette pavimentate, i tratti urbani di strade statali e i grandi parcheggi pubblici asfaltati.

Il servizio consiste nello spazzamento delle strade e piazze pedonali e non, con mezzi meccanici e/o manuali, ed il lavaggio e disinfezione della sede stradale; comprende inoltre la raccolta e il trasporto dei rifiuti urbani rinvenuti abbandonati ai lati della carreggiata o sulla stessa in caso di pericolo o intralcio per il traffico.

Marciapiedi: Area pavimentata a lato della carreggiata destinata al traffico pedonale.

Il servizio consiste nello spazzamento, lavaggio e disinfezione del marciapiede e di un metro di carreggiata sotto il ciglio dello stesso con mezzi meccanici e /o manuali; comprende inoltre la raccolta ed il trasporto di rifiuti urbani e speciali rinvenuti abbandonati su di esso o ai lati della carreggiata.

Portici: Aree coperte a lato del marciapiede destinate al passaggio pedonale ed alla sosta.

Il servizio consiste nello spazzamento, lavaggio e disinfezione dei portici con mezzi meccanici e/o manuali; comprende inoltre la raccolta e il trasporto dei rifiuti urbani rinvenuti abbandonati.

Tazze alberate: Apertura del manto stradale e/o del marciapiede per consentire la piantumazione di essenze arboree. Il servizio consiste nella pulizia manuale

Piccole aree di risulta: Piccole aree derivanti da incroci di viabilità non classificabili come spartitraffico.

Il servizio consiste nella pulizia manuale e meccanizzata (ove possibile).

Lo spazzamento manuale viene effettuato dagli operatori mediante l'utilizzo di pala, scopa e carretto o altro mezzo leggero

Lo spazzamento meccanizzato si avvale dell'utilizzo di spazzatrici, con all'occorrenza l'utilizzo di operatori che convogliano il rifiuto con la scopa verso la spazzatrice; il lavaggio avviene con lavastrade e innaffiatrici.

Il servizio di spazzamento avviene su tre turni di lavoro (antimeridiano, pomeridiano e notturno) secondo frequenze di intervento variabili (quindicinali, settimanali, bisettimanali, alternate, giornaliere); le modalità i turni e le frequenze sono funzioni della viabilità, della tipologia e densità di insediamento, del flusso automobilistico, dell'entità della presenza turistica.

 

Azioni del Comune:

Ottimizzazione degli interventi di supporto dei Vigili Urbani o affidamento a operatori qualificati mediante apposita ordinanza sindacale, della funzione di regolazione del traffico a protezione dei percorsi di spazzamento meccanizzato, attraverso anche l'installazione di segnaletica fissa per il divieto temporaneo e programmato delle soste.

Verranno a far parte della presente convenzione delle tabelle nelle quali verranno indicate, per ogni strada, il giorno e l'orario di effettuazione del servizio; tali tabelle dovranno essere di tipo "dinamico" nel senso che dovranno essere continuamente aggiornate in funzione sia di nuove normative (codice della strada, ordinanze comunali, ecc) sia di eventuali zone di espansione del territorio comunale, sia di particolari esigenze da parte dell'Amministrazione. A tal scopo l'aggiornamento avverrà a seguito di determine emanate dal Servizio Pianificazione del Territorio U.O.C. Ambiente del Comune di Pisa.

L'aggiornamento delle schede deve essere inviato al Comune. 

Fino all'elaborazione di dette nuove tabelle resta valido l'Allegato B "Servizio di spazzamento, Servizio di spazzamento periferico" del contratto con la GEA del 04.08.1999

 

 

 

 

 

Servizio Pulizia strade

Sub Servizio      Piano foglie

 

Glossario

Servizio svolto in autunno-inverno, di rimozione delle foglie dalle carreggiate stradali al fine di evitare l'intasamento dei tombini fognari

 

Ambito territoriale del servizio

Il servizio è reso nell'ambito del Comune di Pisa nelle strade e viali alberati con latifoglie

 

Modalità di espletamento del servizio

L'eliminazione delle foglie dalle strade urbane avviene in genere nei mesi di novembre, dicembre e gennaio (questo periodo può essere anticipato o posticipato in relazione alle condizioni climatiche e quindi alla caduta delle fogli stesse); il servizio prevede un azione centralizzata ed una locale ed è svolto con spazzatrici grandi e medie e con aspirafoglie.

La frequenza degli interventi è generalmente settimanale con turni di lavoro su l'intera giornata in modo da non interferire sulla viabilità

Inoltre tale servizio sarà svolto su richieste specifiche della pubblica amministrazione.

 

Azioni del Comune:

Ottimizzazione degli interventi di supporto dei Vigili Urbani o affidamento a operatori qualificati mediante apposita ordinanza sindacale, della funzione di regolazione del traffico a protezione dei percorsi di spazzamento meccanizzato, per la pulizia delle foglie, attraverso anche l'installazione di segnaletica fissa per il divieto temporaneo e programmato delle soste.

 

 

 

 

Servizio             Pulizia Strade

Sub servizio            Raccolta e smaltimento siringhe

 

Glossario

Servizio di raccolta differenziata delle siringhe usate abbandonate in luoghi pubblici ed il loro smaltimento presso impianti Geofor

 

Ambito territoriale del servizio

Il servizio si svolge nell'ambito del Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio

Le attività previste sono la raccolta delle siringhe usate abbandonate, il trasporto e successivamente lo smaltimento mediante termodistruzione.

Il servizio viene espletato mediante giri periodici di raccolta nelle zone della città a maggior rischio ossia nei luoghi in cui abitualmente si rinvengono le siringhe abbandonate ed inoltre con interventi su segnalazione telefonica alla linea verde.

Il personale addetto è dotato di attrezzatura specifica (vestiario di protezione, pinze speciali, contenitori idonei, ecc.,)

Il servizio è attivo dal lunedì al sabato con una squadra di pronto intervento (lavoro straordinario; gli automezzi utilizzati, appositamente allestiti, indicano sulla fiancata che sono adibiti al servizio di raccolta siringhe.

Inoltre tale servizio sarà svolto su richieste specifiche della pubblica amministrazione.

 

 

 

 

Servizio             Servizi Aree Pubbliche Speciali

Sub servizio            Mercati

 

Glossario

Servizio di pulizia, lavaggio, diisinfezione, raccolta e smaltimento dei rifiuti provenienti dai mercati

 

Ambito territoriale del servizio

Il servizio è reso nei mercati riportati in tabella

 

Piazza Vettovaglie/Piazza S.Omobono

Riglione

Mercato Ambulante (Paparelli)

Marina Invernale

Mercato Ambulante (S.Martino.)

Marina Estivo

Mercato Straordinario Ambulante (Paparelli)

Tirrenia Stagionale

Mercato Straordinario Ambulante (S.Martino)

Mercato Antiquariato

Pisanova

Mercato Ortofrutticolo

Piazza Duomo - Largo Cocco Griffi

 

 

 

Modalità di espletamento del servizio

Il servizio di raccolta dei rifiuti avviene durante il servizio ordinario di raccolta mediante lo svuotamento degli appositi cassonetti predisposti per conferire sia i rifiuti vegetali, legnosi che dei rifiuti in genere.

I mercati vengono puliti dopo la fine delle vendite con interventi manuali di accumulo dei rifiuti con mezzi leggeri provvedendo all'asportazione dei rifiuti e allo spazzamento; il lavaggio viene effettuato con lavastrade leggere laddove il passaggio non è ostruito dalla presenza dei banchi.

Per quanto riguarda il mercato ortofrutticolo, la pulizia dell’area comunale è effettuata mediante l’utilizzo di spazzatrice da 4 mc.

 

Azioni del Comune:

Le associazioni di categoria dovrebbero svolgere azioni di sensibilizzazione verso gli operatori commerciali affinché vengano evitati comportamenti scorretti quali il prolungamento dell'orario di apertura o l'eccessivo abbandono di rifiuti a terra, bensì negli appositi cassonetti predisposti dalla Geofor.

Ottimizzazione degli interventi di supporto dei Vigili Urbani o affidamento a operatori qualificati mediante apposita ordinanza sindacale, della funzione di regolazione del traffico delle strade dove si è svolto il mercato a protezione dei percorsi di spazzamento meccanizzato o manuale

 

 

 

 

Servizio Attività educative e formative

Sub servizio      Educazione ambientale nelle scuole

 

Glossario

Attività svolta attraverso progetti didattici rivolti all’informazione e formazione su tematiche di carattere ambientale

 

Ambito territoriale

Scuole di ogni ordine e grado presenti nel Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio

Porre particolare attenzione al rapporto con il mondo della scuola e per tale motivo oltre ai rapporti istituzionali con il Provveditorato agli Studi e con l'assessorato alle scuole del Comune di Pisa, organizzare incontri in base alle specifiche richieste da pare di singoli istituti di ogni ordine e grado, organizzando eventualmente anche dei seminari.

Realizzare un progetto per il Comune di Pisa, in accordo con l'assessorato alle Politiche educative ed il Provveditorato agli Studi, in modo da rendere ordinario ed istituzionale l'attività di educazione ambientale presso le scuole dell'obbligo presenti sul territorio cittadino (si potrebbero formare degli educatori ambientali, o mandare nelle scuole i vigili ambientali) l'attività di formazione/informazione ambientale è rivolta sia agli studenti che ai docenti prevedendo l'attivazione della raccolta differenziata della carta, dell'alluminio e eventuale produzione di compost verde.

 

 

 

 

Servizio          Piani Speciali

Sub servizio   Manifestazioni Pubbliche

 

Glossario

Servizio di pulizia aree pubbliche interessate da manifestazioni pubbliche, pulizia dei rifiuti abbandonati nelle aree a verde  e nei parchi pubblici

 

Ambito territoriale

Il servizio viene svolto nelle strade in cui si svolgeranno le manifestazioni successivamente elencate e su tutto il territorio comunale su richiesta del Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio

Questo servizio viene attivato in concomitanza delle seguenti manifestazioni:

Gioco del Ponte, Luminaria S. Ranieri, Fiera I° maggio Tirrenia, Fiera S. Ubaldo, Fiera Ascensione S. Piero, Regata S. Ranieri, Fiera S. Ranieri, Regata delle Repubbliche Marinare, Fiera di Natale, per la cui esatta ubicazione si rinvia al piano comunale per l'esercizio del commercio su aree pubbliche approvato con delibera del consiglio comunale n° 45 del 12.10.2001 esecutiva.

Sono escluse dal servizio tutte quelle manifestazioni di durata limitata per le quali non vengono richieste attrezzature specifiche, ma per le quali è sufficiente intensificare servizi ordinari di raccolta dei rifiuti e/o spazzamento delle strade (raduni, cortei, ecc.).

 

 

 

 

Servizio   Piani Speciali

Sub Servizio      Cancellazione scritte murarie

 

Glossario

Il servizio consiste nella cancellazione delle scritte murarie

 

Ambito territoriale del servizio

Il servizio è reso nell'ambito di tutto il territorio del Comune di Pisa.

 

Modalità di espletamento del servizio

L'eliminazione delle scritte avviene su segnalazione del competente ufficio comunale; un operatore viene inviato sul posto munito o di vernice, possibilmente compatibile con quella già preesistente, o di idropulitrice per la cancellazione delle scritte.

Gli interventi effettuati saranno comunicati mensilmente al Comune mediante specifico rapporto allegato alla fattura.

 

Azioni del Comune:

Ottimizzazione degli interventi di supporto dei Vigili Urbani o affidamento a operatori qualificati mediante apposita ordinanza sindacale, o attraverso l’utilizzo di apposite guardie ambientali volontarie

 

 

 

 

Servizio gratuito e/o a pagamento

Sub servizio      Rifiuti ingombranti a domicilio

 

Glossario

Servizio di ritiro a domicilio di materiali costituito da rifiuti ingombranti quali beni di consumo durevoli di arredamento, impiego domestico provenienti da fabbricati o altri insediamenti civili in genere, frigoriferi, surgelatori, congelatori; televisori; computer; lavatrici, lavastoviglie, condizionatori d'aria, biciclette ecc..

 

Ambito territoriale

Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio

E' attivo un numero verde (800959095) con operatore dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 14.30 alle 16.30, dal lunedì al venerdì, per la prenotazione su chiamata per il ritiro a domicilio di materiali ingombranti che viene effettuato gratuitamente per modiche quantità e su preventivo per quantitativi maggiori.

Il materiale deve essere conferito dall'utente al piano stradale, all'altezza del numero civico di residenza; il quantitativo di rifiuti conferiti per ogni chiamata non può eccedere la portata del mezzo sia in peso (500 Kg) che in volume (5m3)

Tale servizio sarà svolto secondo quanto riportato nel Piano tecnico finanziario annuale approvato dall’amministrazione Comunale che fa parte integrante della presente Convenzione.

La definizione quantitativa e qualitativa di tali rifiuti sarà stabilita dall’Amministrazione Comunale con apposito atto.

La società GEOFOR S.p.A., prima di effettuare lo smaltimento dei rifiuti ingombranti raccolti, dovrà provvedere altresì a separare le parti ferrose od altro materiale suscettibile di recupero e riutilizzo: di tale materiale dovrà risultare indicazione specifica anche per la annuale dichiarazione dei rifiuti prodotti e smaltiti.

Per il servizio verranno utilizzati operatori e mezzi opportunamente equipaggiati ed attrezzati per tali tipi di interventi.

 

 

 

 

Servizio             Straordinario a richiesta

Sub Servizio                  Sgombero rifiuti abbandonati e macerie da crollo

 

Glossario

Servizio di rimozione e trasporto in discarica di rifiuti abbandonati su suolo pubblico e delle macerie in caso di calamità naturali.

 

Ambito territoriale del servizio

Il servizio viene svolto, su richiesta del competente ufficio comunale, nell'ambito del Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio

Il servizio riguarda i rifiuti abbandonati sul suolo pubblico; il materiale caduto sul suolo pubblico o privato a seguito di agenti atmosferici come tegole, cornicioni, calcinacci, alberi, ecc. verrà eliminato con azioni di coordinamento con le strutture della Protezione Civile

 

 

 

 

Servizio              Straordinario

Sub Servizio     Collaborazione nel controllo di atti incivili

 

Glossario

Servizio che consiste nel sensibilizzare ed eventualmente multare i cittadini che contravvengono a norme legislative inerenti la lordura delle strade.

 

Ambito territoriale

Tutto il territorio del Comune di Pisa

 

Modalità di espletamento del servizio

A seguito di apposita convenzione che sarà stipulata fra Geofor, Comune di Pisa e WWF, sarà costituito un gruppo di guardie ambientali. Tali guardie ambientali saranno destinate a vari compiti fra i quali una campagna di formazione e sensibilizzazione porta a porta, relativamente al quartiere di S. Maria per il servizio di raccolta porta a porta (e successivamente anche per gli altri quartieri), e il pattugliamento delle strade urbane individuando gli atti incivili di lordura in corso, intervenendo per la cessazione degli stessi, rilevando l'infrazione ed elevando la contravvenzione prevista; viene anche svolta un azione di assistenza ed informazione ai cittadini riguardo la normativa dell'igiene sul suolo pubblico.

L'attività di pattugliamento viene svolta in modo mirato a seguito di segnalazioni pervenute (linea verde, lettere, ecc.), o secondo percorsi, con particolare cura per quelle comprendenti il centro storico, e le strade a rischio per alta incidenza di rifiuti abusivamente depositati.

Le multe che saranno elevate riguardano le violazioni alle infrazioni al regolamento comunale del servizio di smaltimento dei rifiuti attualmente vgente approvato con delibera del consiglio comunale n° --------- del --------

 

Azioni del Comune

Intervento, in caso di infrazione ai divieti di sosta posti sui cassonetti, con l'ausilio del Comando di Polizia Municipale del Comune di Pisa.

 

 

 

 

Articolo11

PIANO TECNICO FINANZIARIO – CORRISPETTIVO DEI SERVIZI – PAGAMENTI

La GEOFOR S.p.A. è tenuta a presentare, entro il 30 settembre di ogni anno e comunque in tempo utile per la redazione del bilancio Previsionale dell’esercizio relativo all’anno successivo, un Piano Tecnico Finanziario (P.T.F.) comprendente il corrispettivo complessivo del servizio da effettuarsi nell’anno di competenza (risultante del totale degli importi annui dei singoli servizi).

Gli importi annui relativi ai singoli servizi che la GEOFOR dovrà specificare nel P.T.F., saranno la risultante di una progettazione tecnico - economica, redatta autonomamente dalla GEOFOR, in base agli indirizzi che l’Amministrazione Comunale avrà provveduto ad emanare per tempo, e sarà tesa all’ottimizzazione di ogni singolo servizio secondo i parametri che consentiranno il raggiungimento di un elevato standard di qualità e di efficienza nei confronti dell’utenza.

Ai servizi oggetto della presente Convenzione, nella progettazione di cui sopra, la GEOFOR applicherà al monte ore di impiego del personale – degli automezzi e delle attrezzature i costi orari e/o il nolo mensile relativi agli stessi, al fine di quantificare l’importo globale. I costi orari del personale e degli automezzi saranno determinati suddividendo il personale in base ai livelli contrattuali, mentre gli automezzi saranno suddivisi in categorie in base alla fascia di capacità ricettiva dell’attrezzatura di compattazione o della diversa funzionalità della macchina; per ogni categoria di automezzi o di livelli di dipendenti sarà quindi indicato il costo globale correlato al monte ore impegnato nel singolo servizio.

Sui costi orari così determinati sarà infine ricaricata la percentuale dei costi indiretti e dei costi generali d’azienda per la competenza relativa al settore di raccolta.

Analoga procedura dovrà essere adottata dalla GEOFOR S.p.A. per il costo delle attrezzature, rapportato al relativo nolo mensile.

Sul corrispettivo globale di servizi oggetto della presente Convenzione sarà eventualmente ricaricato l’utile d’azienda pari alla percentuale del 5% (cinquepercento), in base alle determinazioni che l’assemblea dei soci della GEOFOR S.p.A. intenderà assumere al riguardo. Anche in questo caso, sarà cura della GEOFOR S.p.A. provvedere a darne adeguata e tempestiva informazione all’Amministrazione Comunale, entro il 30 settembre di ciascun anno, per consentirLe di adottare gli adempimenti economici finanziari di competenza per l’esercizio relativo all’anno successivo.

In caso di variazione, durante la gestione dell’esercizio dell’anno di competenza, in aumento o in diminuzione di ogni servizio, od in caso di aggiunta di ulteriori servizi o modifica di servizi già in essere, il corrispettivo sarà determinato applicando i costi unitari riferiti a quelli indicati nel P.T.F. annuale relativamente al personale - agli automezzi ed alle attrezzature.

I prezzi unitari sopra indicati si intendono escluso I.V.A. e tributi di Legge. Si precisa che sui materiali da raccolta differenziata avviati al riutilizzo o compostaggio non grava il Tributo Speciale (Ecotassa) ex Art.. 3 della L. n° 549 del 28.12.95 (L.R. n° 60 del 29.07.96).

Il P.T.F. presentato dalla GEOFOR S.p.A., prima di diventare esecutivo, dovrà ottenere l’approvazione dall’Amministrazione Comunale contestualmente all’adozione del Bilancio Previsionale dell’anno successivo alla data di presentazione del suddetto P.T.F.

L’Amministrazione Comunale ha la facoltà di apportare modifiche od integrazioni al P.T.F. presentato dalla GEOFOR S.p.A., prima di procedere alla sua approvazione. Tali variazioni saranno comunicate alla GEOFOR S.p.A., la quale, nell’accettare, provvederà a trasmettere il nuovo P.T.F: modificato in tempo utile per consentire all’Amministrazione Comunale di adottare il Bilancio Previsionale dell’esercizio finanziario dell’anno di competenza.

Nell’eventualità che non vi sia accordo, con la mancata approvazione del P.T.F. relativo a servizi aventi carattere accessorio rispetto al servizio di raccolta dei RSU, è facoltà di entrambi i contraenti la presente convenzione, previo avviso scritto da inviare entro il 31.12, di ogni esercizio finanziario, di recedere dai servizi medesimi, variando così il complesso delle prestazioni fornite dalla medesima Soc. GEOFOR S.p.A.

Il pagamento dei servizi resi avrà cadenza mensile posticipata ed avverrà in base a fatture emesse dal gestore entro il 10 di ogni mese ed indirizzate al servizio Pianificazione del Territorio – Tutela Ambiente; il responsabile del procedimento è il Dirigente del Servizio Pianificazione del Territorio.

La fattura dovrà contenere:

    servizio di nettezza urbana, includendo in questa voce raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani e assimilabili, raccolta e trasporto ingombranti, spazzamento, lavaggio e disinfezione strade e portici, raccolta siringhe, cancellazione scritte murarie.

  • raccolta dei rifiuti e della pulizia dei mercati.

  • smaltimento di rifiuti solidi urbani e assimilabili.

  • La fattura deve essere molto dettagliate e deve contenere tutti i dati per una precisa identificazione dei rifiuti ed una esatta valutazione dei costi.

    Il pagamento della fattura avverrà entro 90 giorni dall’emissione della fattura stessa.

    In caso di ritardato pagamento per fatti non imputabili al gestore, il Comune sarà tenuto a corrispondere al gestore stesso, interessi convenzionali al tasso legale decorrenti dalla data di scadenza del pagamento e fino al saldo effettivo del prezzo, tali interessi saranno conteggiati e fatturati al Comune su base mensile.

    Per i servizi di trattamento, smaltimento in discarica o di termodistruzione, o di riciclaggio dei rifiuti urbani o assimilabili, il corrispettivo annuo è predeterminato dal quantitativo in pesa conferito dal Comune di PISA, nell’anno, secondo il report derivante dall’impianto di pesatura presso gli impianti di smaltimento, e moltiplicati per la tariffa unitaria.

    La tariffa al netto di I.V.A. e tributi di Legge, è riportata annualmente nel P.T.F..

    Resta salva la facoltà della GEOFOR S.p.A. disporre con deliberazione dell’assemblea su proposta del Consiglio di Amministrazione, di aumenti tariffari a fronte ed in proporzione alla programmazione di investimenti connessi al servizio di trattamento e smaltimento dei rifiuti, con preavviso all’Amministrazione interessate per i tempestivi adempimenti economici finanziari

 

     

 

Ufficio Aziende ed Esternalizzazioni Se vuoi puoi inviare un messaggio - Responsabile del sito e-mail webmaster
Palazzo Gambacorti. Piano Terzo


23/09/2008